La Sigaretta Elettronica E I Diritti Di Chi Compra

rafco

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
1 Febbraio 2020
Messaggi
4
Reaction score
0
Punti
1
Località
brescia
Ragazzi, buon pomeriggio a tutti. Vorrei condividere la mia pessima esperienza di acquisto e vorrei sapere cosa ne pensate, e soprattutto vorrei capire se mi sono fissato io su un principio che secondo me è sacrosanto o in giro è pieno di furbi che considerano la sigaretta elettronica non un bene di consumo come tutti gli altri.
Ho pubblicato dunque una recensione che riassume il tutto e che condivido

Acquistata una sigaretta elettronica sul sito online di un noto rivenditore, Vta Inbox75 spesi circa 90 euro. Dopo meno di un anno mi si rompe il display non si legge più niente (temperatura stato batterie), dato che il display non è una parte a consumo, a norma di legge ho ritenuto fosse coperta dalla garanzia 24 mesi. Mi reco dunque a XXXX (che è una farmacia non un negozio di svapo ma questo l'ho realizzato dopo) e lì invece di un tecnico che vi ascolta e vi assiste vi trovate il farmacista che vi spiega che il guscio o scocca che dir si voglia riporta dei graffi e quindi non si può cambiare in garanzia, perchè (grande esempio) se portate un Iphone con lo schermo guasto in assistenza ma ha la cover segnata la garanzia non risponde (ma diciamo sul serio??)
Faccio presente che il guscio è una cosa e il display è tutt'altra (come lo schermo di una TV e il guscio che lo comprende) e comunque dev'essere l'assistenza stabilire se un componente è guasto per caduta o meno, ma niente.. insiste che sicuramente è caduta e la colpa è mia, il guscio è graffiato e non la cambia. Insisto e che fa il buon dottore? prende la sigaretta la porta un attimo sul retro e dice: ho fatto le foto e le mando al rappresentante le farò sapere. Senza risposta da 10 giorni scrivo e chiedo informazioni...la risposta è che il suo fornitore non gli ha risposto. Da qui già capisco che sperava di farmi desistere non rispondendomi ed insisto che voglio il contatto del suo rappresentante; allora spunta fuori l'arcano: mi passa il sito da cui compra, un venditore in Croazia e mi invita a contattarli per mettermi d'accordo su come rendere la sigaretta all'assistenza. Quindi replico che per legge la fattura me l'hanno fatta loro in Italia e devono prendere in carico il reso,spedirlo in assistenza che mi dirà poi se il pezzo è in garanzia o meno. Non devo essere io a spedire a mie spese in Croazia e se loro acquistano dall'estero è un problema non mio dato che ho acquistato in Italia. Da qui non ricevo più nessuna risposta e giungo alla conclusione che: Primo non c'è nessuna assistenza in garanzia nè post garanzia perchè non esiste tecnico o competenze tali ma solo un medico farmacista che fa ogni resistenza e ostruzionismo possibile per non riconoscere un diritto sancito dal codice del consumo, perchè una volta acquistato un bene come questo se ne lavano le mani in caso di problemi. Secondo: la malafede del cliente è sempre data per scontata e si attaccano ad un minimo graffio che nulla a che fare con il guasto per negare la garanzia. Terzo, non è un tecnico (che non esiste) a decidere se la garanzia in base al guasto va riconosciuta o meno, ma l'insindacabile giudizio del farmacista che opera "a naso" forse in base alla faccia che hai o come sei vestito. Quarto ultimo e più grave il "faccio le foto e le farò sapere" e "il rappresentante non risponde" una montagna di frottole per sperare di farmi desistere. Oltre a non rispettare in alcun modo la legge che tutela i consumatori. Complimenti davvero a XXX

Questa la sua replica, che mi lascia ancora più basito
Gentile cliente, è stato accolto ripetutamente (come da lei sottolineato) presso la Ns Farmacia con gentilezza ed educazione, quella che riserviamo a tutti i clienti. Ha portato alla nostra attenzione una box, della quale abbiamo conservato le foto, con evidenti segni di manomissione, oltre ad inequivocabili ammaccature, pretendendo di usufruire del servizio di assistenza/reso GRATUITO. L'azienda non prevede reso in caso di 1) improprio utilizzo del prodotto 2) manomissione.Le è stato spiegato più volte che in quelle condizioni non era possibile ciò che lei chiedeva ma, in seguito alla sua insistenza, ho comunque provato a contattare l'azienda ma neanche questo le è bastato, le ho quindi fornito i dati dell'azienda distributrice (quale venditore lo fa?) perchè potesse verificare autonomamente. Neanche questo è bastato. L’assistenza gratuita è garantita solo per prodotti che non mostrano alcun segno d’improprio utilizzo o di manomissione. È facilmente deducibile quanto il suo sfogo sia assolutamente ingiustificato.

 

SAD8OY

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
16 Febbraio 2019
Messaggi
228
Reaction score
1
Punti
18
Località
.
Si sono comportati fin troppo bene facendo il possibile sapendo in partenza che non potevano farti nulla.
Sulla box oltre ad usarla ci monti un atom, ci svapi liquido e usi una batteria non prodotta dal brand della box e non rivenduta dalla farmacia dove l'hai presa, non possono essere responsabilità di articoli di terzi che potrebbero aver danneggiato il loro (esempio, il liquido andato nel display o la batteria che frigge tutto).

Sta al consumatore scegliere dove e cosa comprare, se indagavi prima scoprivi da subito che in caso di problemi ti saresti interfacciato con un farmacista, ma tanto anche fosse stato uno shop di svapo fisico secondo te hanno le competenze o il tecnico per ripararti o diagnosticare il danno alla box? Per la qualifica più scema da elettricista ci vogliono 3 anni di studio o minimo 800 euro al mese per stipendiarne uno da tenere in negozio. Uguale sullo spedire la box al fornitore in croazia o meno, dopo un anno di utilizzo difficilmente ti facevano qualcosa.

Se applichi alla lettera come sono scritte le leggi sulla garanzia praticamente un negoziante deve fornirti per due anni prodotti su prodotti su prodotti su tua richiesta, spesso il prodotto per la garanzia deve mantenere l'imballaggio integro, problemi diagnosticati entro tot giorni e cose simili. Se hai acquistato con paypal puoi provare a fare qualcosa anche se il limite dopo la transizione dovrebbero essere 180 giorni. Il trattamento di sostituzione o riparazione gratis dopo utilizzo intensivo lo hai se stipuli una polizza kasko.
 

IlConteRosso

Moderator
Membro dello Staff
Registrato
29 Novembre 2016
Messaggi
9,296
Reaction score
15
Punti
38
Località
Regno Sabaudo ai piedi del Rosa
Dispositivi in uso
Bf mtl mech e box circuitate Dna e Yihi
Atomizzatori in uso
Gus & #
@rafco
Piena solidarietà e capisco anche lo sfogo, ma qui c'è un regolamento, e va rispettato
Regola che vale per tutti
È necessario presentarsi nell'apposita sezione prima di iniziare a postare sul forum

Inviato dal mio ELE-L29 utilizzando Tapatalk
 

Tabac

SEF Supporter
SEF Supporter
Registrato
3 Aprile 2015
Messaggi
9,238
Reaction score
19
Punti
38
Località
Brianza
Dispositivi in uso
Molte
Atomizzatori in uso
Vari
E poi, dopo un anno si rompe lo schermo? La garanzia copre difetti produttivi, non il funzionamento sempre e comunque a prescindere dall' utilizzo. La causa più probabile è che tu abbia sempre ricaricato con usb e lasciato sempre la cella nella box. Oppure sia trafilato del liquido.
Utilizzo non ottimale, la garanzia non copre.
Concordo, il negoziante è stato fin troppo disponibile

Inviato dal mio GM1900 utilizzando Tapatalk
 

rafco

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
1 Febbraio 2020
Messaggi
4
Reaction score
0
Punti
1
Località
brescia
Chiedo scusa al moderatore, ha ragione provvederò anche se in maniera postuma

- - - - - - - - - -

SadBoy, grazie per la tua risposta. In realtà ciò che mi interessava non è tanto avere ragione in sè. E' il principio.
Quello di cui vorrei parlare è un'altra cosa e cioè il perchè considerare la sigaretta elettronica un bene diverso dagli altri. Cosa ha di così diverso da tutti gli altri beni di consumo. Secondo me nulla.
Ma perchè deve essere il consumatore ad indagare? e su cosa? se il venditore ha le competenze o meno? ci sono leggi già scritte sul codice del consumo.
Tu ti metti a vendere automobili se sai che per legge devi dare assistenza e non hai il meccanico? sì puoi farlo ma andrai incontro a conseguenze e non puoi dire a chi a comprato l'auto che doveva informarsi prima che il meccanico non c'era. Se uno non è in grado di dare assistenza su un prodotto di questo tipo è meglio che non venda, a fare commercio così son capaci tutti.
Capisco l'atom, capisco la batteria sono tutte parti a consumo ci mancherebbe. Io non volevo la box nuova, ma se tu non sei in grado di aprire la box e scoprire cosa è successo al display che si può guastare come qualsiasi altra cosa nella vita, non puoi attaccarti al graffio sullo sportello per stabilire se sia colpa mia o meno. Magari è colpa mia mi pago il ricambio ed è finita lì ma neppure quello, e ti girano davvero in maniera esponenziale quando uno non si prende le sue responsabilità perchè non è in grado di farlo. Se uno vende un prodotto e fa le fatture di vendita l'assistenza la dà che abbia ragione o che abbia torto il cliente.
Prova ad immaginare se hai l'auto in garanzia, ti si brucia la centralina vai in concessionaria e ti dicono mi spiace è fuori garanzia per l'ammaccatura al paraurti...penso che il principio sia indentico :)
Io semplicemente credo che in questo settore ci sono troppe persone che improvvisano pur di vendere. tutto qui. Ciao

- - - - - - - - - -

Ciao Tabac, no confermo mai ricaricato con USB, sempre con caricatore separato per 18650. Mah il display LCD penso possa guastarsi in qualunque momento è un circuito elettronico.
Il motivo del guasto infatti me lo deve dire lui o meglio dovrebbe ma non lo fa perchè non è in grado. Torno alla risposta di prima: se vendi un bene tu l'assistenza la dai perchè io la box nuova non l'ho mai pretesa, mi apri la box mi dici è un difetto oppure è colpa mia, pago il ricambio ed è finita lì, mica che mi rimandi al tuo fornitore in Croazia, non è così che funziona. Almeno per me.
 

IlConteRosso

Moderator
Membro dello Staff
Registrato
29 Novembre 2016
Messaggi
9,296
Reaction score
15
Punti
38
Località
Regno Sabaudo ai piedi del Rosa
Dispositivi in uso
Bf mtl mech e box circuitate Dna e Yihi
Atomizzatori in uso
Gus & #
Ecco, tra le varie cose che funzionano o meno anche qua, ci sono delle regole
Piacciono, non piacciono..? Valgono per tutti

Il moderatore, che ha un nik, al momento ti chiude il thread.
Poi, quando ti sarai presentato a tutto il forum ( con tuo comodo, ovviamente) , eventualmente te lo riaprira'.
 
Ultima modifica:

SAD8OY

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
16 Febbraio 2019
Messaggi
228
Reaction score
1
Punti
18
Località
.
Chiedo scusa al moderatore, ha ragione provvederò anche se in maniera postuma
Prova ad immaginare se hai l'auto in garanzia, ti si brucia la centralina vai in concessionaria e ti dicono mi spiace è fuori garanzia per l'ammaccatura al paraurti...penso che il principio sia indentico :)
Se fai esempi non risolvi nulla, anche perchè le auto costano 100 o 150 volte la tua box ed normale aver qualcosa garantito dopo una spesa simile, ma anche il contratto che lega la vendita è diverso e sono sicuro che anche lì ci sono casi e casi.

Se vuoi assistenza simile trovati un modder nella tua zona così eviti le spedizioni, una box come la tua con dna 75 minimo ti costa il doppio (se non il triplo) ma hai una persona che in qualsiasi momento TEORICAMENTE dovrebbe fornirti ricambi, riparazioni etc, ma anche se la persona è competente come richiedi ti devi comunque mettere nelle sue mani, se ti spara tot cifra per una sostituzione che ha richiesto 10 minuti di tempo gliela dai, se ci mette una settimana attendi etc.

Un rivenditore rivende cose, non ha e non è dovuto ad avere le competenze per ripararti la cose che a sua volta compra, riparare o solo mettere le mani sui prodotti significa
prendersi la responsabilità di quello che si sta facendo praticamente GRATIS e rischiando addirittura di mettersi nei casini se te la danneggia ancora di più. Il fornitore uguale, FORNISCE cose che a sua volta prende dal brand o dal distributore in italia o europa che importa le box.

Ognuno ha il suo mestiere o negozio, con differenze di costi e di assistenza.
 

rafco

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
1 Febbraio 2020
Messaggi
4
Reaction score
0
Punti
1
Località
brescia
Se fai esempi non risolvi nulla, anche perchè le auto costano 100 o 150 volte la tua box ed normale aver qualcosa garantito dopo una spesa simile, ma anche il contratto che lega la vendita è diverso e sono sicuro che anche lì ci sono casi e casi.

Se vuoi assistenza simile trovati un modder nella tua zona così eviti le spedizioni, una box come la tua con dna 75 minimo ti costa il doppio (se non il triplo) ma hai una persona che in qualsiasi momento TEORICAMENTE dovrebbe fornirti ricambi, riparazioni etc, ma anche se la persona è competente come richiedi ti devi comunque mettere nelle sue mani, se ti spara tot cifra per una sostituzione che ha richiesto 10 minuti di tempo gliela dai, se ci mette una settimana attendi etc.

Un rivenditore rivende cose, non ha e non è dovuto ad avere le competenze per ripararti la cose che a sua volta compra, riparare o solo mettere le mani sui prodotti significa
prendersi la responsabilità di quello che si sta facendo praticamente GRATIS e rischiando addirittura di mettersi nei casini se te la danneggia ancora di più. Il fornitore uguale, FORNISCE cose che a sua volta prende dal brand o dal distributore in italia o europa che importa le box.

Ognuno ha il suo mestiere o negozio, con differenze di costi e di assistenza.
Ciao. Ah certo non risolvo nulla con gli esempi, e non ne avevo la pretesa :) gli esempi li faccio giusto per sancire un principio sacrosanto della vendita al consumo online o non online e cioè che il venditore, esperto, non esperto, smanettone o meno, risponde sempre di ciò che vende.
E la sigaretta elettronica non è figlia di un dio minore ma è un bene come tutti gli altri.
Non sono assolutamente d'accordo con la tua teoria in base a ciò che un oggetto vale; altrimenti la garanzia vale solo sui beni di lusso. La garanzia vale su qualunque cosa tu vai a comprare.
Deve essere il venditore a dimostrare che ho rotto io il componente ed è fuori garanzia e allora pago senza problemi. Questo dice la legge.
Se però non ha i mezzi o non è in grado di farlo perchè non se ne intende non è un problema mio, semmai è suo e forse è meglio che cambi mestiere. Meglio che continui a vendere siringhe e aspirine non lo svapo. Ho reso ancora delle Box in garanzia che non davano più segni di vita, segnate e sbeccate non mi hanno mai fatto problemi. Se è un problema elettrico o elettronico la carenatura non c'entra niente, semmai viene usata come scusa non dagli incompetenti ma dai furbi, o presunti tali.
 

SAD8OY

Utente SEF
Amico del Forum
Registrato
16 Febbraio 2019
Messaggi
228
Reaction score
1
Punti
18
Località
.
Ma lo shop è nella tua stessa barca, le cose le comprano come te e di certo non si mettono ad aprire le box, al massimo la accendono, vedono che non va, dopodichè scrivono il malfunzionamento e riferiscono al fornitore. Nemmeno doveva vederla la box per sapere che la box l'hai rotta semplicemente usandola un anno, a cosa gli serve dimostrarlo? Un oggetto elettronico i malfunzionamenti li manifesta ad essere generosi entro un mese.

Sono sicuro che la cosa che più ti fa arrabbiare è che il farmacista in quel momento nemmeno sapeva come si accendeva la box, ma ti è stato poi risposto poi a nome DELL'INTERA AZIENDA, avranno valutato dopo consultazione con chi ha avuto l'idea di vendere box sul loro sito online e/o con il fornitore (come ti ha detto dopo aver fatto la foto) che la tua box non rientrava in garanzia o come oggetto difettoso comprato da poco. Non possono essere tutti cattivi dal farmacista a tutta la farmacia al fornitore, no? L'interesse dei negozi è mantenerli i clienti, non perderli, se potevano sostituirti la box fidati che lo facevano.
 
Alto