Wildhoney

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Gen 2016
Messaggi
4.763
Gradimento
1.347
Punti
193
Località
Treviso
Dispositivi in uso
HoneyBox!
Atomizzatori in uso
Vampire, By-Ka V7, Speed Revo, Viper, Strike
Dato che ultimamente sta spopolando questo CBD (ed ho visto anche qui sul forum ci sono state più volte richieste su questo argomento) ho deciso di aprirne un topic ufficiale.
Mi raccomando: non cadiamo nel demenziale / illegale. Trattiamo la cosa con serietà, dato che purtroppo il mondo del vaping è già preso di mira dai media, se poi ci si aggiunge anche un "eh ma quelli si fumano la droga liquida" siamo apposto.

____

Partiamo con la teoria: il CBD

COS'È IL CBD?Le prime coltivazioni di canapa risalgono a 6000 anni fa in Cina. La canapa è una pianta che contiene più di 400 composti naturali, tra cui troviamo i due principali gruppi di molecole con proprietà attive: i terpeni ed i cannabinoidi. Il CBD appartiene a questi ultimi composti.I cannabinoidi sono molecole capaci di interagire con le funzioni del nostro sistema nervoso. La pianta di canapa biosintetizza più di 60 cannabinoidi che differiscono l'uno dall'altro nei processi d'interazione con il nostro organismo e nella loro specifica struttura molecolare. Tra i più conosciuti troviamo THC, CBD e CBG.Il cannabidiolo, o CBD, è uno dei cannabinoidi più abbondanti nella canapa. È stato ampiamente dimostrato che questa molecola ha diverse proprietà terapeutiche, tra cui la capacità di rilassare il corpo. Sebbene agisca sul nostro organismo offrendo importanti benefici, il CBD non ha proprietà psicoattive come il suo parente più stretto, il THC. Non bisogna quindi confondere l'azione di questi due cannabinoidi.

IL CBD PUÒ SBALLARE?No. Dopo aver assunto CBD non noterete alcun effetto psicoattivo. In altre parole, l'olio di CBD non influisce minimamente su umore, coscienza o facoltà mentali.

IL CBD È ADATTO ALLE MIE ESIGENZE?L'olio di CBD è un integratore alimentare sempre più popolare grazie alle sue proprietà benefiche per la nostra salute. Può essere usato come un qualsiasi altro prodotto naturale efficace per migliorare la qualità della vita delle persone. Tuttavia, come accade spesso per molti altri composti naturali, le risposte al CBD da parte dell'organismo possono variare da individuo ad individuo. La sua capacità di migliorare il benessere di una persona o di alleviare determinati problemi di salute può essere compresa solo una volta provato.Per approfondire questo interessante argomento, vi invitiamo a consultare le informazioni provenienti da fonti imparziali e prive di qualsiasi interesse commerciale, come Wikipedia o altri siti con informazioni mediche attendibili. Potete anche seguire le ultime ricerche in campo clinico pubblicate sul nostro sito.

EFFETTI COLLATERALIGrazie ai numerosi studi condotti su dosaggio e modalità d'applicazione del CBD, non sono stati finora riscontrati effetti collaterali legati al suo consumo.

COME AGISCE IL CBD?Nel nostro sistema nervoso sono presenti numerosi recettori. I recettori sono come antenne di telefonia mobile che ricevono e trasmettono segnali. Esattamente come un ripetitore riceve una specifica onda elettromagnetica come segnale, anche i recettori ricevono specifiche molecole per ricevere e trasmettere determinati messaggi.Uno di questi sistemi composti da diversi recettori è il sistema endocannabinoide (SEC). I recettori del SEC sono distribuiti in cervello e sistema nervoso periferico (midollo spinale e nervi). Nel cervello, questi recettori sono presenti soprattutto nelle aree responsabili di percezione, concentrazione, memoria e movimento. È per questo che il SEC è coinvolto nella regolazione di molti processi fisiologici, tra cui quelli legati alle sensazioni di dolore, all'umore e all'appetito. Inoltre, il SEC fa anche parte del sistema neurale attivato dall'esercizio fisico. Ad esempio, il cosiddetto "Sballo del corridore" è causato dall'azione del sistema endocannabinoide.I recettori che compongono il SEC sono: CB1 e CB2, 5-HT1A, μ e δ. Questi recettori si legano ai cannabinoidi prodotti dal nostro sistema nervoso, endorfine. Una delle endorfine più importanti che trasmettono segnali al SEC è il 2-arachidonoilglicerolo (2-AG). Questa molecola si lega ai recettori CB1 e CB2. Anche il cannabidiolo, CBD, si lega a questi recettori, generando gli stessi effetti del 2-AG.Il CBD, inoltre, si lega agli stessi recettori del cannabinoide psicoattivo, il THC, ma gli effetti che genera sono opposti. Se da una parte il THC accelera il sistema nervoso, dall'altra il CBD lo rallenta.Secondo numerose ricerche, il CBD ha proprietà anti-spasmodiche, anti-psicotiche, anti-convulsivanti e neuroprotettive. Pertanto, l'applicazione di un olio di CBD può essere molto efficace per rilassare i muscoli ed il corpo in generale. Il CBD ha anche la capacità di alleviare lo stress quotidiano, rendendo il sistema nervoso più resistente agli stimoli esterni.


Fonte:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.



Letture esterne importanti sull'argomento:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
 
SEF - E-Cigarette Forum

Malakiah

Utente SEF
Registrato
22 Ott 2021
Messaggi
3
Gradimento
0
Punti
1
Località
Cesena
Nome
Vittorio
Dispositivi in uso
VOOPOO DRAG 2
Atomizzatori in uso
ODAN
Ciao a tutti,
mi riallaccio ad una domanda fatta in questa discussione penso un anno fa.
Da quello che ho capito per svapare liquidi al CBD sono consigliate temperature alte.
Al momento il mio kit è composto da una box DRAG2 che ha la modalità TC e, visto che sono pigro di natura, un ODAN come atomizzatore su cui utilizzo coil prefatte.
Qui il problema: le coil per Odan massimo sono da 0.18 quindi in un range da 60 a 80W.
Secondo voi che temperatura possono sopportare queste coil? E soprattutto la mia configurazione sarebbe adatta per i liquidi al CBD?
Grazie
 
Forum Sigaretta Elettronica

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
11.497
Gradimento
2.249
Punti
414
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Troppi XD
Atomizzatori in uso
No Comment XDDD
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
Falso :)

La temperatura ideale per vaporizzare il CBD e non rovinare i suoi principi curativi sono 180 °C ed in controllo della temperatura.
Non credo che l'Odan tank abbia resistenze con materiali compatibili con il controllo della temperatura.
Ti consiglio di partire dalle basi:

Buon studio ;)
 

GioGio

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
18 Ott 2018
Messaggi
2.410
Gradimento
691
Punti
159
Località
Italia
Nome
Giò
Dispositivi in uso
----
Atomizzatori in uso
----
@Malakiah se vuoi un DL con coil prefatte che supportano il TC puoi andare sul classico e collaudatissimo Melo 5 di Eleaf che, se ben ricordo, ha varie coil EC con supporto TC.
 
Forum Sigaretta Elettronica

Alexius299

Utente SEF
Registrato
1 Mar 2021
Messaggi
17
Gradimento
11
Punti
3
Località
Firenze
Nome
Alessio
Dispositivi in uso
Vapor giant mini V 2.5, Augvape mechmod, Therion 75c BF
Atomizzatori in uso
Sprint by LC, Expromizer V4, Kennedy 24, Druga 24, Speed Revolution 18mm by LC, 4C by Luca Creation
Buonasera io come Iannuz85 (scusate se non l'ho taggato non so come si fa xD) mi sono ritrovato con una boccetta di e-liquid CBD senza sapere cosa farne in quanto dopo averci provato in tutte le maniere a svaparlo convinto dalla mia ragazza che voleva che smettessi con quella vera non sono riuscito a trovarli un senso. I liquidi che vogliono ricordare l'erba per citarne uno Amnesia Haze di CBD therapy ha un effetto rilassante ma se ne svapo almeno 2 ml e il sapore non si avvicina nemmeno, ho provato inoltre anche quello Watermelon per vedere se con un sapore a me familiare potessi farmelo piacere ma niente. Al contrario ho notato che sciogliendo i cristalli puri di CBD >99% in un liquido (nel mio caso Jam monster blueberry) grazie al microonde ricevi un effetto quasi stoning :rockon: tanto che dopo averlo svapato ti si chiudono gli occhi da soli e finisci per addormentarti in piedi :sleeping:.
 

Articoli e Guide

Coomenti ad Articoli e Guide

Alto