Mattia.Thiago

Utente SEF
Registrato
14 Lug 2016
Messaggi
3
Gradimento
0
Punti
6
Età
45
Località
Legnaro
Dispositivi in uso
Joyetech ego aio
Atomizzatori in uso
0.6
Vorrei chiedervi come mai capita che la mia Joyetech AIO fa un effetto cannuccia. La lascio riposare, un paio di svapate e ancora effetto cannuccia. Se cambio la resistenza tutto ok, ma non posso cambiare resistenze ogni due giorni.
Grazie a chiunque possa aiutarmi.
 
Ultima modifica di un moderatore:

GioGio

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
18 Ott 2018
Messaggi
5.383
Gradimento
2.193
Punti
289
Località
Italia
Nome
Giò
Dispositivi in uso
----
Atomizzatori in uso
----
Se stai nella via di mezzo del range di utilizzo delle resistenze hai ancora gioco per provare ad alzare a step un poco il wattaggio e vedere cosa succede. Il valore medio solitamente è un buon punto da cui partire ma come già detto non tutti i liquidi hanno a prescindere resa corretta con lo stesso wattaggio. Perché non tentare?
Sei sicuro di aver preparato un liquido effettivamente 70/30 togliendo dal quantitativo del PG la % dell'aroma? Altrimenti avresti realizzato un liquido più fluido di quanto ritieni.

Per quanto riguarda l'assemblaggio dei tre pezzi il mio discorso era generico in modo da poter aiutare eventualmente anche altri utenti con altri atom. Nel tuo caso specifico io assemblerei il tutto non avvitando niente alla box, tenedo in mano i vari pezzi riesci a capire meglio quanta forza stai applicando. Una mano tiene e l'altra avvita sino a battuta, poi entrambe in sensi orari opposi danno l'ultima stretta di sicurezza. Lo scompenso di differenziale di pressione è ancora più subdolo prorio negli atom come il tuo, quelli in cui il vetrino non è serrato, perché hai due punti invece di uno in cui la pressione atmosferica può anche se minimamente influire; in questo caso, quando succede, è un poco come se tu continuassi a tirare leggermente senza premere il tasto fire, quindi senza vaporizzare, creando con il passare del tempo un accumulo di liquido non che andrà a sfogare o come perdita o come effetto cannuccia.

Purtroppo non ho l'atom in tuo possesso quindi questi sono consigli validi in una situazione standard, nella maggior parte dei casi in cui si presenta il problema, e sinceramente prima di andare ad armeggiare su di una resistenza (scusami non avevo colto il tipo d'intervento che era suggerito dal video) in quel modo, cosa che personalmente non farei assolutamente, io tenterei altre strade.
Altro non saprei dirti.
 

ILKarma

Utente SEF
Registrato
27 Nov 2022
Messaggi
11
Gradimento
0
Punti
1
Località
Italia
Nome
Lele
Dispositivi in uso
Eleaf Picostick 25 / Eleaf Picostick Basic / Vapor Storm
Atomizzatori in uso
TFV8 Big Baby / GS Air / Ello
Se stai nella via di mezzo del range di utilizzo delle resistenze hai ancora gioco per provare ad alzare a step un poco il wattaggio e vedere cosa succede. Il valore medio solitamente è un buon punto da cui partire ma come già detto non tutti i liquidi hanno a prescindere resa corretta con lo stesso wattaggio. Perché non tentare?
Sei sicuro di aver preparato un liquido effettivamente 70/30 togliendo dal quantitativo del PG la % dell'aroma? Altrimenti avresti realizzato un liquido più fluido di quanto ritieni.
Ciao, si, sono sicuro del liquido 70/30 perchè ho usato un calcolatore online in cui viene considerato tutto
Per quanto riguarda l'assemblaggio dei tre pezzi il mio discorso era generico in modo da poter aiutare eventualmente anche altri utenti con altri atom. Nel tuo caso specifico io assemblerei il tutto non avvitando niente alla box, tenedo in mano i vari pezzi riesci a capire meglio quanta forza stai applicando. Una mano tiene e l'altra avvita sino a battuta, poi entrambe in sensi orari opposi danno l'ultima stretta di sicurezza. Lo scompenso di differenziale di pressione è ancora più subdolo prorio negli atom come il tuo, quelli in cui il vetrino non è serrato, perché hai due punti invece di uno in cui la pressione atmosferica può anche se minimamente influire; in questo caso, quando succede, è un poco come se tu continuassi a tirare leggermente senza premere il tasto fire, quindi senza vaporizzare, creando con il passare del tempo un accumulo di liquido non che andrà a sfogare o come perdita o come effetto cannuccia.
Infatti alla fine, per tentativi ho fatto proprio come dici con l'aggiunta però della sostituzione di tutte le guarnizioni che avevo nello scatolo e che non avevo mai usato e una diversa inizializzazione della coil (in pratica non metto gocce nelle finestrelle intorno alla stessa ma solo sopra, poi monto sulla box e attendo dieci minuti prima di svapare, tutto ok). Considera che a suo tempo ho smesso di usarlo dopo solo 600 puff circa e poi l'ho riposto in un cassetto.
La situazione è molto migliorata dopo questa piccola manutenzione ed aggiornamento dei watt a cui svapo anche se ogni tanto qualche gocciolina comunque arriva, soprattutto a batteria carica. Con l'occasione ho fatto le stesse operazioni (ad esclusione della sostituzione delle guarnizioni) anche con l'Ello, sostituendo la coil originale (eleaf HW 02 mi pare) con l'HW sempre originale (eleaf) ma mesh e poi montato sulla VaporStorm (una boxettina stupida) con una resa a dir poco eccezionale per gusto e vapore.
L'ho fatto perchè iniziava a gorgogliare ed ero curioso di vedere in confronto con lo Smok eventuali differenze considerando anche che sono stati acquistati contemporaneamente (l'Ello e lo Smok) dietro consiglio del venditore del tempo...
scusami non avevo colto il tipo d'intervento che era suggerito dal video
La cosa del video è comunque interessante, non so se posso postare il link magari potrei inviartelo, perchè l'idea di avere la base della coil sigillata non mi sembra sbagliata...

Ti ringrazio comunque per l'articolata risposta mi ha aiutato davvero.
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
Visite
190
Gradimento
6
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.439
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.508
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.077
Gradimento
2
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
3.074
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.030
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto