Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Ohhh finalmente un articolo... oserei dire... da applauso... con commenti realistici di chi evidentemente usa la razionalità in quel che scrive senza farsi influenzare aprioristicamente da nessuno (se non dal proprio intelletto) per giungere a facili conclusioni.

Lo riporto per praticità ma la fonte la trovate
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.


Sigaretta elettronica, allarmismo e disinformazione
02-04-2013 di Erminia Daniela Bizzarro

L'anno 2013 sarà ricordato non soltanto per l'elezione del nuovo Papa e per l'Italia senza governo, ma anche per l'enorme quantità di chiacchiere e illazioni a seguito della diffusione del'utilizzo della sigaretta elettronica.

Strumento tecnologico del momento, la cosiddetta e-cigarette è dotata di una batteria ricaricabile che consente di inalare vapore di una soluzione di acqua, glicole propilenico, glicerolo, nicotina (in quantità variabile o anche assente) e aromi alimentari.

Il vapore inalato consente di provare un sapore e una sensazione simile a quella provata inalando il fumo di tabacco di una tradizionale sigaretta. Non essendovi combustione, però, il rischio cancerogeno è teoricamente più basso per la mancanza dei residui dovuti a questo processo (catrame, idrocarburi policiclici aromatici, eccetera).

Nonostante i numerosi "al miracolo" gridati dai fumatori accaniti, che sono riusciti a smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica, questa continua ad essere perseguitata da voci di corridoio che la vorrebbero nociva. Nascono così i primi divieti, non è più possibile usare la sigaretta elettronica in molti luoghi chiusi.

C'è chi afferma che il liquido inalato tramite la sigaretta sia nocivo, e di sicuro non è un tocca sana, ma di certo la situazione non è così tragica come viene descritta. La soluzione inserita all'interno della sigaretta, è costituita, come elencato in precedenza, da:

  • Glicole propilenico, il cosiddetto liquido anti gelo additato da molti. Tali persone però forse non sono al corrente che la stessa sostanza viene utilizzata anche come additivo alimentare, indicato con la sigla E1520.
  • Glicerolo, utilizzato per sciroppi e creme
  • Acqua
  • Nicotina, nel caso si scelga la soluzione contenente una percentuale di quest'ultima.

Quindi, tirando le somme, il liquido della sigaretta elettronica non contiene nulla che il nostro organismo non abbia già assorbito in altre forme o modi e, sono tutte sostanze dichiarate non nocive per l'uomo, poi si sa, il troppo stroppia in qualsiasi cosa, anche lo sport.

Poche cose a questo mondo fanno bene, e di certo uno strumento veduto come palliativo alla dipendenza da nicotina non può essere considerato sano, ma di certo bisogna tenere presente un dato non di poco conto; lo Stato italiano ha il monopolio della vendita di sigarette e tabacco, l'attuale percentuale di fumatori elettronici ammonta al 5%, e qui la domanda sorge spontanea "Non è che non potendoci mettere le mani sopra, lo Stato alimenta una disinformazione e allarmismo, che va a suo vantaggio?".
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
810
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.761
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.967
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.368
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.119
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.961
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto