Svapoloco
Svapo's - Vendita Sigarette Elettroniche e prodotti per lo svapo
Outlet dellla Sigaretta Elettronica
Adesso Svapo - Shop di Vendita Online di Sigarette
Svapo Magic - Vendita Sigarette Elettroniche e Liquidi

[email protected]

Utente SEF
Registrato
9 Apr 2021
Messaggi
40
Gradimento
6
Punti
8
Località
Napoli
Nome
Antonio
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Salve a tutti, finalmente ho un po' di tempo e riesco (anche se scrivendo con lo smartphone con tutti i limiti del caso) finalmente a pubblicare un contenuto (sperando sia nella sezione giusta).

Lo svapo (e il fumo) nel Cinema e TV (parte 1a)

Nei poco più di 10 anni di “vita” della Sigaretta Elettronica, si è visto un incremento esponenziale della sua presenza nel segmento mainstream dei social networks; presenza che poi è stata oggetto di progressive limitazioni a partire dal 2017.

Oggi nel 2021, a livello globale la sigaretta elettronica è più o meno equiparata ai prodotti nocivi che generano dipendenza quali alcohol, tabacco da combustione, cannabis (di cui in molte nazioni è legale il commercio).

Senza addentrarci nei dettagli della questione sul perché di tale equiparazione, vogliamo focalizzarci sulla presenza della sigaretta elettronica nel cinema e nella TV.

Storicamente le industrie del tabacco e degli alcolici (soprattutto negli USA ma come non dimenticare le bottiglie in primo piano e i pacchetti di sigarette ridicolmente presi per il lato corto dei films italiani degli anni '70/'80) hanno avuto una fortissima presenza nei prodotti cinematografici e televisivi (attraverso ingenti finanziamenti all’industria dell’intrattenimento) fino a qualche decade fa, quando le pressioni delle organizzazioni sanitarie e le associazioni di consumatori (sempre a partire dagli USA) hanno ottenuto le notevoli limitazioni alla pubblicità di tali prodotti dei giorni nostri.

Ciò non impedisce alle industrie del tabacco combusto di continuare, anche se in maniera meno evidente e con tutte le limitazioni del caso, di pubblicizzare il fumo in films e serie televisive.

Le limitazioni di cui si accennava sono relative al fatto che i prodotti cinetelevisivi che contengono immagini di fumatori subiscono censure (sia a causa delle norme degli Stati che dei codici di autoregolamentazione dei networks; creati a sua volta a causa delle pressioni delle organizzazioni degli utenti) sia rispetto ai canali di distribuzione che alle fasce di pubblico cui vengono destinati.

Ad esempio, films o serie che contengono alcohol e fumo non vengono trasmessi nei canali in chiaro nelle cosiddette “fasce orarie protette” o ricevono il “bollino” di prodotto non adatto ai minori (di 13-16-18-21 anni a seconda dello Stato in cui sono trasmessi).

Naturalmente, una limitazione rispetto ai canali di distribuzione e alle fasce di pubblico riduce il valore commerciale di un prodotto cinetelevisivo e quindi lo rende economicamente svantaggioso rispetto ad altri.

A ciò si deve aggiungere che molti prodotti cinetelevisivi (soprattutto in Europa) vengono realizzati con contributi pubblici (ministeri della cultura e film commissions) e che i finanziamenti sono subordinati alla realizzazione di prodotti che non presentino contenuti giudicati “inadatti”.

Per concludere questa prima parte della disamina, possiamo dire che, pur non sussistendo più nei paesi democratici (con esclusione di nazioni come ad esempio la Cina o l’Arabia Saudita) condizioni di censura di Stato, di fatto il mercato viene condizionato dal proporre modelli di consumo giudicati nocivi.

Certamente tali limitazioni sono applicate prevalentemente sul fumo e, per l’equiparazione di cui accennavamo sopra, allo svapo.

Negli USA, dove il mercato cinetelevisivo è molto ampio e i cui prodotti sono diffusi su scala globale, le multinazionali del tabacco continuano a finanziare il cinema mainstream e stiamo assistendo negli ultimi anni a un “ritorno” del personaggio fumatore nei prodotti hollywodiani destinati al pubblico adulto.

Come esempi di questo “ritorno” in tempi recenti basti pensare nel cinema a Once Upon a Time in Hollywood di Tarantino e per la televisione la bellissima serie di Apple TV For All Mankind, dove vediamo gli astronauti (a cui nella realtà era vietato fumare per motivi di salute già negli anni ’70) fumare anche nella stazione lunare (dove, sempre nella realtà, è impossibile a causa della aerazione forzata stagna).

Infine non si può che citare il magnifico esempio di marketing di Big Tobacco con il film Thank You for Smoking, dove si dichiarava di far satira feroce contro le multinazionali del tabacco ai tempi della introduzione delle leggi antifumo e che alla fine è stato uno degli “spot” più efficaci per la diffusione della sigaretta. Qualcuno sicuramente ricorderà che, ai tempi dell’uscita, con un pacchetto di sigarette aperto da mostrare in biglietteria pagavi la metà.

Per lo svapo, le limitazioni pari a quelle per le sigarette e la minore capacità di investimento da parte delle imprese di e-cig, non ha portato alla presenza dei vaporizzatori nel cinema e nelle serie TV, con alcune eccezioni che racconterò nel prossimo post.
 
Smokies Firenze - Tutto riguardo il Vaping

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
7.208
Gradimento
1.492
Punti
314
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...
Buonasera Antonio e grazie per il bellissimo contributo su questo spaccato della realtà. Letto tutto d'un fiato con grande piacere.
Ho fatto qualche correzione di formato, penso che non sia un problema, perché ne vale la pena proprio.
Spostato nella sezione "Notizie". :)
 
Ultima modifica di un moderatore:
Outlet dellla Sigaretta Elettronica

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
7.208
Gradimento
1.492
Punti
314
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...
Ottimo direi. ;)
 

Fox70

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
7.863
Gradimento
1.822
Punti
314
Età
51
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Mi associo ai complimenti di @Sva3d ed aggiungo che è un bel post ricco di tanti spunti di riflessione. Attendo con ansia la seconda parte. :41:
 

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
7.208
Gradimento
1.492
Punti
314
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...
Concordo @Fox70, anche io attendo la seconda parte e poi ho da fare alcune riflessioni. :)
 
Svapo Magic - Tutti i prodotti da svapo in Offerta

GioGio

SEF Supporter
Utente SEF
Registrato
18 Ott 2018
Messaggi
250
Gradimento
34
Punti
29
Località
Italia
Nome
Giò
Dispositivi in uso
iStick Pico 75W, iJust AIO, iJust Start +
Atomizzatori in uso
Gs Tank, Exceed D22C, Gs Air 3, Gs Air2
@[email protected]
hai centrato il punto cardine di molte faccende che ci includono tutti, chi più chi meno, anche indipendentemente dallo svapo, in quel grande tritacarne che è ormai il mondo moderno.
Attendo la seconda parte che sono sicuro sarà altrettanto interessante e spero che altri utenti si soffermino a riflettere almeno un minuto su questi temi.
Complimenti! :113:
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
12.071
Gradimento
675
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Ciao [email protected] vedi ho sistemato il tuo ottimo articolo nella sezione "Articoli" appunto. Sentiti libero di modificarlo e di aggiungere le altre parti e pagine come meglio credi stesso li all'interno, cliccando sulla voce: "Aggiungi Pagina" o tramite le altre opzioni che adesso dovresti visualizzare come autore dell'articolo per renderlo più completo.
Se ti fa piacere e se un appassionato puoi anche crearti un gruppo chat al riguardo nella relativa sezione "Chat Groups", che è aperto a tutti. Ovviamente te ne dovresti anche prendere cura quel minimo. ;) Se hai bisogno di una qualsiasi o di un aiuto scrivi pure a me o ai Moderatori. Grazie per il tuo ottimo ed interessante contributo per ora. E restiamo in attesa delle prossime parti.
Invito anche chi segue il thread di leggere qui la seconda parte:

O direttamente l'articolo completo qui:
 

GioGio

SEF Supporter
Utente SEF
Registrato
18 Ott 2018
Messaggi
250
Gradimento
34
Punti
29
Località
Italia
Nome
Giò
Dispositivi in uso
iStick Pico 75W, iJust AIO, iJust Start +
Atomizzatori in uso
Gs Tank, Exceed D22C, Gs Air 3, Gs Air2
@[email protected]
bellissima anche la seconda parte. Concordo in pieno riguardo alla tua analisi! (y)
 
Svapo Magic - Tutti i prodotti da svapo in Offerta

[email protected]

Utente SEF
Registrato
9 Apr 2021
Messaggi
40
Gradimento
6
Punti
8
Località
Napoli
Nome
Antonio
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Grazie. Tenete conto che è solo un'analisi superficiale non esente da necessarie integrazioni. Ma ho cercato di rilevare il tema principale.

Da quando svapo mi è capitato di leggere e guardare varie filippiche sulla libertà minacciata dei recensori e/o pubblicitari e/o influencer dei social e mi veniva da sorridere pensando che magari anche le aziende del settore pensino che il marketing sia rappresentato da qualche improbabile guru o una con le tette di fuori su YouTube o Instagram.

Spero di non offendere nessuno. Il mio è solo un discorso generale e, per tale motivo, generalizzato.
 

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
7.208
Gradimento
1.492
Punti
314
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
VGC-75, Vt Inbox DNA 75, Mirage DNA75C, Swag II and so on...
Atomizzatori in uso
Phenomen Zest ETZ, By Ka V7 Vintage Ed., By Ka V8, Penodat, Ataman V2, Fev 4.5 and so on...
Ma @[email protected] hai aperto gli occhi a molti, nel senso, che dietro pubblicità, televisione, cinema e, non ultimo, "giornalismo" si cela una delle più grandi macchine di persuasione occulta. Ultimamente ho avuto modo di approfondire alcune dinamiche, diciamo che le BIG, in ogni senso, se la ridono alla grande di uno Youtuber o di personaggio social che cerca, in ogni modo, di spingere le persone a non fumare ed usare un vaporizzatore personale per ridurre il danno o smettere.
La storia che racconti, nell'ultimo articolo, la dice lunga sul creare e instillare modelli negativi associati ad uno strumento che ha avuto la sfortuna di chiamarsi sigaretta elettronica.
Non di meno l'attuale informazione che sta facendo l'ISS arrivando a dedurre, secondo loro personalissimi "studi", che le sigarette elettroniche ed i riscaldatori di tabacco siano il viatico per il fumo vero e proprio. ::D ::D ::D
Davvero gente messa lì per fare gli interessi delle lobby...
Aggiungo, chiedevi, altri esempi, che nella ahimè seguitissima serie Gomorra uno dei capi clan, svapava alla grande, ma in questo caso era uno che aveva super villa, attico e macchinone.
Insomma sempre la solita storia vecchia, bacucca, ma efficace. Non basteranno altre due generazioni per rivoltare come un calzino l'imbecillità della società che ci circonda, prona a tutto quello che le si dice. I pochi sono isolati e non fanno testo o meglio, notizia! ;)
 

Tosh

Donatore SEF
Utente SEF
Registrato
5 Giu 2020
Messaggi
1.515
Gradimento
482
Punti
165
Località
.
Nome
.
Dispositivi in uso
.
Atomizzatori in uso
.
Se mi posso permette di segnalare un esempio positivo:
nella serie TV austriaca TATORT SCENA DEL CRIMINE, che è stata trasmessa nei canali mediaset ed adesso random viene trasmessa sul canale " GIALLO" - mi sembra 38 .
Il Commissario Capo che nei primi episodi fumava con due turchi sul tetto del palazzo sede della polizia viennese, negli ultimi usa una sigaretta elettronica ( sempre usata all'aperto )
Quindi dal fumo (esagerato) passa alla pod.
Il che potrebbe anche dare un segnale positivo.
Ma sono serie TV di nicchia che credo abbiamo poca visione, eppure è fatta bene e i due attori principali sono bravi ( l'uomo e la donna ).
 
Svapo Magic - Tutti i prodotti da svapo in Offerta

Fox70

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
30 Ott 2017
Messaggi
7.863
Gradimento
1.822
Punti
314
Età
51
Località
Napoli
Nome
Dino
Dispositivi in uso
India by LKS, Kiss by GUS, Epetite Dna60, Honeybox Dna75, ecc. ecc.
Atomizzatori in uso
Menelaus by GUS, Etz 2x0,9 by GUS, Dvarw by KHW Mod, Joker by TSMod, Speed Revolution, Le Zephyr, By Ka V7, Sat22, Viper V2
Facendo una ricerca in rete ci sono molte pellicole che hanno trattato lo svapo ed anche attori famosi che hanno prestato il loro volto alla nuova tendenza. Nel popolare "House of Cards", presentato nel 2013, Kevin Spacey, che interpreta Frank, viene visto svapare nel tentativo di liberarsi dal vizio delle sigarette. Quando viene sorpreso dalla moglie che sbuffa che pensava di aver lasciato l’abitudine, dice che non è barare, è vapore.
Lo svapo è in primo piano anche nel film, Drive Hard, grazie ai famosi fan delle sigarette elettroniche come John Cusack. Il suo personaggio è spesso visto con in mano una sigaretta elettronica, un oggetto di scena unico che è stato persino presentato nel trailer del film.
Tra questi film c’è “The Tourist” dove in un episodio, Johnny Deep viene visto svapare su un treno mentre conversa con la co-start Angeline Jolie. In questa scena, la persona della telecamera si è concentrata sul cartello antifumo eletto dietro Depp, mostrando quanto possa essere efficace lo svapo come un modo per smettere di fumare. Sebbene non sia memorabile, è stato riconosciuto come il primo film a mostrare apertamente lo svapo.
Chi non conosce l’esilarante programma televisivo I Simpsons? L’umorismo e l’efficace alterazione delle questioni sociali sono alcune delle cose che la maggior parte delle persone può ricordare di questo spettacolo. Negli ultimi anni ha fatto diversi riferimenti allo svapo.
Infine anche su Sigmagazine qualche anno fa, per l'esattezza nel 2015, uscì un articolo sul primo film sullo svapo, Vape Wave.
Accedi o Registrati per vedere il link
Ora la domanda che vi pongo è questa, secondo voi è più per Pubblicità, per Moda oppure a qualcuno sta veramente a cuore la nostra salute?
 

[email protected]

Utente SEF
Registrato
9 Apr 2021
Messaggi
40
Gradimento
6
Punti
8
Località
Napoli
Nome
Antonio
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Ecco che stiamo compilando una lista di risorse.
The Tourist lo ricordavo, come pure qualche altro di quelli citati. Nel mio intervento ho però voluto citare prodotti usciti a cavallo o dopo il 2017 in quanto è da questo periodo che sono iniziate le "grandi manovre" del marketing per questo mercato.
Negli anni precedenti il mercato dello svapo non era abbastanza grande da attirare troppa attenzione.
Sarebbe interessante controllare se vi siano stati casi cinetelevisivi di svapo in chiave positiva negli ultimi tre/quattro anni.
 

[email protected]

Utente SEF
Registrato
9 Apr 2021
Messaggi
40
Gradimento
6
Punti
8
Località
Napoli
Nome
Antonio
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
Per quanto riguarda la domanda di @Fox70, per quanto ne so io, nel cinema e nella TV si regiona in questo modo: le storie, e la narrazione di tali storie, devono riportare elementi che attirino l'interesse del pubblico e ancorarsi al "vissuto" dello stesso pubblico; si devono cioé mostrare situazioni nelle quali lo spettatore possa immedesimarsi poiché fanno parte anche della sua esperienza e del suo immaginario; su questa base, si "ricama" inserendo ad arte elementi nuovi in funzione o del messaggio che vuole dare l'autore o del prodotto o stile di consumo che si vuole indurre.

Nel caso dello svapo, negli anni in cui il mercato rappresentava una nicchia, gli elementi inseriti erano per lo piú frutto di scelte "ideologiche" del regista, degli autori, degli attori, ecc... (per The Tourist non saprei; il film venne finanziato da diversi gruppi di investimento e fu purtroppo pure un flop).

Negli ultimi 4-5 anni invece credo sia difficile che lo svapo non venga considerato diversamente che in termini di marketing strategico.

E analizzando appunto i prodotti dal 2017 a oggi (e parlo di prodotti mainstream e non di cinema indipendente e d'autore)possiamo capire in che direzione appunto è orientato il marketing cinetelevisivo.
 
SEF Italia - Sigaretta Elettronica Forum

[email protected]

Utente SEF
Registrato
9 Apr 2021
Messaggi
40
Gradimento
6
Punti
8
Località
Napoli
Nome
Antonio
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
N/D
@Tosh, ho dato uno sguardo alla serie che citi (che conoscevo ma non avevo mai visto). In questo caso credo che sia ragione scenica. I crucchi sono tendenzialmente meno "corruttibili" rispetto a tematiche quali l'ambiente e la salute. Appunto il personaggio deve fumare per avere la giusta caratterizzazione; e poiché fumare è un modello nocivo per il pubblico, gli si fa usare il vaporizzatore che consente di conservare il "mood" del personaggio con lo strumento dal messaggio meno nocivo. Quindi credo che sia un caso piú volto alla positività del messaggio.
 

Offerte e Sconti

Innokin Coolfire Z80 box Mod kit by Innokin. E' alimentata da una...
FANTASTICA la BOXX è un sistema pod ultra compatto, dalle linee moderne...
SCOPRI i nuovissimi gusti di jam monster e le sue marmellate...
DotMod presenta la dotStick con batteria integrata. Il design rimane...
Alto