Partners

Vaporesso GTX ONE MTL Kit
Buongiorno a tutti, oggi vorrei presentarvi un nuovo Starter kit.
La Vaporesso GTX One mi è stata inviata direttamente da Vaporesso per questa recensione.

Dopo una lunga e infinita serie di Pod di tutti i tipi e di tutti i Brand, finalmente Vaporesso presenta una vera Mod tradizionale con un vero serbatoio tradizionale da 18mm in puro stile MTL. La GTX One utilizza delle coil GTX espressamente a lei dedicate.

In questa versione il chipset Axon fornisce fino a 40 w di potenza e supporta le modalità VW, Smart VW e VV.
La Mod usa una batteria integrata da 2000 mAh con USB di tipo C.
Come la Gen e la Swag2 la GTX One utilizza il rivestimento esterno antigraffio.

Buona lettura.

La parte anteriore della confezione in cartone riporta l'immagine del Kit Vaporesso GTX One, sugli altri lati vengono riportati, il contenuto, le specifiche, loghi, marchi, ologramma di sicurezza, scratch and check e lo slogan "The One that leads the many".

1.jpg


Contenuto del Kit:
1 GTX ONE mod
1 Tank GTX 18 con Pyrex 3ml preinstallato
1 Pyrex di ricambio (TPD 2 ml)
1 Mesh coil GTX 0.8Ω (12-20W) preinstallata
1 Mesh coil GTX 1.2Ω (7-11W)
4 O-ring
1 Cavo USB di tipo C.
1 Manuale utente
1 Scheda di garanzia

2.jpg


Specifiche e caratteristiche:
Dimensioni: 127,5 × 29,3 × 22,7 mm (incluso il Tank)
Peso (Mod) 83gr
Uscita: 5-40 W.
Modalità: VW
Modalità: Smart VW
Modalità: VV
Batteria: 2000 mAh
Display: schermo OLED da 0,69 pollici
Capacità e-liquid: 3 ml (standard) / 2 ml (TPD)
Opzioni Coil: gamma GTX
Flusso Aria regolabile
Ricarica USB 2A tipo C.

3.JPG


4.jpg


5.jpg


Per la GT One Kit sono disponibili queste colorazioni.

6.JPG


Come è fatta:
La GTX One è realizzata in lega di zinco, e materiale antigraffio/antiscivolo che ricopre circa i 3/4 dell'intera superficie.

7.jpg


Le parti metalliche del telaio hanno una lucentezza a specchio che attira facilmente le impronte digitali, il tasto Fire di forma rotonda è di materiale plastico, sotto di esso troviamo lo schermo OLED da 0,69", i tasti Up e Down sono disposti verticalmente e sono fatti in acciaio inossidabile, sotto troviamo la presa di ricarica USB-C.

Il profilo posteriore è interamente ricoperto dal materiale antigraffio, nella parte bassa troviamo il logo di Vaporesso.

8.jpg


Nella parte superiore della mod, la tazza può ospitare atomizzatori da 22mm senza sporgenza, la filettatura dell'attacco 510 è ben realizzata, il pin è caricato a molla e placcato in oro.

La base sulla quale poggia la GTX One riporta, i fori di sfiato della cella, il logo di smaltimento, il marchio C E, l'indicazione geografica di produzione e l'indicazione sulla capacità della batteria integrata (2.000mAh).

Sulla parte superiore e inferiore del dispositivo sono presenti due viti torx che tengono assieme il kit.

9.jpg


Come funziona la GTX One:

10.jpg


Per accendere/spegnere la Mod occorre fare cinque click sul pulsante fire.
Per bloccare/sbloccare la Mod occorre fare tre click sul pulsante fire.
In modalita VW la potenza è regolabile da 5 a 40w con incremento/decremento di 0,1W per volta (lento), oppure tenendo premuto up/down di 1w per volta (veloce).
Il limite massimo di potenza erogata è di 40w, cercando di andare oltre, compare sullo schermo il messaggio "Max Power".
Per ruotare lo schermo di 180° occorre premere assieme i tasti fire/Up.
Per accedere al menù (mod sbloccata) occorre tenere premuti assieme i tasti Up/Down, per scorrere tra le modalità VW/VW Smart/VV occorre premere Up oppure Down. Per confermare o modificare una di queste modalità occorre tenere premuto il tasto fire.

11.jpg


Protezioni:
-Protezione Overtime: Questo messaggio appare sullo schermo e l'erogazione si interrompe quando il puff raggiunge un tempo di svapata continua di 10s.
-Protezione Low Atomizer: Questo messaggio appare sullo schermo e l'erogazione si interrompe quando il dispositivo rileva una resistenza troppo bassa.
-Protezione High Atomizer: Questo messaggio appare sullo schermo e l'erogazione si interrompe quando il dispositivo rileva una resistenza troppo alta.
-Protezione Check Atomizer: Questo messaggio appare sullo schermo quando non viene rilevato l'atomizzatore, il dispositivo non funziona.
-Protezione Short Atomizer: Questo messaggio appare sullo schermo e l'erogazione si interrompe quando il dispositivo rileva un cortocircuito.
-Protezione Low Battery: Questo messaggio appare sullo schermo quando la tensione della batteria diventa troppo bassa e non è più possibile svapare.
-Protezione Low Power: Questo messaggio appare sullo schermo quando la tensione della batteria è estremamente bassa, il dispositivo interrompe l'erogazione.
-Protezione da sovraccarico: Durante la fase di ricarica il dispositivo interrompe l'alimentazione quando è completamente carico.
-Protezione USB Input: Quando la USB rileva una tensione in ingresso superiore a quella nominale il dispositivo interrompe il processo di carica.

12.jpg


Tank GTX 18:
Il Tank è realizzato interamente in acciaio inossidabile e Pyrex, il drip tip 510 è in delrin.

13.jpg


Il diametro massimo con il Pyrex bubble /3ml) raggiunge i 22 mm. Con il vetro Tpd (2.0ml) la larghezza massima è di 18mm. L'altezza con entrambe le configurazioni arriva a 30 mm.

Nota: la versione TPD ha in dotazione due Pyrex da 2 ml.

14.JPG


Il fondo dell'atom ha un pin poco sporgente, reca l'indicazione geografica di produzione, il nome del prodotto, un numero seriale, il marchio C E e il logo di smaltimento.

Una volta svitato il top cap non troviamo nessuna asola di refil, questo rende l'operazione molto semplice.
Nota: Attenzione a non stringere troppo il top cap perché poi potrebbe essere difficile svitarlo.

15.jpg


Una volta smontata la base, la coil GTX si può inserire/togliere con il comodo sistema push and pull.
Il flusso d'aria è completamente parzializzabile, la ghiera può regolare i 5 piccoli fori presenti sulla base dell'atomizzatore da MTL ristretto a MTL aperto.

16.jpg


Le coil:
Il kit include due coil, una GTX 0,8Ω Mesh (12–20 W) (preinstallata) e una GTX 1.2Ω MESH (7-11 W), a parte possono essere acquistate altre due coil, una per il sub-ohm GTX 0,6Ω Mesh (20–30W) e una per MTL GTX 1.2Ω regular (8-12 W).

17.jpg


Su questa GTX One ho installato anche diversi tank da 22mm, non sporgono affatto.

18.jpg


Considerazioni finali:
Il chipset della GTX One è molto reattivo al tasto fire, per uno starter kit come questo trovo condivisibile il fatto che sia dotato di tre sole modalità (VW-Smart VW) per non complicare troppo la vita ai nuovi svapatori.
La modalità Smart VW (se attivata) imposta ogni GTX Coil al miglior wattage, anche questo è un valido aiuto per i neofiti.

La gestione della batteria da 2.000mAh con le coil da 1.2Ω a 10/11W consente di ricoprire abbondantemente l'intera giornata. La ricarica completa si effettua in circa 50 minuti. Il piccolo schermo OLED da 0,69 pollici ha una buona luminosità e le informazioni necessarie che riporta si leggono agevolmente.

Vaporesso ha esteso il materiale antigraffio anche alla GTX One, questo le dona lo stesso feedback tattile di grip e morbidezza delle altre mod come la Target2 e la Gen. Per dare un tocco di robustezza si è ricorso anche alla lega di zinco e anche questo mi piace molto. La forma e il peso contenuto la rendono molto maneggevole.

Nel complesso i materiali di costruzione sono buoni, anche per il tank GTX 18 che è realizzato interamente in acciaio inossidabile con un drip tip 510 in delrin in puro stile MTL.

19.jpg


Per la prova della GTX One con le varie coil ho utilizzato un liquido 50/50 alla nocciola.

- Coil GTX 0.6Ω Mesh (20-30W) acquistabile a parte.
Progettata per un Flavor Ristretto con air flow completamente aperto, la trovo equilibrata se usata tra i 20 e i 24w, andando oltre non conviene per via della portata di aria limitata ai puff in MTL di questo atom, come resa aromatica è al pari della 0.8, il volume del vapore generato è consistente e mai troppo caldo. Sul versante del consumo batteria è la meno indicata.

- Coil GTX Mesh 0,8Ω (12-20W) compresa nel kit.
Il rendimento migliore per questa coil è tra 15 e 20W con il flusso aria spalancato, credo sia molto più indicata rispetto alla precedente perché le prestazioni le trovo molto simili, naturalmente a tutto beneficio della durata della batteria.

- Coil GTX 1.2Ω Regular (8-12W) acquistabile a parte.
Questa non è la mia preferita del lotto di coil GTX. Tuttavia riesce a produrre sorprendentemente tanto vapore in relazione ai circa 10W solitamente utilizzati, inoltre il consumo di liquidi/batteria è davvero irrisorio.

- Coil GTX Mesh 1,2Ω (7-11W) compresa nel kit.
Il rendimento migliore per questa coil è tra 9 e 11W con il flusso aria parzializzato (1-3 fori) l'aroma per la mia nocciola è fedele, la produzione di vapore è discreta e tendente al grasso (come piace a me) la svapata non è mai troppo calda, ma nemmeno troppo fredda, questa è una coil che oltretutto consuma pochissimo liquido e batteria.

Questo starter kit mi è piaciuto e lo consiglio. Trovo che sia un ottimo dispositivo MTL facile da usare per i nuovi vaper che vogliono abbandonare le sigarette tradizionali.

20.jpg


Pro:
Design
Maneggevole compatta e leggera
Qualità Costruttiva
Materiali di pregio per uno starter kit
Tempo di reazione al Fire
Modalità Smart VW
Luminosità display
Ottima durata della batteria
Ricarica veloce della batteria
Protezioni di sicurezza
Durata delle GTX coil
GTX Coil Push and Pull
Tank bubble da 3ml
Regolazione aria con resa ottimale per MTL
Bassi consumi di e-liquid

Contro:
Il top cap da svitare è scivoloso.
--------------------------------------------------------------
Ringrazio Vaporesso per avermi offerto questo prodotto per la recensione.
 
Ultima modifica:
Discussioni Simili




Alto