Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Che dire? Ovvio! il 7 gennaio comincia la presentazione dei ricorsi per incostituzionalità della legge contro le sigarette elettroniche.
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.


SIGARETTE ELETTRONICHE: UNA MAREA DI RICORSI CONTRO LA TASSA
La Lega Italiana Fumo Elettronico va contro il governo e l'imposizione della tassa sulle sigarette elettroniche.

Tra le nuove tasse imposte dal governo per il 2014, e contenute nella legge di stabilità, colpisce molto l'articolo 64 della legge 99/2013 che impone ai venditori di sigarette elettroniche di aumentare il costo delle stesse e di ogni accessorio di cui hanno bisogno del 58,5%, tassa che poi andrà versata allo Stato italiano.

Questa imposizione, che ha dei profili di forte incostituzionalità in quanto va contro il principio di uguaglianza fra cittadini, contro l'art. 54 (sulla progressività delle tasse in base alla capacità contributiva), contro gli articoli costituzionali sulla libertà di impresa economica, è passata praticamente sotto silenzio ma è possibile che porti al fallimento di molte attività in uno dei pochi settori economici che si potevano definire in crescita in Italia: quello dei nuovi negozi di sigarette elettroniche i cui proprietari erano appena passati dalla vendita online all'organizzazione di negozi fisici e di brand.

Contro questo provvedimento si sono mosse le associazioni di categoria del settore, affiliate a Federcontribuenti, fra cui la Lega Italiana Fumo Elettronico, le associazioni di categoria, Anafe-Confindustria e Fiesel-Confesercenti e la Lega Antifumo. Il 7 gennaio sarà presentata al Tar una prima serie di ricorsi per incostituzionalità contro il provvedimento, cui ne seguiranno molti altri.

Secondo le associazioni di categoria, questa tassa crea l'ingiusta situazione per cui un un semplice carica batterie, accessorio necessario al funzionamento della sigaretta elettronica ma acquistabile anche in qualsiasi negozio anche per altri motivi, si ritroverà ad essere più caro del 58,5% se acquistato in un negozio di sigarette elettroniche.

La stranezza dell'articolo 64 della legge 9/2013 è che sembra anche andare contro il diritto alla salute sostenuto dalla Costituzione Italiana: la sigaretta elettronica, che funziona sulla base di liquidi di ricarica che non sempre hanno a che fare con la nicotina e di semplici dispositivi elettronici, è utilizzata come metodo per smettere di fumare tabacco, mentre le tasse sul tabacco e sulle sigarette normali e l'instaurazione del monopolio statale sono state messe proprio per disincentivare il vizio del fumo di tabacco, specialmente fra i più giovani.

Lo stesso monopolio di Stato sul tabacco e il rigido sistema di distribuzione delle sigarette costituito dalle cosiddette "privative", cioè licenze particolari e incedibili per la vendita del tabacco, con la forte tassazione specifica sul prodotto, erano state introdotte sin dal 1861 e sono state portate avanti per più di un secolo come tentativo di migliorare la salute pubblica e di prevenire gli abusi.

In questo caso sembra invece che lo Stato italiano abbia dato rilevanza alla tassazione del concetto di fumo, più che al danno derivato dall'abuso di nicotina.
 

2Max2Pax

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
30 Dic 2013
Messaggi
56
Gradimento
1
Punti
13
Località
Bergamo
Ciao,
parlo da cittadino italiano e non da svapatore: con questa legge fatta da degli incompetenti solo ed esclusivamente per raccattare quattro soldi in più otterranno l'esatto contrario.
Compreremo tutti all'estero e le tasse le pagheranno i siti esteri nei loro paesi d'appartenenza.
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Ciao,
parlo da cittadino italiano e non da svapatore: con questa legge fatta da degli incompetenti solo ed esclusivamente per raccattare quattro soldi in più otterranno l'esatto contrario.
Compreremo tutti all'estero e le tasse le pagheranno i siti esteri nei loro paesi d'appartenenza.
Si infatti. Non solo non ci saranno entrate dalle accise ma non ci sarà neppure il gettito fiscale. E dall'estero "con viva e vibrante soddisfazione" (alla Napolitano/Crozza), ringraziano.
Ma quando è così non posso pensare che trattasi di banale disattenzione. E' pensata per chiudere i negozi di svapo e far felici i tabaccari.
Sarebbe ora di introdurre l'obbligo per chi ci governa di una assicurazione per i danni cagionati alla collettività. Caro Saccomanni, hai fatto contento i tabaccai provocando danni erariali notevoli alla collettività?.... PAGA: Questo è il conto! Io come libero professionista mi pago una assicurazione professionale per proteggermi da eventuali errori che commetto nell'esercizio della professione. Perchè loro no?
 

Vapitalia

Utente SEF
Registrato
9 Gen 2014
Messaggi
3
Gradimento
0
Punti
8
Località
Spoleto
Sito Web
cristianmods.biz
Dispositivi in uso
Personale
Atomizzatori in uso
Vektor - Small
Ciao,
parlo da cittadino italiano e non da svapatore: con questa legge fatta da degli incompetenti solo ed esclusivamente per raccattare quattro soldi in più otterranno l'esatto contrario.
Compreremo tutti all'estero e le tasse le pagheranno i siti esteri nei loro paesi d'appartenenza.

L'idea/scopo non è "per raccattare quattro soldi in più" ma per recuperare i soldi persi , le sigarette elettroniche sono pericolose per le multinazionali del tabacco è per lo stato .
Che ci riserva il 2014 .
- diminuzione delle accise sui tabacchi
- divieto di svapo e pubblicità per le sigarette elettroniche
- tassa di consumo del 58,5% su sigarette elettroniche
Servilismo del attuale governo nei confronti della lobby dei tabacchi è quanto pare abbastanza chiaro.


Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
Federazione Italiana Tabbacai
Il 2013 si presenta come un anno certamente non facile, non solo per la congiuntura economica del Paese, ma anche più nello specifico per il nostro settore.Sul fronte del tabacco, gli ultimi mesi dell’anno hanno segnato un vero e proprio tracollo nelle vendite, a causa della scellerata politica dei prezzi, della più generale crisi dei consumi, dell’aumento del contrabbando e della diffusione della sigaretta elettronica.Dal 1 gennaio è poi entrato in vigore il divieto di vendita del tabacco ai minori di 18 anni, con pesanti sanzioni tra chi di noi non lo rispetterà e non lo farà rispettare.A questo scenario, non certo roseo, si aggiunge il tema della Direttiva europea sui prodotti del tabacco e la conseguente manifestazione dei tabaccai europei, che si terrà a Bruxelles il 22 gennaio prossimo.Assai meno drammatica la situazione nel comparto giochi, dove il Gratta e Vinci continua a tenere il mercato, anche se in un momento di generale crollo dei consumi. Il Lotto ne ha risentito in misura maggiore ma, ormai, non è più il gioco che sembrava destinato a scomparire. Oggi è vivo e vegeto ed è nuovamente apprezzato dai giocatori, grazie ai fruttuosi interventi di rilancio messi in essere da Lottomatica che, ogni anno di più, si conferma con merito la più grande azienda al mondo del settore.
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
649
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Certo che sfiga a fare il tabaccaio.
Da una parte vendono morte e dall'altra con la lottomatica ed i grattaevinci (chepoiperdisempre) aiutano la gente a rovinarsi per colpa della ludopatia.

Questa poi mi giunge nuova....
Lottomatica è la più grande azienda al mondo del settore.
Al meno in questo siamo i 1° grazie a questa classe politica che per 20 anni spallegiati dalle mafie, ha solo distrutto e saccheggiato il paese, insieme alle speranze di vita di 60 milioni di persone.
Che schifo.
Mercenari.
Lucrare sulla disperazione e sulla speranza della gente.

Che pezzenti...
 
Ultima modifica:

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
L'idea/scopo non è "per raccattare quattro soldi in più" ma per recuperare i soldi persi , le sigarette elettroniche sono pericolose per le multinazionali del tabacco è per lo stato .
Che ci riserva il 2014 .
- diminuzione delle accise sui tabacchi
- divieto di svapo e pubblicità per le sigarette elettroniche
- tassa di consumo del 58,5% su sigarette elettroniche
Servilismo del attuale governo nei confronti della lobby dei tabacchi è quanto pare abbastanza chiaro.


Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
Federazione Italiana Tabaccai

Sono tutti servili al potere in modo becero. Anche buona parte dei giornalisti. Oggi leggo questo titolo sulla testata di "Repubblica": Crolla la vendita di tabacco: lo Stato perde 730 milioni.
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.

Non me ne voglia l'autore dell'articolo ma "Crolla la vendita di tabacco" è un ottima notizia se si pensa ai danni che provoca il tabagismo che spesso portano a malattie fumo-correlate mortali. Ma l'autore completa il titolo con "Lo Stato perde 730 milioni".
A sto punto il dubbio: qual'è la notizia? Il crollo del fumo... o lo Stato che perde 730 milioni?
 

Vapitalia

Utente SEF
Registrato
9 Gen 2014
Messaggi
3
Gradimento
0
Punti
8
Località
Spoleto
Sito Web
cristianmods.biz
Dispositivi in uso
Personale
Atomizzatori in uso
Vektor - Small
Ci sono migliaia di siti online che vendono articoli per fumatori , cartine ,filtri macchinette rolling ,batterie , accendini , macchinette elettroniche per sigarette è tante altre cose fai da te ( addirittura su EBAY - AMAZON ) , si parlava di un aumento di 58,5% per questi prodotti ma stranamente non sono stati inclusi in nessuna categoria "TABACCHI" o "PRODOTTI SUCCEDANEI DEL TABACCO" come le sigarette elettroniche (pezzi di ricambio, batterie ecc.)
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
649
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Sono tutti servili al potere in modo becero. Anche buona parte dei giornalisti. Oggi leggo questo titolo sulla testata di "Repubblica": Crolla la vendita di tabacco: lo Stato perde 730 milioni.
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.

Non me ne voglia l'autore dell'articolo ma "Crolla la vendita di tabacco" è un ottima notizia se si pensa ai danni che provoca il tabagismo che spesso portano a malattie fumo-correlate mortali. Ma l'autore completa il titolo con "Lo Stato perde 730 milioni".
A sto punto il dubbio: qual'è la notizia? Il crollo del fumo... o lo Stato che perde 730 milioni?

Si ma il crollo della vendita del tabacco non stava avvenendo per colpa delle sigarette elettroniche che comprende infatti una piccolissima percentuale di fumatori, ma per colpa dello stato ed i suoi continui aumenti sulle accise sul tabbacco.
Più si alza l'accisa sulle sigarette meno la gente le compra.
Ovvio. Infatti se un pacchetto costasse 15 euro vedi che lo stato non incassa più un benemerito

Leggete un poco qui:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Si ma il crollo della vendita del tabacco non stava avvenendo per colpa delle sigarette elettroniche che comprende infatti una piccolissima percentuale di fumatori, ma per colpa dello stato ed i suoi continui aumenti sulle accise sul tabbacco.
Più si alza l'accisa sulle sigarette meno la gente le compra.
Ovvio. Infatti se un pacchetto costasse 15 euro vedi che lo stato non incassa più un benemerito

Leggete un poco qui:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.

Ma si ovvio. Ne io ne te abbiamo quella conoscenza e padronanza della materia economica come i "blasonati" professoroni... eppure sappiamo che il continuo aumento delle tassazioni dirette e indirette deprimono il mercato e l'economia. Noi lo sappiamo perchè ci accorgiamo che sempre più spesso dobbiamo andare allo sportello bancomat per fare la "ricarica" del portafoglio. Loro questo problema non ce l'hanno: con quello che guadagnano, che vuoi che sia un punto in più di percentuale sull'IVA. Per loro 10 mila euro corrispondono alle nostre 100. Però, visto che sono professoroni, hanno studiato la "Curva di Laffer"... un grafico in cui si mette in evidenza come all’aumentare delle aliquote (da un certo punto in poi) diminuisce il gettito. Leggi un po' qui:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.

E' da morir dal ridere (per non piangere). Si cita anche l'operato del "Gran Lup Mann Professor Dott" Mario Monti. Tassa sulle auto di lusso, tassa sugli Yacht e IVA stanno avendo risultati non solo inferiori alle aspettative... MA ADDIRITTURA NEGATIVI. Per la tassa sulle auto di lusso, da un gettito previsto di +168 milioni si è passati a -140 milioni. Infatti tutti i vari macchinoni (Audi Q7, ecc) sono SPARITE dalla circolazione. Chi l'aveva, la venduta subito perchè quella tasse significava una svalutazione ISTANTANEA del valore commerciale dell'usato del 60/70% (= minori entrate dai bolli auto). Chi poteva comperarsela ha desistito (= minori entrate da IVA e bolli). Le due cose messe assieme... a cui aggiungere le minori entrate dalle accise sui carburanti (perchè quelle bestie succhiano come petroliere) hanno comportato 140 milioni di euro in meno di entrate.
Della serie: il Ragionier Ugo Fantozzi avrebbe fatto di meglio...
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
810
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.761
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.967
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.368
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.121
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.961
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto