Partners

  • Ciao a tutti. Come avrete notato abbiamo riorganizzato il Forum in maniera completamente diversa e molto più innovativa. La community è stata adesso suddivisa in aree tematiche, questo per evitare che fosse troppo dispersiva rispetto a prima. Adesso chi ha bisogno di informazioni o quant'altro riguardo un Atomizzatore, ad esempio, capisce facilmente dove andare e trova tutte le informazioni riguardo quel particolare argomento in un unico posto, dove viene data anche la possibilità di visualizzare, all'interno delle sottosezioni, solo gli argomenti di interesse con un semplice click. Questo ha comportato un lavoro immane fatto negli ultimi mesi, anche su ogni thread di questo Forum che, in ogni modo, stiamo continuando ad ultimare perché ve ne sono davvero tanti, con lo scopo di rendere la piattaforma ancora più facile e piacevole da navigare con contenuti ordinati e facilmente raggiungibili. Nel caso non riusciste ad individuare alcuni dei vostri post al momento, li troverete, semplicemente, tramite la pagina dei vostri contenuti, accessibile dal vostro pannello di controllo e che ovviamente adesso sono posizionati dove devono stare, tranne pochi che stiamo ancora sistemando e che verranno spostati, uno per volta, nella relativa sezione di appartenenza, nei più brevi tempi possibili. Speriamo che il lavoro svolto sia di vostro gradimento e vi auguriamo una piacevole navigazione, d'altronde lo abbiamo fatto proprio per questo motivo, per agevolare sia i novizi che i più esperti. Buon fine settimana.

Alvi

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.812
Gradimento
5
Punti
88
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
Mi sono imbattuto in questi fili di nuova concezione, li ho testati in varie configurazioni al fine di verificarne potenzialità e utilità.

Inowire è brand francese che sta distribuendo questo nuovo tipo di filo, che ha la particolarità di essere cavo al suo interno.
Questo, secondo la casa, conferisce una "reattività eccezionale" e una "maggiore resa aromatica poiché il filo si scalda e si raffredda velocemente di un filo pieno".
Quando leggo asserzioni del genere sulla resa aromatica mi viene quasi da ridere, ma sulla reattività sicuramente dicono il vero.
Andiamo a capirci di più.

Il filo è in acciaio 304, quindi adatto ad essere utilizzato anche in TC.

Rendere cavo l'interno del filo va inevitabilmente a diminuire la superficie della sezione del filo, di conseguenza la corrente farà più fatica a passare, e ciò che otterremo sarà un filo che avrà una resistività circa il 50% più alta rispetto ad un 304 pieno. Per capirci la resistività sarà molto simile ad un filo pieno di nichrome di pari spessore. Questo, soprattutto considerando che sarà un filo che andrà utilizzato su circuito e non su meccanico, non ci darà alcuna differenza.

Correggo quanto scritto in precedenza con le più precise spiegazioni date nei post successivi dal buon @Igiit.

La superficie che conta ai fini del flusso termico è solo quella esterna che va a contatto con il liquido. Pertanto un filo cavo ed un filo pieno dello stesso diametro esterno hanno la stessa superficie di scambio e a parità di potenza avranno lo stesso flusso termico. Il vantaggio del filo cavo è che a parità di superficie di scambio la massa è più bassa e quindi la reattività maggiore. Non solo, avendo minor sezione, a parità di lunghezza la resistenza sarà maggiore. Quindi si possono fare coil in SS cavo con lo stesso flusso termico e le stesse dimensioni di un SS pieno, ma resistenza anche doppia, aumentando così la precisione del TC.
L'assenza del nucleo interno diminuisce il calore specifico per unità di lunghezza e quindi aumenta la reattività: il filo arriva prima alla temperatura di evaporazione del liquido. Ma arrivato a tale temperatura, che sia pieno o vuoto tutto lo scambio termico avviene sulla superficie esterna. Pensa al fatto che anche se fosse pieno, arrivato alla temperatura di lavoro la sezione del filo sarebbe tutta alla stesa temperatura (ad eccezione forse di una sottilissima corona esterna), e pertanto non ci sarebbe più conduzione nel piano della sezione (Fourier docet).
Il calore è un flusso di energia. Nel momento in cui la sezione piena è a temperatura uniforme (tutti i punti di una stessa sezione sono alla stessa temperatura) il flusso di calore tra le parti interne della sezione cessa e lo scambio termico avviene solo con il mondo esterno al filo attraverso la sua superficie esterna a contatto con il liquido. In altri termini, una volta a temperatura di lavoro (temp- di evaporazione del liquido) la parte interna del filo non necessita più di apporto di energia per rimanere alla temperatura raggiunta. In tale condizione, tutta la potenza assorbita dalla coil si trasforma in calore scambiato attraverso la sola superficie esterna.
 
Ultima modifica:

ROSHGAR

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
9 Giu 2016
Messaggi
1.556
Gradimento
1
Punti
38
Località
Gorizia
Dispositivi in uso
Evic VTC mini, IStick 20 W, Steam Crave squonk mod
Atomizzatori in uso
Ego One, Zephyrus V2, Tsunami 24, Vortice, Nautilus mini, Strike 14, EZ
facci sapere!
 

malfo

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
7 Ago 2017
Messaggi
105
Gradimento
0
Punti
16
Località
Varese
Dispositivi in uso
squeeze come se piovesse, istick, mega
Atomizzatori in uso
tanta guancia e un pò di genesis

Wildhoney

Utente SEF *
Amico del Forum
SEF Top Contributors
Registrato
28 Gen 2016
Messaggi
4.922
Gradimento
16
Punti
38
Località
Treviso
Dispositivi in uso
HoneyBox!
Atomizzatori in uso
Vampire, By-Ka V7, Speed Revo, Viper, Strike
Ho chiesto alla inowire ma mi hanno detto che il diametro del foro interno è un segreto.. Quindi mi sa che calcolare un heatflux corretto sarà difficile!
In compenso per quanto riguarda il tc ho preso un rocchetto da 28ga e mi ci sto trovando molto bene.. Ai watt che uso io (10-12) questa "attivazione più veloce" non mi fa alcuna differenza xD
 

ROSHGAR

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
9 Giu 2016
Messaggi
1.556
Gradimento
1
Punti
38
Località
Gorizia
Dispositivi in uso
Evic VTC mini, IStick 20 W, Steam Crave squonk mod
Atomizzatori in uso
Ego One, Zephyrus V2, Tsunami 24, Vortice, Nautilus mini, Strike 14, EZ
bho... in pratica ha le proprietà di un filo sottile, ma avendo il diametro di uno grosso. che utilità pratica può avere?
 

Alvi

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.812
Gradimento
5
Punti
88
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
bho... in pratica ha le proprietà di un filo sottile, ma avendo il diametro di uno grosso. che utilità pratica può avere?
In pratica l'unica utilità è quella di poter raggiungere un flusso termico alto a meno watt. Inoltre, avendo resistività maggiore, in caso di controllo temperatura, diventa più preciso, perché l'eventuale errore dovuto all'imprecisione del materiale o dei contatti, in percentuale, influirebbe meno. In entrambi i casi basterebbe passare (con i dovuti calcoli) ad un filo più sottile ed si otterrebbe comunque il medesimo risultato, solo che il filo più sottile non è sempre una strada percorribile. A parte questo non vedo grosse altre utilità.
 

ROSHGAR

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
9 Giu 2016
Messaggi
1.556
Gradimento
1
Punti
38
Località
Gorizia
Dispositivi in uso
Evic VTC mini, IStick 20 W, Steam Crave squonk mod
Atomizzatori in uso
Ego One, Zephyrus V2, Tsunami 24, Vortice, Nautilus mini, Strike 14, EZ
magari per uno che non ha molta manualità , oppure è mezzo orbo, un filo che lavora come uno 0.20 ma che invece è uno 0.30 cavo può essere un grande aiuto.
 

MC202

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
10 Lug 2017
Messaggi
858
Gradimento
4
Punti
18
Località
Firenze
Dispositivi in uso
Ancora un paio e ci siamo...
Atomizzatori in uso
MTL, DL single coil e BF MTL: un paio di troppo ed ancora qualcosina da prendere, ma sto messo bene :-)
bho... in pratica ha le proprietà di un filo sottile, ma avendo il diametro di uno grosso. che utilità pratica può avere?
L'importante sulle nostre coil è la superficie di evaporazione data dal contatto tra filo e wick.
Anche per questo, infatti, si disegnano clapton, twisted e diavolerie varie.
Il problema, però, è che con fili grossi (tanta superficie, cosa buona) hai una corrispondente notevole massa (inerzia termica notevole, sia a salire che a calare di temperatura, e tendenza a far surriscaldare un atom dove si abbia poca circolazione d'aria, entrambe cose non buone).
Questo filo, invece, risolverebbe tutti i vari problemi citati: tanta superficie, poca massa, minore inerzia termica.
IMHO un'idea tutt'altro che peregrina, se non addirittura brillante.
@Alvi
Ho detto bischerate?
Penso che - da punti di vista e con argomenti diversi - stiamo riferendoci allo stesso concetto.
O sbaglio?
 

Tabac

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
3 Apr 2015
Messaggi
9.305
Gradimento
142
Punti
118
Località
Brianza
Dispositivi in uso
Molte
Atomizzatori in uso
Vari
Per me non sbagli. Finora ho provato il 26 e il 24 ga in TC e funzionano bene, in single coil.
Vediamo in dual e in meccanico come vanno

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
 

Igiit

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
2.809
Gradimento
16
Punti
88
Località
Udine
Dispositivi in uso
SXmini M class, SXmini G-class, IPV5-200, Vt133-DNA200, DNA75, Alien 220W. ...
Atomizzatori in uso
Nautilus, KFL+, Triton* . Aromamizer , Atlantis, Atlantis EVO,, Kabuki, AT2, ...
Come ha ipotizzato @MC202 la superficie che conta ai fini del flusso termico è solo quella esterna che va a contatto con il liquido. Pertanto un filo cavo ed un filo pieno dello stesso diametro esterno hanno la stessa superficie di scambio e a parità di potenza avranno lo stesso flusso termico. Il vantaggio del filo cavo è che a parità di superficie di scambio la massa è più bassa e quindi la reattività maggiore. Non solo, avendo minor sezione, a parità di lunghezza la resistenza sarà maggiore. Quindi si possono fare coil in SS cavo con lo stesso flusso termico e le stesse dimensioni di un SS pieno, ma resistenza anche doppia, aumentando così la precisione del TC.
 

Wildhoney

Utente SEF *
Amico del Forum
SEF Top Contributors
Registrato
28 Gen 2016
Messaggi
4.922
Gradimento
16
Punti
38
Località
Treviso
Dispositivi in uso
HoneyBox!
Atomizzatori in uso
Vampire, By-Ka V7, Speed Revo, Viper, Strike
@Igiit ti mando qualche pezzo così li provi :)
 

Igiit

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
2.809
Gradimento
16
Punti
88
Località
Udine
Dispositivi in uso
SXmini M class, SXmini G-class, IPV5-200, Vt133-DNA200, DNA75, Alien 220W. ...
Atomizzatori in uso
Nautilus, KFL+, Triton* . Aromamizer , Atlantis, Atlantis EVO,, Kabuki, AT2, ...

Alvi

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.812
Gradimento
5
Punti
88
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
Come ha ipotizzato @MC202 la superficie che conta ai fini del flusso termico è solo quella esterna che va a contatto con il liquido. Pertanto un filo cavo ed un filo pieno dello stesso diametro esterno hanno la stessa superficie di scambio e a parità di potenza avranno lo stesso flusso termico. Il vantaggio del filo cavo è che a parità di superficie di scambio la massa è più bassa e quindi la reattività maggiore. Non solo, avendo minor sezione, a parità di lunghezza la resistenza sarà maggiore. Quindi si possono fare coil in SS cavo con lo stesso flusso termico e le stesse dimensioni di un SS pieno, ma resistenza anche doppia, aumentando così la precisione del TC.
Sei certo di questo? Mi spiego: sicuramente quello che conta è il flusso lungo la superficie esterna, ma tale flusso sulla superficie inevitabilmente dipende anche dal fatto che il filo sia pieno o cavo. Durante l'attivazione l'interno di un filo pieno è comunque caldo, non rimane immune al calore generato. Inevitabilmente credo che se il cilindro è cavo tale calore che altrimenti finirebbe all'interno, finisce sulla superficie, aumentando di conseguenza il flusso termico sulla superficie stessa del filo. Quindi, a parità di spessore e di potenza, il calore sulla superficie di un filo pieno non può essere lo stesso di quello di un filo cavo. Queste ovviamente solo supposizioni "a logica". Correggimi se sbaglio.
 

Igiit

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
2.809
Gradimento
16
Punti
88
Località
Udine
Dispositivi in uso
SXmini M class, SXmini G-class, IPV5-200, Vt133-DNA200, DNA75, Alien 220W. ...
Atomizzatori in uso
Nautilus, KFL+, Triton* . Aromamizer , Atlantis, Atlantis EVO,, Kabuki, AT2, ...
Sei certo di questo? Mi spiego: sicuramente quello che conta è il flusso lungo la superficie esterna, ma tale flusso sulla superficie inevitabilmente dipende anche dal fatto che il filo sia pieno o cavo. Durante l'attivazione l'interno di un filo pieno è comunque caldo, non rimane immune al calore generato. Inevitabilmente credo che se il cilindro è cavo tale calore che altrimenti finirebbe all'interno, finisce sulla superficie, aumentando di conseguenza il flusso termico sulla superficie stessa del filo. Quindi, a parità di spessore e di potenza, il calore sulla superficie di un filo pieno non può essere lo stesso di quello di un filo cavo. Queste ovviamente solo supposizioni "a logica". Correggimi se sbaglio.

Sbagli a trarre tale conclusione. L'assenza del nucleo interno diminuisce il calore specifico per unità di lunghezza e quindi aumenta la reattività: il filo arriva prima alla temperatura di evaporazione del liquido. Ma arrivato a tale temperatura, che sia pieno o vuoto tutto lo scambio termico avviene sulla superficie esterna. Pensa al fatto che anche se fosse pieno, arrivato alla temperatura di lavoro la sezione del filo sarebbe tutta alla stesa temperatura (ad eccezione forse di una sottilissima coronA esterna), e pertanto non ci sarebbe più conduzione nel piano della sezione (Fourier docet).
 

MC202

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
10 Lug 2017
Messaggi
858
Gradimento
4
Punti
18
Località
Firenze
Dispositivi in uso
Ancora un paio e ci siamo...
Atomizzatori in uso
MTL, DL single coil e BF MTL: un paio di troppo ed ancora qualcosina da prendere, ma sto messo bene :-)
Per me non sbagli. Finora ho provato il 26 e il 24 ga in TC e funzionano bene, in single coil.
Vediamo in dual e in meccanico come vanno
Lo hai per caso provato in TC anche sulla iPV5, @Tabac?
Perchè essendo SS304, se oltre ai suddetti vantaggi, potesse anche andare bene al volo in TC sulla "vecchia signora" :), sarebbe una pacchia!
 

Tabac

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
3 Apr 2015
Messaggi
9.305
Gradimento
142
Punti
118
Località
Brianza
Dispositivi in uso
Molte
Atomizzatori in uso
Vari
@MC202, solo su dna, con profilo per 304. Al momento non ho circuiti Yihi sotto mano

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
 

Alvi

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.812
Gradimento
5
Punti
88
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
Sbagli a trarre tale conclusione. L'assenza del nucleo interno diminuisce il calore specifico per unità di lunghezza e quindi aumenta la reattività: il filo arriva prima alla temperatura di evaporazione del liquido. Ma arrivato a tale temperatura, che sia pieno o vuoto tutto lo scambio termico avviene sulla superficie esterna. Pensa al fatto che anche se fosse pieno, arrivato alla temperatura di lavoro la sezione del filo sarebbe tutta alla stesa temperatura (ad eccezione forse di una sottilissima coronA esterna), e pertanto non ci sarebbe più conduzione nel piano della sezione (Fourier docet).
Ok, giustamente tu dici che, una volta a regime, la temperatura della sezione sarebbe uniforme. Ed è proprio questo che mi porta a pensare che se tale sezione diminuisse (lasciando inalterata la dimensione della circonferenza e quindi della superficie esterna, quindi "incavando" il filo) il calore generato dalla potenza avrebbe meno spazio su cui distribuirsi, pertanto la temperatura raggiunta sulla minor superficie di sezione sarebbe maggiore. Di conseguenza anche la temperatura sulla superficie del filo sarebbe maggiore. In sostanza la stessa quantità di calore che prima si distribuiva in maniera uniforme su tutta la sezione (una volta a regime), ora si distribuisce su una sezione di superficie minore. Dopotutto qui non stiamo ragionando su temperature costanti, ma su potenze costanti. Quindi a parità di potenza non capisco come sia possibile che ad una minor superficie della sezione possa non corrispondere un minor calore per unità di superficie. Quindi ad una sezione più calda corrisponde una superficie anche una superficie di filo più calda.
Non so se riesco a spiegarmi.
 

Igiit

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
2.809
Gradimento
16
Punti
88
Località
Udine
Dispositivi in uso
SXmini M class, SXmini G-class, IPV5-200, Vt133-DNA200, DNA75, Alien 220W. ...
Atomizzatori in uso
Nautilus, KFL+, Triton* . Aromamizer , Atlantis, Atlantis EVO,, Kabuki, AT2, ...
Ok, giustamente tu dici che, una volta a regime, la temperatura della sezione sarebbe uniforme. Ed è proprio questo che mi porta a pensare che se tale sezione diminuisse (lasciando inalterata la dimensione della circonferenza e quindi della superficie esterna, quindi "incavando" il filo) il calore generato dalla potenza avrebbe meno spazio su cui distribuirsi, pertanto la temperatura raggiunta sulla minor superficie di sezione sarebbe maggiore. Di conseguenza anche la temperatura sulla superficie del filo sarebbe maggiore. In sostanza la stessa quantità di calore che prima si distribuiva in maniera uniforme su tutta la sezione (una volta a regime), ora si distribuisce su una sezione di superficie minore. Dopotutto qui non stiamo ragionando su temperature costanti, ma su potenze costanti. Quindi a parità di potenza non capisco come sia possibile che ad una minor superficie della sezione possa non corrispondere un minor calore per unità di superficie. Quindi ad una sezione più calda corrisponde una superficie anche una superficie di filo più calda.
Non so se riesco a spiegarmi.
Il calore è un flusso di energia. Nel momento in cui la sezione piena è a temperatura uniforme (tutti i punti di una stessa sezione sono alla stessa temperatura) il flusso di calore tra le parti interne della sezione cessa e lo scambio termico avviene solo con il mondo esterno al filo attraverso la sua superficie esterna a contatto con il liquido. In altri termini, una volta a temperatura di lavoro (temp- di evaporazione del liquido) la parte interna del filo non necessita più di apporto di energia per rimanere alla temperatura raggiunta. In tale condizione, tutta la potenza assorbita dalla coil si trasforma in calore scambiato attraverso la sola superficie esterna. Sei un tecnico mi pare e se così è, prova a fare un bilancio energetico del sistema a regime, tenendo presente che la conduzione di calore all'interno del filo segue la legge di Fourier.
 

Alvi

Utente SEF **
Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.812
Gradimento
5
Punti
88
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
Perfetto, grazie @Igiit. Mi permetto di aggiungere questa tua spiegazione al primo post, in maniera da prevenire fraintendimenti.
 

Astonish

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
2 Set 2017
Messaggi
585
Gradimento
0
Punti
16
Località
Livorno
Dispositivi in uso
SU-MTO
Atomizzatori in uso
Magneto RDA
Buonasera tutti,

Io sono ancora per cominciare a rigenerare. Da internet cercavo un Kanthal A1 30 ga, non ho trovato. Trovo sempre 28 e da 28 salta a 32. :banghead: Detto questo, trovato questa wire, chi era 0.30 mm, quindi circa 28.5, quindi ho detto va bene..compro questo. Ero talmente convinto che era un Kanthal A1, ne ho ordinato due da 5 metri. :40:Adesso, quando ho visto questo thread, mi è venuto il dubbio, mi sono chiesto "ma questa non è la marca che avevo preso io??? Ma non era Kanthal??? Si si..la mia è la versione Kanthal A1 di questo..tranquillo.." , comunque per verificare sono andato sullo mio mail, verificato l'ordine. La marca è proprio questo, e ho preso 10 metri di filo stainless steel. :43::icon_crazy: Spiegazione non c'è..sono stupido! :109: Comunque grazie per questa thread, se non avevo visto, non mi avrà venuto in mente di controllarlo essendo convinto che era Kanthal.

Saluti,
 
Alto