Alvi

Membro dello Staff
SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
25 Mar 2016
Messaggi
1.806
Gradimento
576
Punti
218
Località
Venezia Mestre
Dispositivi in uso
Na vagonata
Atomizzatori in uso
N'altra vagonata
Il nostro era un settore in crescita. Era.
Un settore che negli anni si è evoluto, si è modificato, si è adattato alle esigenze e alle mode. I prodotti sono divenuti via via più accessibili ed economici, pur mantenendo una qualità che qualche anno fa noi tutti svapatori di vecchia data non ci saremmo nemmeno sognati, trasformando però inevitabilmente il settore in una gallina dalle uova d’oro. Una gallina su cui in tanti si sono buttati a capofitto, per avere la loro parte. Sorge però spontanea una domanda: ma quando questa gallina non potrà più fare uova che faremo?
Purtroppo sta già pian piano accadendo. Molti, troppi settori del mercato dello svapo sono stati portati alla saturazione: un prodotto piace, diventa di moda, tutti ne producono uno simile perché bisogna guadagnare cavalcando l’onda, e ci si ritrova con centinaia di prodotti tutti uguali, con nomi diversi ma pur sempre uguali, e diminuiscono in continuazione quelli che cercano di migliorare e innovare il settore, di farlo crescere invece che renderlo un maleodorante acquitrino che sa di stantio.
Non fraintendete le mie parole, la concorrenza è sacrosanta, ma qui stiamo vivendo un momento in cui la concorrenza sfrenata e la conseguente produzione ininterrotta di prodotti tra loro quasi indistinguibili, sta uccidendo una delle caratteristiche che ha reso, a mio avviso, lo svapo un mondo speciale: il desiderio di migliorarsi.

Ma per fortuna il nostro paese è ancora ricco di persone che ce la mettono tutta per realizzare prodotti sempre migliori, non solo allo scopo di guadagnare, ma con il fine di raggiungere un obiettivo, quello di migliorare il mercato stesso. Perché, lo ribadisco, a mio modo di vedere questo deve essere lo scopo: migliorare sé stessi per migliorare di conseguenza il mercato.

Ed è proprio in questo contesto che si inserisce il prodotto di cui vorrei parlarvi. Si tratta di un tubo meccanico, quindi inserito in un settore che forse è l’emblema della saturazione del mercato.
E' lo SCAR di DeltaVape Mods.
Proviamo a domandarci: cosa serve ad un tubo? Cos’è essenziale? Cos’è superfluo? Perché bisognerebbe creare un nuovo tubo? Cosa si può dare al mercato? Le risposte possono sembrare semplici e forse scontate, ciò che non è scontato è invece porsele queste domande. E qui invece a mio modo di vedere siamo di fronte ad un modder che si è interrogato, si è fatto delle domande, dandosi pure delle risposte. E se queste risposte sono azzeccate, beh, siamo di fronte ad un’innovazione utile a tutti quanti.

SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]


Ma andiamo per gradi.
Partiamo parlando del lato estetico, che poi soltanto estetico non è. Il tubo si ispira alle armi da fuoco, tentando di richiamare il mirino di un fucile, riuscendoci in pieno; oltre la forma, azzeccatissima in tal senso, è infatti anche il modo in cui viene realizzata la finitura a centrare l’obiettivo: viene infatti trattato il materiale con il sistema Cerakote, una verniciatura a base ceramica, successivamente cotta in forno a 140 gradi, esattamente come si fa per le armi da fuoco o da softair, che ha lo scopo di aumentare la resistenza all’abrasione, l’usura, la resistenza all’ossidazione e alla corrosione, la resistenza agli urti, la durezza.
Ovviamente qui stiamo parlando di un tubo e non di una Beretta, gli spessori del rivestimento sono diversi, quindi si tratta di un processo che non lo rende indistruttibile, ma che ha lo scopo di far durare nel tempo il prodotto, proteggendolo soprattutto dall'ossidazione che si crea con il contatto con la pelle delle mani.
Il tubo è disponibile in tre varianti: alluminio, ottone navale e rame elettrolitico, ognuno dei quali ha un suo rivestimento specifico, Tactical Gray per l’alluminio, Sniper Gray per l’ottone, Armor Black per il rame. Non mi dilungherò troppo sulle mie considerazioni sulla scelta dei materiali, sapete già che reputo che la differenza tra un materiale e l’altro è praticamente ininfluente ai fini della caduta di tensione, producendo effetti impossibili da percepire a bocca (
qui trovate le motivazioni), quindi mi limiterò a dire che la scelta, a mio avviso, sarà unicamente da farsi sulla base del proprio gusto estetico (io personalmente trovo incredibilmente attraente lo Sniper Gray Brass).

SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]


Quello che conta di più in termini di Voltage Drop è invece la quantità e la qualità delle filettature. E anche su questo inevitabilmente il modder si è interrogato. Il tubo ha un'unica filettatura, precisa e con tolleranze a dir poco perfette. Basta appoggiare il top cap e il filetto si inserisce praticamente da solo.

SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]


Il tasto. Il tasto NON è un tasto magnetico, pur avendo un magnete nella sua sommità. E’ un tasto a molla (in argento 935/1000), veramente speciale nella semplice intelligenza con cui è stato ideato. Il magnete a cosa serve? Avete presente quell’emissione luminosa che si manifesta tra l’estremità di due elettrodi (cella e tasto in questo caso) tra i quali v’è passaggio di corrente quando vengono accostati a distanze molto ridotte? Avviene perché il contatto non è perfetto, e pian piano produce macchie che rovinano estetica e conduttività. Inoltre qualsiasi contatto non perfetto provoca una caduta di tensione molto molto maggiore di quella che si potrebbe creare nello scegliere un materiale meno conduttivo. Bene, il magnete ha lo scopo di mantenere la cella sempre a contatto con il tasto, rendendo il contatto stesso sempre perfetto, azzerando completamente quelle emissioni luminose, e minimizzato appunto il voltage drop causato dai contatti imperfetti con la batteria, per lo meno per quanto riguarda il tubo (il positivo dovrà inevitabilmente fare un buon contatto con l’atomizzatore, ma questo ovviamente non può essere responsabilità del creatore del tubo). Il tasto è tenuto in sede da un o-ring, e la sua forma conica rende l’attivazione semplice da qualsiasi punto. Insomma un tasto che personalmente non avevo ancora visto, importantissimo anche per la sicurezza, come vedremo.

SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]



Sì appunto. Per quanto riguarda la sicurezza? Il modder ha pensato ad un doppio sistema di sicurezza, più altri accorgimenti oramai essenziali in un tubo meccanico: finalmente, e sottolineo finalmente, abbiamo dei fori di sfiato veramente generosi (non i classici buchini striminziti che hanno lo scopo semplicemente di poter dire “il tubo è sicuro” a tutti i ragazzetti che non ci capiscono un granché), posti attorno a dove dovrebbe capitare il positivo della batteria; nel caso in cui questi fori non fossero sufficienti e la pressione dovesse aumentare a causa dei gas non sfiatati, il tasto salterebbe via, salvando l'attacco 510, evitando che l'atom parta a razzo, preservando le mani e/o la faccia del malaugurato svapatore ignorante (una batteria non esplode se la utilizzi con cognizione di causa); viene fornita poi anche una sleeve proteggi-batteria e l’attacco 510 è ovviamente dotato del classico scavettino anti-corto.

SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]


Insomma dopo le grandi innovazioni apportate da Gianluca Cesati di Vaper’s Mood nel mondo dei tubi meccanici, siamo di fronte ad ulteriore passo avanti; perché i meriti, in questo mercato, non devono andare a chi fa un prodotto richiesto, ma a chi realizza un prodotto necessario, necessario a tutti noi, anche a chi non lo comprerà, perché porta innovazioni in un mercato che altrimenti sarebbe destinato pian piano ad autodistruggersi.


SCAR by DeltaVape Mods [SigarettaElettronicaForum.com]



Concludo con un link alla recensione di Vapers Duck, e con un unico appunto al modder, che non riguarda tanto il tubo, quanto alle "istruzioni" contenute nel pacchetto, unica nota dolente di tutta la faccenda. Le istruzioni raccomandano batterie ad alta scarica e resistenze sufficientemente elevate, ma quando si tratta di fare esempi con dei numeri citano batterie da almeno 20 A di scarica continua e resistenze non più basse di 0,12 ohm. Sono certo che non si intende "usate una resistenza da 0,12 ohm con una VTC5", ma in realtà, involontariamente, questo è il messaggio che passa. Ed è pericoloso. Senza contare che non c'è batteria 18650 al mondo (salvo forse l'LG HB6, ma anch'essa veramente al limite) che consenta di montare una build da 0,12 ohm in sicurezza. Quindi se posso dare un consiglio a DeltaVape è quello di rivedere quel bigliettino.



 
Ultima modifica:
SEF - E-Cigarette Forum
Outlet dellla Sigaretta Elettronica

Mawinista

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
24 Mar 2015
Messaggi
3.068
Gradimento
1.138
Punti
244
Età
65
Località
Sarzana
Nome
Maurizio
Dispositivi in uso
SXmini CL Clas; Easy Ambition mods; Asmodus Minikin; VT Inbox DNA 75, Swag Vap., Armour Pro, CUBE X;
Atomizzatori in uso
Zest V2, Joker TS Mods; Tilemahos V2 +, Salt RTA, Momentus 2.0, IOU R; Core X1 W.Mods e tanti cloni
@Alvi. :bravo:Questa è una recensione. Rep. per te
 
Svapo Maximo - Negozio di Sigarette Elettroniche

Alesvapo

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
21 Lug 2016
Messaggi
3.721
Gradimento
1.014
Punti
213
Località
Bologna
Dispositivi in uso
Plato, Evic Aio, Istick 40 watt , Istick 100 watt, Alien, ijust2, Reo Grand, Pico Squeeze etc etc
Atomizzatori in uso
Nautilus mini, Triton mini, Nautilus X, Cubis Pro, Nautilus 2 , Speed Bf, Classic Small Bf , Origen Little, ByKa V6 , Ataman 2 etc. etc.
@Alvi recensione veramente bella!
Bravo Alvise :clappingyellow:
 

Tabac

Donatore SEF
SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
3 Apr 2015
Messaggi
9.385
Gradimento
2.513
Punti
271
Località
Brianza
Dispositivi in uso
Molte
Atomizzatori in uso
Vari
Acquistato, in Brass sniper gray, seriale 007. Mi sta facendo abbandonare tutte le box regolate

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
 
Outlet dellla Sigaretta Elettronica

rico06698

Utente SEF
Registrato
16 Mag 2017
Messaggi
608
Gradimento
56
Punti
64
Età
24
Località
Poggiardo
Dispositivi in uso
Noisy Cricket 2-25, Pico Squeeze
Atomizzatori in uso
Coral, Goon 22, Druga
dal seriale si capisce che ho preso quello in alluminio. non vedo l’ora [emoji7]
consigliatemi una buona build per fare cloud ignorante su un goon 1.5 o un kennedy 25
 

Offerte e Sconti

FRAGOLONE Suprem-e Descrizione: Crostatina di fragole con crema...
In Offerta ZELOS NANO -ASPIRE-
Zelos Nano è la nuova aggiunta di Aspire alla famiglia Zelos, si...
RIPLEY MTL/RDL RDTA è stato concepito per affiancare all’incredibile...
ecco disponibili i nuovissimi aromi concentrati di estratti...
Alto