Siglo4

Utente SEF
Registrato
1 Dic 2022
Messaggi
96
Gradimento
10
Punti
8
Località
Caserta
Nome
Giuseppe
Dispositivi in uso
Aviator
Atomizzatori in uso
Byka se
Ragazzi buonasera ho visto che su vbar è disponibile il fev vs dual e leggendo un po’ molti dicono che per i tabacchi scuri è il top. Voi che dite ne vale la pena??
 

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
17.839
Gradimento
3.102
Punti
419
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Troppi XD
Atomizzatori in uso
No Comment XDDD
@DottorG
Sinceramente non c'è un motivo specifico, sono più appagato da altri atomizzatori che uso giornalmente, questa è la verità.
Poi scappano sempre quei momenti, specie quando si ha del tempo da dedicare, nei quali lo prendo e lo uso per un paio di giorni, ma poi ritorno ai miei atomizzatori preferiti.
 

DottorG

Utente SEF
Registrato
10 Set 2023
Messaggi
54
Gradimento
4
Punti
8
Località
Milano
Nome
Edo
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
@DottorG
Sinceramente non c'è un motivo specifico, sono più appagato da altri atomizzatori che uso giornalmente, questa è la verità.
Poi scappano sempre quei momenti, specie quando si ha del tempo da dedicare, nei quali lo prendo e lo uso per un paio di giorni, ma poi ritorno ai miei atomizzatori preferiti.
Ah si sì immagino, quando se ne ha tanti deve essere complicato stare dietro a tutti e alcuni per forza stanno nel cassetto la maggior parte del tempo. Tu con che aromi lo usavi? Immagino tabaccosi ma di che tipo se posso.
Grazie ancora ❤️
 

Zap

Utente SEF
Registrato
23 Dic 2022
Messaggi
566
Gradimento
84
Punti
29
Località
Roma
Nome
Ferdinando
Dispositivi in uso
Kiwi Pen, Zelos X, Pico 75W
Atomizzatori in uso
Nautilus 3 Fev VS Dual Chariot 23 RTA Precisio GT; cloni: By-Ka SE Fev 4.5S+ By-Ka V7 Fev BF1
Forse non mi sono spiegato bene...
Ammesso che davvero ci sia una differenza tra il dual e quello non dual queste differenze di cui si parla si riferiscono ai due originali pertanto se parli di cloni discorso chiuso, nessuno ne ha mai parlato.

Sulla questione prezzo ognuno la vede come vuole ma sul fevvino ad esempio la differenza costruttiva è evidente, per esempio il pirulino alla base ad se usi l'atom un po' prima o poi si smonta, sicuramente perché l'originale è tornito da un pezzo unico ed il clone no e sai quante altre cose non visibili ci saranno?
Il prezzo poi è anche un riconoscimento a chi lo produce, non dico di essere talebani, ma se non te lo puoi permettere Ok, criticare un po' il prezzo Ok...

Ma se nessuno comprasse originali gli atom non li costruirebbero e con l'aria che tira tra qualche anno diventeranno pezzi da collezione e costeranno ancora di più perché il mercato dei rigenerabili mi sa che sta diventando sempre più ristretto.
 

DottorG

Utente SEF
Registrato
10 Set 2023
Messaggi
54
Gradimento
4
Punti
8
Località
Milano
Nome
Edo
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Forse non mi sono spiegato bene...
Ammesso che davvero ci sia una differenza tra il dual e quello non dual queste differenze di cui si parla si riferiscono ai due originali pertanto se parli di cloni discorso chiuso, nessuno ne ha mai parlato.

Sulla questione prezzo ognuno la vede come vuole ma sul fevvino ad esempio la differenza costruttiva è evidente, per esempio il pirulino alla base ad se usi l'atom un po' prima o poi si smonta, sicuramente perché l'originale è tornito da un pezzo unico ed il clone no e sai quante altre cose non visibili ci saranno?
Il prezzo poi è anche un riconoscimento a chi lo produce, non dico di essere talebani, ma se non te lo puoi permettere Ok, criticare un po' il prezzo Ok...

Ma se nessuno comprasse originali gli atom non li costruirebbero e con l'aria che tira tra qualche anno diventeranno pezzi da collezione e costeranno ancora di più perché il mercato dei rigenerabili mi sa che sta diventando sempre più ristretto.
Si ma stai parlando del Fev VS dual YFTK paragonato all’originale. Non mi sembra che @Fox70 abbia avuto alcuno di questi problemi con l’ulton Fev VS (non dual), tu hai avuto modo di confrontarli? La differenza è evidente tra YFTK e originale Feb VS dual, ho visto le foto che hai postato, ma dici che sia peggio? Diverso non è negativo per forza, anzi. Tu stesso hai detto che la differenza non è abissale. Se fa quello che deve, la resa è più o meno lì e funziona bene per anche quei 2-3 anni che può durare (che poi dipende dall’utilizzo) che abbia delle leggere differenze costruttive sinceramente mi interessa ben poco. Non pago 20€ tra materiale e manodopera 150€, almeno per il momento.
Comunque si ricollega alla questione prezzo: quando si smonterà (dovesse succedere) avrò comunque il vantaggio di aver speso 1/5 del prezzo, quindi nel caso ne potrei prendere uno nuovo o magari tra quei 2-3-4-5 anni sarà uscito di meglio e avrò risparmiato oltre 120€…magari svaperemo tutti su tubi a laser per dire 😂.
Non è questione di non poterselo permettere: p.e. se in Cina fanno una macchina che costa 1/5 della Tesla e va più o meno identica, perché dovrei comprare Tesla? In quel caso mi dirai l’assistenza,, qualcuno dirà di voler salvare il Made in U.S.A. (Che poi buona parte arrivano dalla Cina proprio, anzi la maggior parte dei pezzi saranno cinesi….ok sto andando sul politico haha e OT) però la verità è che ognuno pesa i pro e i contro e ognuno farà la sua scelta ma alla fine ciò che conta è il prodotto, non supportare un produttore, sopratutto uno avido, quando ne hai scelta, e i cloni sempre out of stock penso lo dimostrino come la miriade di post sui cloni. Non era un esempio a caso, se ne vedono già tante (macchine) qui nel bel paese, e lo dico da proprietario T.
Sono d’accordo con te, ma il mercato dello svapo non sta morendo, si sta spostando verso quello che tichiede il mercato stesso,: pappa pronta con tutte le puff e simil del caso. E speriamo che le bannino, che di plastica, batterie ecc ce ne sono già tante in giro.

Comuqnue non era una critica ma un confronto, apprezzo davvero le tue risposte.
Senza dialogo siamo solo animali.
Peace
 

Nicolasan

Utente SEF
Registrato
21 Apr 2017
Messaggi
1.748
Gradimento
492
Punti
164
Località
Pianeta Terra
Nome
Nicolasan
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Il fev vs è uno degli atom che ho utilizzato di più. Ultimamente lo uso meno perché sto usando tanto i gus e lo chariot. Ma resta un grande atom ed uno dei più adatti e versatili per vaporizzare estratti o macerati del tabacco.
Il mio primo fev vs è datato 2016. Un clone no name fatto con i piedi. Atom che mi aveva subito molto colpito abbinato a latakia e mixture che lo contengono ma… non riuscivo a farlo andare a dovere con sovralimentazione, perdite e spitback che lo rendevano non semplicissimo. Anche il tiro non mi entusiasmava. Inoltre quel clone sembrava fatto davvero tanto male da spingermi a non utilizzarlo frequentemente.
Poco meno di due anni più tardi mi son convinto di buttarmi sull’originale (foro singolo… il dual non esisteva ancora). La spesa sostenuta (preso in Germania dal produttore) mi ha probabilmente invogliato ad utilizzarlo con la continuità che questo atom merita ed ho incominciato a dedicargli talmente tanto tempo da diventare quello che probabilmente è l’atom che ho più usato in 14 anni di vaping (da possessore di almeno 200 atom).
Differenze tra originale e clonaccio no name in mio possesso? Parecchie… soprattutto negli air pin e nell’alimentazione nonostante vengano usati i medesimi dosatori su ambo gli atom. Ma a livello di resa il clone se la cavicchia nonostante abbia caratteristiche un po’ sue che lo portano a differenziarsi un po’ dalla versione originale. Lo uso ancora ma molto raramente con aromatizzati (che uso pochissimo) ed un tank dedicato onde evitare di impestare tank plastici ed o-ring con aromi che tendono a lasciare il ‘segno’ obbligandoti a lavaggi molto approfonditi, ripetuti ed aggressivi che, a volte, non bastano per togliere definitivamente l’impressione di leggeri ‘tanfi’ rilasciati dall’atom.
Il vs originale è un gioiellino e dopo innumerevoli tentativi mi sono assestato al suo uso con pin da 1.1mm, coil da 2.5 centrale, dosatori cloni presi da ft nel 2016 (leggermente più larghi degli originali), il suo drip tip e flussi di calore medio alti. È un atom il cui deck tende a riscaldare piuttosto facilmente ma… a mio gusto è proprio quendo lo si arrovente che inizia ad esprimere il meglio di sè.
Il vs dual originale me lo sono regalato circa un anno dopo la sua uscita. Con le prime prove con singolo air screw, sette solo esattamente come il fratello con un solo foro, ho subito riscontrato che i due atom sono identici! Per questo motivo ho iniziato ad usarlo rigorosamente con doppio air screw da 0.8 mm e gocciolatori originali (preferendo quindi una alimentazione più ‘pigra’ onde evitare piccoli inconvenienti che con il dual non posso gestire come con il classico non potendo usarlo avendo cura di avere il foro dell’aria rivolto sempre verso l’alto durante l’uso ed il tiro).
Non cambia tantissimo tra la configurazione a doppio foro da 0.8 o singolo da 1.1mm… la configurazione a doppio foro perdona qualcosa in più in fase di sistemazione della coil senza compromettere troppo il tiro ed apre leggermente la resa aromatica delle english mixture offrendo una resa aromatica lievemente più ricca. Ma parliamo davvero di piccole differenze.
Limiti del vs?
-difficile collocazione con una box
-tendenza del deck a riscaldarsi molto rendendo un po’ scomodo l’abbinamento con alcune sbs
-capienza ridotta
Senza questi limiti, probabilmente oggi lo userei di più ma… nonostante questi limiti, ancora oggi, quando ne rispolvero uno finisco per usarlo con estremo piacere e soddisfazione rendendomi dannatamente pigro nel passare all’uso di un altro atom!
Questo è il mio pensiero… leggo spesso che il vs a foro singolo è molto migliore del dual. Non metto in dubbio il pensiero altrui e lo rispetto. Ma io li trovo identici (se settati in egual modo… ovvio).
 

Adriancko

Utente SEF
Registrato
12 Gen 2023
Messaggi
31
Gradimento
0
Punti
6
Località
Milano
Nome
Adriano
Dispositivi in uso
paradox no name
Atomizzatori in uso
Nautilus 3 - Bishop MTL
Il fev vs è uno degli atom che ho utilizzato di più. Ultimamente lo uso meno perché sto usando tanto i gus e lo chariot. Ma resta un grande atom ed uno dei più adatti e versatili per vaporizzare estratti o macerati del tabacco.
Il mio primo fev vs è datato 2016. Un clone no name fatto con i piedi. Atom che mi aveva subito molto colpito abbinato a latakia e mixture che lo contengono ma… non riuscivo a farlo andare a dovere con sovralimentazione, perdite e spitback che lo rendevano non semplicissimo. Anche il tiro non mi entusiasmava. Inoltre quel clone sembrava fatto davvero tanto male da spingermi a non utilizzarlo frequentemente.
Poco meno di due anni più tardi mi son convinto di buttarmi sull’originale (foro singolo… il dual non esisteva ancora). La spesa sostenuta (preso in Germania dal produttore) mi ha probabilmente invogliato ad utilizzarlo con la continuità che questo atom merita ed ho incominciato a dedicargli talmente tanto tempo da diventare quello che probabilmente è l’atom che ho più usato in 14 anni di vaping (da possessore di almeno 200 atom).
Differenze tra originale e clonaccio no name in mio possesso? Parecchie… soprattutto negli air pin e nell’alimentazione nonostante vengano usati i medesimi dosatori su ambo gli atom. Ma a livello di resa il clone se la cavicchia nonostante abbia caratteristiche un po’ sue che lo portano a differenziarsi un po’ dalla versione originale. Lo uso ancora ma molto raramente con aromatizzati (che uso pochissimo) ed un tank dedicato onde evitare di impestare tank plastici ed o-ring con aromi che tendono a lasciare il ‘segno’ obbligandoti a lavaggi molto approfonditi, ripetuti ed aggressivi che, a volte, non bastano per togliere definitivamente l’impressione di leggeri ‘tanfi’ rilasciati dall’atom.
Il vs originale è un gioiellino e dopo innumerevoli tentativi mi sono assestato al suo uso con pin da 1.1mm, coil da 2.5 centrale, dosatori cloni presi da ft nel 2016 (leggermente più larghi degli originali), il suo drip tip e flussi di calore medio alti. È un atom il cui deck tende a riscaldare piuttosto facilmente ma… a mio gusto è proprio quendo lo si arrovente che inizia ad esprimere il meglio di sè.
Il vs dual originale me lo sono regalato circa un anno dopo la sua uscita. Con le prime prove con singolo air screw, sette solo esattamente come il fratello con un solo foro, ho subito riscontrato che i due atom sono identici! Per questo motivo ho iniziato ad usarlo rigorosamente con doppio air screw da 0.8 mm e gocciolatori originali (preferendo quindi una alimentazione più ‘pigra’ onde evitare piccoli inconvenienti che con il dual non posso gestire come con il classico non potendo usarlo avendo cura di avere il foro dell’aria rivolto sempre verso l’alto durante l’uso ed il tiro).
Non cambia tantissimo tra la configurazione a doppio foro da 0.8 o singolo da 1.1mm… la configurazione a doppio foro perdona qualcosa in più in fase di sistemazione della coil senza compromettere troppo il tiro ed apre leggermente la resa aromatica delle english mixture offrendo una resa aromatica lievemente più ricca. Ma parliamo davvero di piccole differenze.
Limiti del vs?
-difficile collocazione con una box
-tendenza del deck a riscaldarsi molto rendendo un po’ scomodo l’abbinamento con alcune sbs
-capienza ridotta
Senza questi limiti, probabilmente oggi lo userei di più ma… nonostante questi limiti, ancora oggi, quando ne rispolvero uno finisco per usarlo con estremo piacere e soddisfazione rendendomi dannatamente pigro nel passare all’uso di un altro atom!
Questo è il mio pensiero… leggo spesso che il vs a foro singolo è molto migliore del dual. Non metto in dubbio il pensiero altrui e lo rispetto. Ma io li trovo identici (se settati in egual modo… ovvio).

Grandissima spiegazione.

Avevo letto di alcune differenze del camino tra VS e VS DUAL (parlo di originali).
Mi confermi, invece, che siano identici ?
Sono felice possessore di un VS DUAL originale, e mi incuriosiva sapere se i camini siano esattamente uguali.
Grazie!
 

Svapofox

Utente SEF
Registrato
3 Feb 2023
Messaggi
38
Gradimento
9
Punti
8
Località
Pavia
Nome
Francesco Volpi
Dispositivi in uso
Pico squeeze, speed revolution, expromizer 2.1
Sono riuscito a mandare in secca il VS dual. E ho detto tutto. Il Latakia LT al 5% è clamoroso. Paradossalmente nel 4.5s+ mi piace ancora di più perché ci tiro fuori la resina incensata che non riesco con nessun altro con quella credo perderei la ragione.
Saluti e viva i teutonici.
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
897
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.814
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
2.020
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.407
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.291
Gradimento
13
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
4.131
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto