S

Sicross

salve a tutti,
dopo varie indecisioni ho acquistato un Kanger Protank 3; bell'oggettino devo dire :)
C'è un solo problema.. le mie batterie "stile ego" da 1100 mah non lo fanno funzionare a dovere e ho bisogno di un consiglio da chi è più informato di me su prezzi e modelli.
Per non svuotare le tasche non vorrei ancora andare sui BB, visti i costi, ma una VV mi sembra d'obbligo, si ma
QUALE VV?
partendo dal presupposto che vorrei cimentarmi nel rigenerare il mio protank con wick ecc, sarebbe bello torvarne una che mi leggesse gli ohm e che mi regga bene la giornata, e non mi lascia a metà come durata...
non le ho mai usate e non le conosco per niente perciò se quelle che leggono gli ohm sono "poco capienti", sono disposto anche a comprare il multimetro per misurare le resistenze create...
Consigli?
 

Luca Tosi

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
6 Dic 2013
Messaggi
167
Gradimento
2
Punti
33
Età
50
Località
Canegrate (MI)
Sito Web
www.motardmulisha.com
Dispositivi in uso
Ne ho troppe...
Atomizzatori in uso
Ne ho troppi...
Io ho la iTaste VV e direi che dovrebbe soddisfare le tue richieste di VV..... salvo smentite dei più esperti.... :roll:

Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Io ho la iTaste VV e direi che dovrebbe soddisfare le tue richieste di VV..... salvo smentite dei più esperti.... :roll:

Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.

Si, è un buon compromesso costi/prestazioni. Il Protank è un bel vaporetto e necessita di qualcosa che sia in grado di mantenere costante la potenza di uscita dal primo all'ultimo tiro che la batteria può dare.
 
S

Sicross

Si, è un buon compromesso costi/prestazioni. Il Protank è un bel vaporetto e necessita di qualcosa che sia in grado di mantenere costante la potenza di uscita dal primo all'ultimo tiro che la batteria può dare.

infatti con le ego qualche tiro è accettabile (non buono, ma accettabile) ma poi caput....
oltre a questa itaste vv v3, dite che vanno bene anche le vision spinner? la cito piu che altro per i 1300 mah, e non restare a piedi a metà giornata sarebe bello :p
e che pro porta essere vw oltre che vv? (leggo che la itaste vv v3 è anche vw, quindi chiedo)
 

Luca Tosi

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
6 Dic 2013
Messaggi
167
Gradimento
2
Punti
33
Età
50
Località
Canegrate (MI)
Sito Web
www.motardmulisha.com
Dispositivi in uso
Ne ho troppe...
Atomizzatori in uso
Ne ho troppi...
Non è assolutamente "farina del mio sacco", ma ritengo sia una spiegazione molto chiara....

La potenza di qualsiasi apparecchio elettronico sia se parliamo di esig che di phon o di forno elettrico, si misura in watt. Più watt abbiamo, più potenze e viceversa. I watt variano in base al voltaggio e alle resistenza elettriche. Qui entra in gioco la legge di ohm, watt= volt*volt/ohm.
Un'esig a voltaggio variabile ti consente appunto di variare il voltaggio. Esempio provari o ego twist (ma anche lavatube e dispositivi cinesi che sono sia vv che vw, come Svd, zmax, vamo): il provari vari volt da 2.9 a 6 volt.
Quindi se supponiamo di avere una res di 2.2 ohm e io desidero svapere il mio atom a circa 10,5 watt, mi calcolo che con 4,8 volt più o meno ottengo i watt desiderati, infatti 4.8*4.8/2.2= 10.47. In sintesi un dispositivo a voltaggio variabile consente di variare voltaggio per svapare ai watt che desidero.

I dispositivi vw, sono più intelligenti ed evolti, non ho bisogno di calcolare nulla ma semplicemente dire al mio dispositivo a quanti watt voglio svapare e sarà lui che leggerà la mia resistenza e regolerà il mio voltaggio automaticamente per ottenere i watt desiderati.

Ora un dispositivo vari watt, qualora funzioni bene è anche più raffinato, perché in modo del tutto automatico mi controlla spesso questo rapporto volt ohm, in modo tale che se la mia res nel corso del tempo varia il suo valore in ohm (magari per usura) lui aggiusterà nuovamente il voltaggio affinché io ottenga sempre e comunque i watt che desidero.

Spero di essere stato chiaro e di aiuto
 
S

Sicross

Non è assolutamente "farina del mio sacco", ma ritengo sia una spiegazione molto chiara....
grandissima spiega... ringrazio te e l'autore...
dunque con una vv e la cara vecchia V=I*R potrei andare nei watt desiderati (anche se ancora non so cosa cambi)...
a questo punto nel mondo delle vv è tutto uguale o la spinner 1300 mah è la scelta migliore tra qualità/prezzo/durata?
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
grandissima spiega... ringrazio te e l'autore...
dunque con una vv e la cara vecchia V=I*R potrei andare nei watt desiderati (anche se ancora non so cosa cambi)...
a questo punto nel mondo delle vv è tutto uguale o la spinner 1300 mah è la scelta migliore tra qualità/prezzo/durata?
Si spiegazione perfetta. Cambia che il vapore (come quantità e calore) emesso dall'atom aumenta all'aumentare dei Volt (e quindi dei Watt). Però non aspettarti chissà che da una spinner. Questo perchè la spinner non è gestita da una scheda elettronica che ne mantiene costante i Volt man mano che si scarica. Quindi puoi si aumentare i Volt... ma poi man mano che la batteria si scarica... i Watt diminuiscono.
I sistemi più sofisticati invece hanno una scheda elettronica che a prescindere dal fatto che la batteria si scarica durante l'uso, mantengono costante i Volt (o i Watt) in uscita.
 
S

Sicross

Si spiegazione perfetta. Cambia che il vapore (come quantità e calore) emesso dall'atom aumenta all'aumentare dei Volt (e quindi dei Watt). Però non aspettarti chissà che da una spinner. Questo perchè la spinner non è gestita da una scheda elettronica che ne mantiene costante i Volt man mano che si scarica. Quindi puoi si aumentare i Volt... ma poi man mano che la batteria si scarica... i Watt diminuiscono.
I sistemi più sofisticati invece hanno una scheda elettronica che a prescindere dal fatto che la batteria si scarica durante l'uso, mantengono costante i Volt (o i Watt) in uscita.
La itaste vv v3 presenta questa scheda elettronica di controllo che tu sappia?
 

Luca Tosi

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
6 Dic 2013
Messaggi
167
Gradimento
2
Punti
33
Età
50
Località
Canegrate (MI)
Sito Web
www.motardmulisha.com
Dispositivi in uso
Ne ho troppe...
Atomizzatori in uso
Ne ho troppi...
Usti.... a sensazione direi proprio di si.... questo week end, quando torno a casa, verifico e ti so dire.
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
552
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.595
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.753
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.219
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
3.712
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.606
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto