Wagner - La Morte Di Sigfrido

  • Creatore Discussione Utente 29335
  • Data di inizio

Partners

U

Utente 29335

Guest
Premetto che se a qualcuno non piacciono o non gradisce questi mie piccoli post off-topic in campo culturale-musicale, basta che lo dica e la smetto, senza nessun problema.

Oggi, ravanando sul tubo, mi sono imbattuto in questo vecchissimo filmato credo degli inizi degli anni '50 del secolo scorso.
Qua c'è un relativamente giovane Sir George Solti che dirige una delle muische più belle in assoluto della musica di tutti i tempi.
La cd. marcia funebre per la morte di Sigfrido di Richard Wagner.
Wagner non ha certamente bisogno delle mie lodi per essere considerato uno fra i musicisti più innovatori in campo muiscale.
Visse una vita spericolata fra la germania, italia, svizzera e gran bretagna.
Colpito da un mandato di cattura in uno dei principati in cui era divisa all'epoca la germania fuggi all'estero.
E visse una vita spericolata, inseguito anche da debitori, in vari stati europei.
Anche in campo affettivo fu un grande amatore.
Alla fine si innamorò della moglie di uno dei suoi benefattori in Svizzera, sul lago di Ginevra, dove visse per la gran parte dell'età matura.
Morì a Venezia in un palazzo nobiliare sul canal grande.
Fu contemporaneo a Verdi.
Ma Verdì mori qualche anno dopo ( nel 1900 mi sembra a Milano ).
Grande amico del re di baviera, si fece costruire da questi nei pressi di Monaco di Baviera un teatro secondo una concezione tutta particolare e su suo disegno dove ancora oggi si svolge un festival dove vengono rappresentate esclusivamnte le opere di Wagner. ( Bayreuth ). Alcune della sale del castello che edificò il Re di Baviera, precisamente quello di Neuchwastein, sono costruite ed abbellite rifacendodi ad alcune opere di wagner, precisamente Thannauser e Lohengrin )
Fra Verdi e Wagner vi era una grandissima rivalità ed ad un certo punto il pubblico dell'epoca ed anche la critica, protendevano più per la musica di Wagner che per quella di Verdi.
Per questo motivo Verdi, ad un certo punto, smise di comporre per diversi anni.
Ma poi riprese più bravo che mai.
Quando morì Wagner, Verdi si trovava alla Scala ad assistere un una opera e Ricordi, suo editore e grande amico, gli fece recapitare un biglietto dove si annunciava la morte del musicista
Verdi ne rimase commosso e rispose: E' morto un grande uomo!
Questo per dire che c'era si rivalità tra i due, ma sommo rispetto umano.
La musica dei due è molto diversa.
Basta ascoltarla.
Adesso, poichè io non sono un filologo musicale, non mi voglio dilungare in analisi che non saprei fare, essendo solo un semplice appassionato.
Ma, specialmente nella tetralogia, Wagner inventa quello che comunemente si chiama " teatro totale "
Una fusione tra scena, canto e musica.
Cioè la musica non svolge un ruolo di accompagnamento al canto, ma è anch'essa una co-protagonista.
Inveta i " leit motiv " associati ad un oggetto che viene evocato nella narrazione scenica.
Se il cantante evoca la spada, allora la musica suona un motivo associato a quest'oggetto che è sempre uguale lungo tutta la narrazione.
Una fusione appunto tra trama, scena e musica dove anche la musica, per così dire narra.
Il teatro totale, appunto.
Anche Verdi, nelle ultimissime opere prende spunto ( non è che copia per carità, se no i verdiani mi uccidono ), per così dire, da questa nuovo teatro inventato da wagner e dalle sue idee musicali, per un certo verso, più moderne.
Ed anche Puccini nella sua ultima opera incompiuta, Turandot. ( e qua basta ascoltare la musica per rendersene conto )
Ma Wagner influenzerà tutti i musicisti del'900.
Ecco, quando si parla di geni, ebbene Wagner lo fu.
Questo a grandissime linee Wagner, ma proprio appena accennato. Perchè su Wagner e la sua musica sono state scritte enciclopedie intere che in 20 righe non si possono riassumere. Serve solo da spunto magari per accendere un pò di curiosità e poi, con calma, se interessa, documentarsi.
Propongo questo piccolo pezzettino che è la musica funebre per la morte di Sigfrido tratto dal crepuscolo degli dei ( che è la quarta opera della tetralogia, che è composta appunto da 4 opere: L 'oro del Reno, Sigfrido, Walchiria e Il Crepuscolo degli Dei ). Ma poi ci sono altre opere immortali quali: L'Olandese Volante, Tannhauser, Parsifal, Tristano e Isotta, Lohengrin e i Maestri Cantori di Norimberga ( solo per citare le più famose).
Scusate eventuali orrorri di battitura e imprecisioni varie, ma l'ho scritto di getto.
Io nel mio studio ho tre poster: Bach, Wagner e Verdi. Basta.
p.s.: una curiosità, i cantanti lirici che eseguono specialmente le 4 opere della tetralogia di solito sono specializzati perchè è musica difficilissima e non si può improvvisare, Quinidi ci si specializza e poi, normalmente, si cantano solo quelle.

Accedi o Registrati per vedere il link
 
Ultima modifica di un moderatore:
Iniziata da Discussioni Simili Forum Risposte Data
M Morte Per Inalazione Pentanyl Svago e Altro 4
Discussioni Simili

Alto