Partners

Voopoo DRAG S e DRAG X KIT
Voopoo ha presentato due nuove Pod Mod elettroniche la DRAG S e la DRAG X in questo specifico settore di Pod prestazionali e compatte la lotta è diventata acerrima e si manifesta a colpi di ripetute new entry da parte di tutti i più noti produttori, ma non sempre i miglioramenti apportati sono tangibili, Voopoo rispetto alla già piuttosto valida e precedente Vinci, con questa (double) DRAG è riuscita a ottenere dei progressi significativi e in maniera evidente, sia in senso estetico sia in senso pratico, la più ambita Mod di questo genere, a ragion veduta ora sembra essere proprio lei!

Buona lettura.

1.jpg


Il packaging dei due prodotti è sostanzialmente identico:

Nella parte frontale il marchio del produttore si trova in alto, poco sotto il nome del device, a sinistra troviamo una immagine del dispositivo, i riferimenti al nuovo Chip GENE.TT, la colorazione è rappresentata da un cerchietto adesivo in tinta, la parte bassa è occupata dalle avvertenze sulla nicotina.

2.jpg


Nella parte posteriore in alto il nome del device, sotto viene elencato il contenuto della confezione, seguono le avvertenze, lo Scratch and Check anticontraffazione, il codice a barre, l’indirizzo, i contatti, infine i soliti loghi/marchi e le immancabili avvertenze sull'utilizzo della nicotina.

3.jpg


I due lati lunghi contengono i riferimenti ai contatti social di Voopoo e il Qr-Code.

4.jpg


Contenuto delle confezioni Sample:

1- DRAG S Pod Mod
1- PnP-VM1, 0,3Ω 32 ~ 40W
1- PnP-VM5, 0,2Ω 40 ~ 60W
1- Cavo Usb di tipo C
1- Manuale utente

1- DRAG X Pod Mod
1- PnP-VM1 0,3Ω 32 ~ 40W
1- PnP-VM6 0,15Ω 60 ~ 80W
1- Cavo Usb di tipo C
1- Manuale utente

5.jpg


Caratteristiche e dimensioni:

Nome: DRAG S

Chip: GENE.TT
Capacità: 4,5 ml
Materiale: PCTG
Resistenze: (PnP-VM5) 0,3Ω (PnP-VM1)
Materiale: lega + pelle
Potenza di uscita: 5-60 W.
Tensione di uscita: 3,2 ~ 4,2 V.
Gamma Resistenze supportate: 0,1Ω ~ 3,0Ω
Capacità della batteria: batteria integrata da 2500 mAh
Dimensioni: 87x33x28mm
Peso: 146gr


Nome: DRAG X
Chip: GENE.TT
Capacità: 4,5 ml
Materiale: PCTG
Resistenze: (PnP-VM6) (PnP-VM1)
Materiale: lega + pelle
Potenza di uscita: 5-80 W.
Tensione di uscita: 3,2 ~ 4,2 V.
Gamma Resistenze supportate: 0,1Ω ~ 3,0Ω
Capacità della batteria: 18650 singola (Batteria esclusa)
Dimensioni: 95x32.5x28mm
Peso: 163gr (con batteria 18650)

6.jpg


7.jpg


Protezioni di sicurezza su 8 livelli:

  • Cut Off a 10s
  • Protezione da Corto circuito
  • Protezione da sovraccarico
  • Max Power protection (funzione intelligente di rilevamento della coil che impedisce un settaggio sbagliato)
  • Protezione da sovracorrente in uscita
  • Protezione da eccessiva scarica
  • Protezione da sovratemperatura
  • Protezione da inversione batteria

8.JPG


Sono 7 i colori tra cui scegliere: Marsala, Castagna, Fibra di carbonio, Retro, Classico, Mashup e Galaxy Blue.

9.jpg


Esteticamente entrambi i kit sono eccellenti, non riesco a trovare una cosa da criticare dal punto di vista del loro aspetto, ho ricevuto la colorazione Carbon Design e la versione Marsala a partire dalle trame e dai dettagli in pelle di entrambe, dall'enorme logo DRAG impresso a caldo, fino alle cuciture di qualità, mi sento di dire che sono i dispositivi più belli e ben costruiti che ultimamente ho avuto la fortuna di testare.

10.jpg


La scocca è realizzata in lega di zinco, la parte frontale ospita un display ampio e colorato, visibile anche alla luce diretta del sole, il tasto di fire in rilievo è rotondo e concavo al centro, i tasti up/down sono disposti in verticale sopra alla porta di ricarica µUSB tipo C.

Nota importante: Entrambi i dispositivi si caricano tramite la porta µUSB di tipo C ma non supportano il pass-through.

11.jpg


Il sistema di regolazione del flusso d'aria a differenza del 99% di questo genere di dispositivi ormai tanto in voga è fantastico, completamente regolabile, cosa più unica che rara, questo è davvero apprezzabile, brava Voopoo!

12.jpg


L'unica differenza visiva (tranne le dimensioni) sta nel fondo dei dispositivi, la DRAG S oltre a riportare alcune specifiche ha 4 efficaci piedini antiscivolo per meglio mantenerla in posizione, mentre la DRAG X ha un coperchio per la batteria 18650, scattante e di alta qualità.

13.jpg


La parte superiore di entrambe ha un'identico alloggio per le pod dotato di tre pin placcati/oro e di un'anello metallico (smontabile) che funge da base di appoggio e garantisce il contatto magnetico con la pod.

Nella foto sottostante possiamo vedere nel dettaglio il vano batteria della DRAG X.

14.jpg


Come funzionano la DRAG S e la DRAG X :

1
Cinque clic sul pulsante fire consentono di accendere/spegnere il dispositivo.

2 Il reset dei Puff si ottiene Cliccando assieme Fire/Down

3 Per accedere all'interfaccia dei Puff cliccare assieme i tasti Up/Down, il GENE.TT memorizza il numero dei Puff degli ultimi 14 giorni, per visualizzare il numero dei Puff di un determinato giorno premere i pulsanti Up o Down, per uscire tenere premuto Fire per due secondi, sempre dall'interfaccia dei puff è possibile visualizzare l'ID Chip tenendo premuto brevemente il tasto fire.

4 Blocco/sblocco Premendo assieme i pulsanti Fire/Up si blocca il dispositivo. Non è possibile attivarlo o modificare la potenza quando è bloccato.

5 Per accedere all'orologio premere contemporaneamente Fire/Up/Down, premere brevemente fire per cambiare cursore, premere Up o Down per regolare l'orario, tenere premuto Fire per salvare ed uscire.

15.jpg
 

motron gl4 82

Moderatore
Moderatore
Registrato
28 Ago 2017
Messaggi
439
Gradimento
284
Punti
113
Località
Darkwood
Nome
Franco
Dispositivi in uso
All shapes and types
Atomizzatori in uso
Dtl-Mtl-Rta-Rda-Rdta-Mesh
Funzioni Smart/RBA:
Utilizzando l'interfaccia Smart il chip identifica la coil PnP scegliendo la potenza ottimale, impostando automaticamente il wattaggio ed evitando così che la coil si bruci per possibili errori.

- Sulla X per cambiare tra la modalità "intelligente" e "RBA" occorre fare tre clic sul pulsante fire.

- Sulla S, tre clic sul pulsante fire consentono di passare dalla modalità di pressione del pulsante alla modalità di tiro automatico (la X non supporta la funzione tiro/automatico).

Nota Aggiuntiva, la DRAG X tiene memorizzati i Puff quando si rimuove la batteria, ma cancella le impostazioni dell'orologio, il che può essere piuttosto fastidioso perché ti chiede di reimpostarlo ogni volta. Per uscire dal menu di impostazione dell'ora, tenere premuto Fire.

16.jpg


Vape scoring:

Tale funzione è stata introdotta con il chip GENE.TT a partire proprio dalla DRAG S e dalla DRAG X; questo algoritmo tiene conto di ogni svapata, assegnandogli un valore cumulativo e al raggiungimento di un determinato punteggio qualificherà il vaper di turno, può darsi che questa iniziativa sia legata anche a una possibile premiazione in seguito a una sorta di campionato dei vaper, al momento le nuove DRAG S e DRAG X che verranno commercializzate saranno prive di tale funzione, chi vorrà installarla, dovrà scaricare il firmware sul sito di Voopoo.

17.JPG


Pod:

Il materiale PCTG trasparente utilizzato sulla pod si adatta perfettamente allo stile della DRAG, ricorda vagamente il wasp nano, ma soprattutto garantisce un controllo totale sul livello del liquido.

Trovo inoltre che il bocchino di forma cilindrica (purtroppo fisso) sia molto più confortevole di quello a becco di "anatra" visto su altri dispositivi similari! Garantisce una presa migliore per le labbra.

I tre magneti della Pod sono super potenti, a contatto con la base/anello della Drag garantiscono un solido punto di aggancio.

Una nota positiva riguarda anche il morbido gommino che fa da tappo all'ampio orifizio per il refill, il primo è sempre ben sollevabile ed inoltre essendo rotante si scosta comodamente di lato, il secondo è abbastanza ampio per ospitare anche i beccucci delle bottigliette di e-liquid di dimensioni generose.

18.jpg


Coil:

Entrambe le DRAG sono dotate di una identica PnP-VM1, 0,3Ω 32 ~ 40W, la S include anche una PnP-VM5, 0,2Ω 40 ~ 60W, mentre l'altra Coil inclusa nella confezione della DRAG X è una PnP-VM6 0,15Ω 60 ~ 80W.

La coil da 0,15Ω spinta a 60W e con tutto il flusso/aria aperto produce un'intenso aroma corredato da nuvole di vapore impressionanti, consiglio di utilizzare questa coil con la versione X della DRAG assieme a una buona batteria 18650, non consiglio di usare questa coil con la versione S a batteria integrata in quanto le verrebbe richiesto il 100% del suo potenziale, infatti il GENE.TT la legge sulla DRAG X di default a 65W mentre sulla DRAG S la imposta automaticamente a 60W (valore Massimo erogabile dalla S)

Per quanto riguarda la PnP-VM1, 0,3Ω 32 ~ 40W la sto utilizzando sulla DRAG S con il valore pre-impostato dal chip a 35W, anche qui il Flavor è ben definito anche se il vapore non è così denso come con la coil da 0,15Ω, il vapore si mantiene su livelli tiepidi e difficilmente si arriverà a farlo diventare troppo caldo come può avvenire (se si sbaglia il tiro) con la coil da 0,15Ω, con questa coil da 0,3Ω si può anche regolare il flusso aria a circa a 2/3 di apertura, con questa configurazione aria/coil mi piace molto usare il tiro automatico della DRAG S con lo schermo bloccato, avrei visto molto positivamente questa opzione automatica anche sulla versione DRAG X.

Sono talmente preso dalle prestazioni incredibili delle DRAG e di queste due coil che non ho ancora avuto occasione di provarne altre (compreso la RBA), Voopoo inoltre afferma che stia arrivando sul mercato anche un adattatore 510, in modo da poter utilizzare la DRAG anche con i classici atomizzatori.


19.jpg


Pro:
Chipset GENE.TT
Qualità costruttiva
Estetica
Particolari in pelle
Pod trasparenti
Refill comodo
Magneti potenti
Schermo a colori ampio e luminoso
Flusso aria completamente regolabile
Nessuna perdita
Facile da usare
Flavor e grande produzione di vapore su entrambe le coil
La coil da 0,15Ω può essere utilizzata con potenze inferiori a quelle dichiarate
Buona durata di entrambe le coil
Vasta scelta di coil PnP
Drag X con batteria esterna 18650
DRAG S 2500 mAh
Porta di ricarica USB di tipo C.
DRAG S si carica abbastanza velocemente circa 1 ora e 20 minuti

Contro:
Nella Drag-X l'orologio deve essere reimpostato ogni qualvolta si sostituisce la batteria
La Drag-X non ha il tiro automatico

20 rece.jpg

------------------------------------------------------------------
Grazie per la lettura: Ulteriori informazioni le potete trovare sul sito ufficiale di Voopoo.
Ringrazio SEF e il suo staff per lo spazio concesso per questo mio articolo, rimango a disposizione per eventuali approfondimenti.
Grazie.
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2

Sva3d

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
3.256
Gradimento
1.749
Punti
209
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...
Disclaimer: questa opera non può essere considerato contenuto sponsorizzato, è bensì stesura di proprie considerazioni e personali esperienze di "svapo" dettate da incondizionato ed imparziale desiderio di condivisione delle proprie opinioni.
L'autore non è in alcun modo legato e/o affiliato a nessuna delle aziende eventualmente indicate nel presente scritto, né percepisce da queste compenso alcuno.
L'hardware qui analizzato può essere stato indistintamente acquistato, nella maggioranza delle occasioni, e/o fornito gratuitamente al fine eseguire imparziali valutazioni, nel bene e nel male, dell'oggetto sottoposto ad analisi. Buona lettura!


cover-forum.jpg

Nel recente gioco tra produttori pronti a sfidarsi per il miglior dispositivo compatto per lo svapo, non poteva mancare l’azienda che per prima propose tale form factor. Strumenti a suggellare di nuovo tale primato, le fresche mod compatte Drag S e Drag X: luxury versions delle acclamate Vinci Mod Pod con rivisitate specifiche, migliorate funzionalità e pregiati materiali. Nuovi gioielli nel ventaglio delle proposte Voopoo.
Ho avuto l’opportunità di testare la nuova linea di dispositivi nella fase di pre-releasing e valutarne pregi e difetti. Ora,ufficialmente dipanato il velo, ho il piacere, previa autorizzazione, di condividere il frutto del mio percorso in una unica stesura evidenziando pregi e difetti ed ove dovuto eventuali differenze tra i due devices esaminati.

Ahh, dimenticavo: ho tentato, arduamente tentato di essere il più conciso possibile ma il risultato è qui sotto i vostri occhi. Se interessati armatevi di sana pazienza, buona lettura!

DSC03993.jpg
Ho ricevuto i due samples, con annessa una buona dose di coils, in quella che presumibilmente dovrebbe essere la confezione retail definitiva, una ormai ben conosciuta sleeved box dallo sfondo di colore candido, sulla quale ordinatamente stampate in colonne le informazioni salienti di ognuno dei due dispositivi.
In alto presente il marchio del produttore Voopoo, nella colonna di sinistra una immagine in scala del prodotto; mentre la destra utilizzata per contenere i nomi delle AIO: DRAG X, la più “grande”, e DRAG S, la sorellina più compatta. Immancabili i riferimenti al Gene.chip, il micro controller “proprietario” ed elemento centrale dell’elettronica di tutta la produzione del brand orientale, come i piccoli adesivi circolari indicatori della colorazione.
DSC03994.jpg

Immutato sembrerebbe essere anche il layout della faccia inferiore dello sleeve cartonato con il contenuto della confezione stampato in alto ed a seguire le avvertenze per un sicuro utilizzo, tra le quali mi preme sottolineare il divieto di uso e vendita ai minori. Applicati centralmente trovano spazio l’adesivo dello “Scratch&Check” anticontraffazione ed il codice a barre di tipo EAN. Indicati, infine, l’indirizzo ed i contatti del produttore Voopoo ed a seguire le icone attestanti le certificazioni necessarie a permetterne la commercializzazione.
Per completezza, le aree minori del packaging esterno utilizzate per pubblicizzare i contatti social di Voopoo Tech e l’ormai iconico Qr-Code per l’accesso immediato, se necessario, al supporto tecnico.

DSC03995.jpg
DSC03996.jpg

Simile il contenuto delle due confezioni:

-= DRAG X =-

DSC03998.jpg

● dispositivo Voopoo DRAG X comprensivo di serbatoio/pod in PCTG con capienza 4,5ml;

mesh-coil PnP~VM1 con impedenza di 0,3Ω, range di funzionamento da 32W a 40W;

mesh-coil PnP~VM6 per uso esclusivamente in coppia con DRAG X ed impedenza di 0,15Ω e range di funzionamento da 60W a 80W;

● cavo per aggiornamento del firmware e ricarica dell’accumulatore µUSB tipo C;

● compatto manuale di istruzioni multilingua, italiano compreso.

-= DRAG S =-

DSC04000.jpg

● dispositivo Voopoo DRAG S comprensivo di serbatoio/pod in PCTG con capienza 4,5ml;

mesh-coil PnP~VM1 con impedenza di 0,3Ω, range di funzionamento da 32W a 40W;

mesh-coil PnP~VM5 per uso esclusivo con DRAG S e DRAG X con impedenza di 0,2Ω e range di funzionamento da 40W a 60W;

● cavo per aggiornamento del firmware e ricarica dell’accumulatore µUSB tipo C;

● compatto manuale di istruzioni multilingua, italiano compreso.

Assenti in ambo le confezioni in mio possesso il certificato di garanzia ed il talloncino di autenticità per il Gene.chip, di certo compresi nel packaging finale destinato alla vendita, come sicuramente prevista una versione TPD riservata ai paesi europei, della quale non ho al momento alcuna informazione .

Drag-X-specs.jpg
Drag-S-specs.jpg

drag-rolling.gif

Sin dalla prima manipolazione DRAG X e DRAG S mi hanno particolarmente colpito
ed affascinato, sono rimasto incredibilmente impressionato dalla qualità delle finiture e dai pregiati materiali utilizzati nell'assemblaggio per quello che è nonostante tutto un prodotto “popolare” fuori dalle logiche del mercato artigianale ed high-end.

Ho subito percepito quella solidità, quel tocco “classy” e come, scritto precedentemente, marcatamente luxury così distante dalle dirette concorrenti, anch'esse pescate dal catalogo Voopoo tanto per non volutamente scomodare le aziende concorrenti. Implacabile il diretto confronto,
DSC04040.jpg

stringere in mano una delle nuove DRAG ed una Vinci ad esempio
, evidente e cristallina tale sensazione, la stessa che provai la prima volta che riuscii a toccare una mod Lost Vape Paranormal, così prepotentemente “di solida conclamata fattura” rispetto alle care vecchie Joyetech, Wismec e Smok (tanto per citare alcuni brands) con le quali ero solito svapare; inutile girarci intorno, soppesare le parole per non ferire nessuno od essere tacciato come “venduto” (nella migliore delle ipotesi), la situazione è questa!

La reale e per taluni scomoda verità; nulla di soggettivo, toccare con mano!

DSC04003.jpg
DSC04004.jpg
DSC04005.jpg

Impercettibili, o quasi, le differenti dimensioni tra DRAG X e DRAG S, naturale conseguenza di scelte progettuali: due prodotti per altrettante esigenze dei vapers.

DSC04006.jpg

DRAG X
, tra le due proposte, la “grande” forse più flessibile e nel lungo periodo più longeva, merito della possibilità di essere alimentata con batterie di tipo 18650 e capace di raggiungere gli 80W di potenza massima erogabile; DRAG S, la versione più compatta di soli 8mm in altezza, erogazione automatica attivabile al tiro e limite di “spinta” a 60W con ottima autonomia energetica garantita dall'accumulatore integrato LiPo di ben 2500 mAh paragonabile a quella delle comuni batterie solitamente utilizzate in ambito vaping,
DSC04002.jpg

probabile risposta di Voopoo alle critiche mosse nei confronti della, per taluni, poca autonomia riscontrata nell'uso quotidiano di Vinci Mod Pod.

Identiche nell'estetica così come per la scelta dei materiali. Per DRAG X e DRAG S preferita una solida lega di zinco galvanizzata per gli elementi metallici principali della scocca, alluminio per l’interfaccia utente, lucido acciaio per le parti mobili maggiormente soggette a sollecitazioni meccaniche e lembi di pregiata pelle, con la grande dicitura DRAG impressa a caldo, in numerose tinte e textures come elementi decorativi.

DSC04029.jpg
DSC04030.jpg

Display-Types-Low-Res.gif

L’esclusivo gene.Chip
, installato di serie in tutta la produzione Voopoo, è anche per DRAG X e DRAG S il micro controller cuore dell’elettronica delle ultime nate. E’ ora proposto nella nuova versione gene.TT con nuove funzionalità e migliorie rispetto al recente passato. Questa ultima iterazione, dichiara il produttore, è ora capace di erogare in soli 0.001 secondi, supporta nativamente l’uso di tutto il parco coils della famiglia PnP compresa la PnP~RBA rigenerabile ormai da tempo in commercio (sono supportati anche gli RBA di produttori terzi), oltre alle già note capacità di personalizzazione dell’erogazione, statistiche dei puffs e supporto per display a colori di varie forme e dimensioni.


Gene-Punteggio.jpg

La variante gene.TT, attualmente equipaggiata solo sulle nuove DRAG, nasconde anche una piacevole novità: un sistema di “vape scoring”. Un algoritmo, in sostanza, si occuperà di classificare ogni “svapata” ed al termine di essa assegnerà un valore numerico, una sorta di personalissimo punteggio, che andrà ad incrementare dei contatori e conseguentemente “premierà l’utente visualizzando colorate medagliette” in base alla coil installata, potenza erogata, tempo di suzione e flusso di aria.

Su tale “iniziativa” al momento nutro alcune perplessità in relazione alla reale necessità di tale opzione, magari in un futuro prossimo Voopoo ne svelerà l’intento forse legato a “ricchi premi e cotillons”?

Una sola “cosa è al momento certa”: tutte le nuove DRAG X e DRAG S immesse in commercio saranno prive del “vape scoring”. Solamente dopo una volontaria e necessaria registrazione utente nei database del produttore e verificata la maggiore età dell’acquirente si potrà scaricare ed installare un particolare aggiornamento firmware necessario alla sua attivazione. Onestamente anche qui dubbi su quanti possano seguire questa procedura.

DSC04022.jpg
DSC04008.jpg
DSC04039.jpg

drag4-video.gif

Per le nuove DRAG realizzati anche nuovi tank/pod, ora di “forma circolare”, sempre con sistema di refill dal basso tramite la tradizionale linguetta siliconica ma con notevole miglioramento di fruizione, per sfruttare appieno il nuovo air flow control oltre che due nuove esclusive testine dalla particolare conformazione a “pareti”.

L’infinite air flow system, così chiamata la nuova regolazione per l’afflusso di aria alla coil, permette una millimetrica parzializzazione dell’asola di ingresso grazie allo scorrere di una paratia all'interno del corpo della mod, regalando in questo modo l’esperienza di svapo più personale possibile; in combinazione con l’intera serie di coils pre-made PnP, infinite le possibilità di regolazione del tiro: dal più arioso DL con le nuove PnP~VM5 e PnP~VM6 compresa la RBA ufficiale PnP~RBA, al molto ristretto, quasi un MTL moderatamente arioso, utilizzando le vecchie coils PnP~C1, le recenti PnP~R2 oppure la testina rigenerabile “compatibile più chiusa” di Yacht Vape.

airflow.jpg


Ottimo il contrasto, ho raggiunto con semplici poche regolazioni il mio “tiro ideale” che paragonerei al tradizionale foro di 1,2 mm od al massimo ad uno di 1,4mm. Nonostante questo mi sento di non consigliare le nuove DRAG per gli amanti del puro stile MTL, il diametro interno del driptip del tank è onestamente di dimensioni troppo generose per un tiro di guancia, impossibile trovarlo confortevole nei suoi 10mm. Spero vivamente che tra tutti i futuri addons pensati per DRAG X e DRAG S, oltre ad un adattatore con filettatura 510, vi sia un tank/pod con un driptip dalle dimensioni ideali per noi poveri guaciaioli. Una occasione mancata, allo stato attuale le nuove DRAG strizzano l’occhio esclusivamente allo svapo in flavour.
DSC04050.jpg


Infine mi si permetta qualche accenno sulle nuove coils PnP~VM5 e PnP~VM6 inserite, una per tipo, nella dotazione di base dei due nuovi dispositivi Voopoo che per tipologia ed ariosità non fanno che rimarcare un iniziale posizionamento merceologico di DRAG X e DRAG S più indirizzato allo svapo “polmonare”.

coils-VM5-VM6.jpg
Le due nuove testine hanno subito catalizzato la mia attenzione con quella specie di diga metallica posizionata tra il corpo ed il materiale assorbente; ostruzioni che erroneamente sembrano impedire almeno in parte il naturale processo assorbimento degli e-liquids da parte della “wick”. Onestamente me ne sono approcciato alquanto titubante, timoroso di aver ricevuto una “partita difettosa”, ma alla prova dei fatti, merito di sconosciute alchimie progettuali, impeccabili nell'alimentazione, con resa aromatica anche superiore a quella che Voopoo ci ha offerto in passato e capaci di produrre una voluminosa vaporosità dal corpo ricco e cristallino. Peccato non poterle utilizzare anche sulla serie Vinci sfruttando così in entrambe le “famiglie” di AIO l’intera gamma di testine della serie Plug ‘n Play.

AllCoils.jpg

Nel caso vi stiate chiedendo l’eventuale costo di acquisto (presumo in linea con quello dei maggiori competitors) e la data ufficiale di vendita delle nuove DRAG X e DRAG S, purtroppo non ho attualmente alcuna informazione in merito da condividere se non il costo di listino consigliato ufficiale non scontato: $56,99 per DRAG X e $59,99 nel caso di DRAG S ed un presunto street price di circa €35,00 - €45,00 adeguato agli attuali prezzi di mercato; posso solamente suggerire, se interessati, l’unica strada percorribile. Quella di pazientare fino al momento opportuno per poter finalmente, sempre che lo si voglia, mettere mano sulla nuova produzione Voopoo in tutte le sue pregiate decorazioni.

colori.jpg

DSC04036.jpg


Ringrazio Voopoo Tech ed in particolar modo Ms. Judy Cai per la graditissima possibilità di provare con largo anticipo DRAG X e DRAG S delle quale si possono trovare, nel caso lo si desideri, ulteriori informazioni, specifiche tecniche dettagliate ed approfondimenti seguendo il link alle landing pages ufficiali di presentazione:
Ringrazio non da meno sigarettaelettronicaforum.com nella sua interezza, Amministratore e Moderatori, per lo spazio e visibilità concessami e tutti Voi pazienti Lettori capaci di completare la presente lettura e come sempre liberi di regalarmi critiche e/o consigli.

Grazie!
 
Ultima modifica di un moderatore:

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Proprio stasera stavo parlando con degli amici a riguardo di un tank per l'estate per svapare creme e frutta...
La discussione era tra la Voopoo ed una RPM di Smok.
 

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...
Proprio stasera stavo parlando con degli amici a riguardo di un tank per l'estate per svapare creme e frutta...
La discussione era tra la Voopoo ed una RPM di Smok.
Ho avuto modo di seguire l'evoluzione delle compatte di Voopoo fin dall'apparizione di Vinci Mod-Pod e sempre raffrontanole con la complicità del mio fido negoziante/spacciatore di zona con le diretti concorretti di Smok e Vaporesso.
Sia chiaro non per sminuire o indirizzare eventuali acquisti ma delle prime abbiamo sempre constatato la scarsa affidabilità con un alto numero di esemplari soggetti a improvvisa "morte" magari "imputabile all'aria di questa zona vulcanica satura di radon" ;); delle seconde un'elettronica poco "spinta ed equilibrata", ovviamente opinione personale e confutabile.
Delle Voopoo abbiamo sempre notato la pronta erogazione e la bilanciata gestione delle celle, anche delle integrate, aromaticamente parlando, soggettivamente esprimo il mio apprezzamento per le PnP sopratutto prima delle nuove VM5 e VM6 ho sempre utilizzato le VM3 da 0,6Ω valutando la resa con i fruttati (si parla di estate :LOL: ) come grassa, copiosa e di fedele riproduzione aromatica.

Altro punto che mi farebbe pendere a consigliare le ultime nate di Voopoo è l'accessorio PnP Pod Tank, ora in fase di pre-produzione, che permetterà di utilizzare la "pod" delle nuove DRAGs come fossero un comune atomizzatore. Una specie di Preco2 Tank made in Voopoo. Per il quale ho consigliato di prendere seriamente in considerazione di produrne uno con struttura e driptip delle misure consone ad un uso MTL abbinato alle coils PnP~R2 da 1,0Ω e PnP~C1 da 1,2Ω, allo stato attuale la sua conformazione è evidentemente destinata al DL.

pnptank_m_04.gif
 
Ultima modifica:

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Grazie Corrado, farò tesoro dei tuoi consigli.
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
@iRcKenny Corrado e @motron gl4 82 Franco, sto prendendo la Drag X stile Retro e volevo qualche consiglio sulle coil da prendere. La utilizzerò prevalentemente con liquidi cremosi e più di rado con fruttati. Grazie.
 

motron gl4 82

Moderatore
Moderatore
Registrato
28 Ago 2017
Messaggi
439
Gradimento
284
Punti
113
Località
Darkwood
Nome
Franco
Dispositivi in uso
All shapes and types
Atomizzatori in uso
Dtl-Mtl-Rta-Rda-Rdta-Mesh
Ciao Dino @Fox70 ottima idea.
le PnP-VM1, 0,3Ω 32 ~ 40W e PnP-VM5, 0,2Ω 40 ~ 60W di serie sono spettacolari per il Flavor, se desideri coil più ristrette nel tiro sebbene il tip sia piuttosto largo, riesci ad adattare alle tue esigenze qualsiasi altra coil, grazie a un'impeccabile sistema di regolazione dell'aria.
813354e9-328f-42ab-b06b-8ef2e29a8b77.jpg
 

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...
@Fox70 Dino io ti consiglierei alcune VM5 da 0.20ohm e le VM4 da 0,6 secondo me più adatte a cremosi
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Allora vada per le VM5 da 0,2 Ohm visto che entrambi le avete citate. :LOL:
Mi trovo e butto dentro anche la Cloudflask...
 

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...
Con quella caro Dino sai tu che nuvoloni! Ne rimarrai entusiasta! Per non parlare della mera estetica dell'oggetto. Due ottimi prodotti che sicuro non ti faranno sfigurare in pubblico!
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Ma non c'è due senza tre...:24::24::24:
 

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...
Una bella Argus???? ahahaha
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
No no una bella Mixx.
 

Sva3d

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
3.256
Gradimento
1.749
Punti
209
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...
Ottima scelta @Fox70, la retro l'ho vista la scorsa settimana ed è davvero molto bella, anche perché il colore del metallo non è proprio grigio, grigio, ma un grigio che tende al dorato, almeno i riflessi. La qualità della pelle è quella delle migliori pelli sintetiche. È molto ergonomica, ma non leggerissima, questo le conferisce anche una certa "piacevole" portabilità. Sembra un bel tubicino, come peso.
 

iRcKenny

Utente SEF *
Membro dello Staff
SEF Supporter
Registrato
21 Apr 2019
Messaggi
164
Gradimento
171
Punti
43
Località
- Alto Lazio -
Nome
Corrado
Dispositivi in uso
Tanti, forse troppi!
Atomizzatori in uso
Vape Systems enthusiast, some GUS-Mod atomizers and more...

Erman1964

Utente SEF
Amico del Forum
Nuovo Utente SEF
Registrato
14 Lug 2020
Messaggi
37
Gradimento
33
Punti
18
Località
Aprilia
Nome
Ermanno
Dispositivi in uso
voopoo drag S, vaporesso PM80, Geekvape aegis solo kit, Aegis pod, Aegis x Zeus
Atomizzatori in uso
geekvape zeus x, cerberus, eleaf melo 5 e ello vate
Ne ho prese tre, retro Marsala e blu peccato che sulla retro il tiro automatico non funzioni bene, per il resto mi sembrano ottime
 

Fox70

Moderatore
Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
5.070
Gradimento
1.653
Punti
289
Età
50
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Almeno mettiamo le marce...
:24:
Ho letto un pò i contro della X ed oltre al tiro automatico che è assente, bisogna impostare l'ora ogni volta che si cambia la batteria. Per il resto aromaticamente ne parlano tutti benissimo.
 
Alto