Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Ciao ragazzi, sottopongo alla vostra attenzione un articolo interessante tratto dal sito dell'A.Na.F.E.

Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
la fonte... e a seguire il testo.

FISCO: ONCOLOGO CONTRO BALZELLO SU E-CIG, SI TASSEREBBE CHI VUOLE SMETTERE. TIRELLI: ANCHE SE MANCANO DATI CERTI E’ OVVIO CHE SONO MENO RISCHIOSE DELLE ‘BIONDE’

“Sbagliato tassare chi vuole smettere con il vizio del fumo“. Parola di Umberto Tirelli, direttore del Dipartimento di oncologia medica dell’Istituto tumori di Aviano, che commenta la possibilita’ di un ‘balzello’ sulle e-cig, prevista da un emendamento al decreto sui debiti della Pubblica amministrazione. “Voler tassare le sigarette elettroniche e fare cosi’ in modo che meno persone le utilizzino e’ completamente sbagliato, in quanto con esse si diminuisce l’introduzione delle sostanze cancerogene dovute alla combustione delle sigarette tradizionali e che sono alla base delle malattie ben note“.

“Non va dimenticato – ricorda Tirelli in una nota – che il fumo rappresenta il piu’ grande problema sanitario di oggi e dei prossimi 20 anni, sia nei Paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo. Un terzo dei tumori e’ dovuto alle sigarette che sono la principale causa di cancro prevenibile. Solo in Italia vi sono 37.000 nuovi casi di tumore del polmone, circa il 90% dei quali sono dovuti al fumo di sigaretta con 30.000 morti l’anno. Il fatto che vi sia un calo della vendita di tabacco dovrebbe essere accolto con grande favore e non invece far pensare ai minori introiti per le tasse. Le malattie associate al fumo, quelle oltre che oncologiche anche cardiovascolari e polmonari, fanno spendere allo Stato italiano sicuramente molti piu’ soldi per le malattie correlate di quanto ne possa ricavare dalle tasse, oltre all’ovvio impatto umano“.

Per Tirelli, “anche se non esiste ancora un dato sulla sicurezza assoluta delle sigarette elettroniche, e’ ovvio che senza sostanze cancerogene sono certamente meno dannose che le sigarette tradizionali. Il fatto che gli aromi contenuti non siano del tutto testati nel lungo periodo – precisa – va di pari passo col fatto che oltre le 70 sostanze cancerogene certificate dalla Organizzazione mondiale della sanita’ presenti nel fumo di sigaretta tradizionale contengono migliaia di sostanze chimiche che possono portare comunque danni all’apparato respiratorio senza eventualmente provocare il cancro“.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.710
Gradimento
648
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Ma la domanda nasce spontanea... :oldtimer:
Se con il consumo di sigarette ci sono 37.000 nuovi casi di tumore del polmone e circa il 90% dei quali sono dovuti al fumo di sigaretta con spese incredibili per la sanità, perchè si fa la guerra alle sigarette elettroniche???:scratchheadyellow:
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Ma la domanda nasce spontanea... :oldtimer:
Se con il consumo di sigarette ci sono 37.000 nuovi casi di tumore del polmone e circa il 90% dei quali sono dovuti al fumo di sigaretta con spese incredibili per la sanità, perché si fa la guerra alle sigarette elettroniche???:scratchheadyellow:

E' banale... ma vien da risponderti... "Perché oltre alle cliniche pubbliche... si sono anche quelle private (convenzionate)".
Lo Stato (non solo quello italiano) è purtroppo... troppo (passami l'allitterazione) "accisa-dipendente".
Guarda al "macello" che sta comportando il gioco delle slot machine. Ci sono persone che si son vendute anche le mutande nella speranza di una vincita corposa... ma lo Stato l'unica cosa che fa è mettere un cartello all'entrata per avvertirti che il vizio del gioco può ridurti in bolletta.
Eppure nonostante la scritta io quando entro in un bar vedo alle macchinette SEMPRE le solite "facce perse" ad infilare stupidamente tipo automi monete da 1 € una dietro l'altra. Il gestore con un minimo di coscienza dopo il primo giro di 100 € buttate ti stoppa dicendoti "No! per oggi basta"... ma c'è anche chi se ne infischia. Anche perché (pare, da un intervista vista in TV) che su 1000 € infilate nella macchinetta, solo 12 restano al gestore: tutto il resto va allo Stato.
No comment!
 

LucaBe

Utente SEF
Registrato
26 Mar 2012
Messaggi
22
Gradimento
0
Punti
6
Età
42
Località
Melfi
Si a proposito delle Slot, si dovrebbe pensare cosa è? e come funziona?
E' una macchina con un computer, non è solo una macchina.
Il computer serve per la truffa sotto licenza di utilizzo rilasciata dallo Stato, o meglio dai soliti noti...
Il computer utilizza un programma che fa girare la (truffa) macchinetta.
Ogni 500 euro posate (nella macchinetta...) ne vinci 70.
La macchinetta è settata con varie vincite da 10 euro da 20, 25, 50, ecc.
Ogni tanto la macchinetta ti sgancia queste vincitine e tu vai sempre più a ruota.
Anche la cassetta dove cadono le monete vinte, è fatta in metallo fine per fare quel rumore caratteristico delle slot,
che collegato al processo psicologico di vincita, genera una forte dipendenza.
E' tutto studiato a tavolino. ;)
E lo Stato promuove questa por..ta.
E' incredibile...
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
E' tutto studiato a tavolino. ;)
E lo Stato promuove questa por..ta.
E' incredibile...
Chi si mette di fronte alla macchinetta dovrebbe pensare queste poche parole per desistere dall'inserire anche 1 solo euro: "Sto buttando dei soldi".
Le macchinette sono fatte per far vincere chi le ha inventate...
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
558
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.600
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.761
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.222
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
3.720
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.625
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto