Rebbel84

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Mar 2015
Messaggi
972
Gradimento
228
Punti
98
Località
Maniago
Dispositivi in uso
Dani V2 Plus, Hcigar VT75, Vaporflask Squonk, SX Mini M class, RDNA40, Evic VTC mini ....
Atomizzatori in uso
TilemahosV2 Plus, Kayfun V5, Kayfun LP, TFV4, Chalice3, Phenomenom lite, Lemo 2, Nautilus Mini ...
(Guida rapida per capire il funzionamento del SubOhm)


Ho deciso di scrivere questo articolo per cercare di aiutare soprattutto chi si affaccia al mondo della sigaretta elettronica, elencando le caratteristiche di questi tipi di atomizzatori che, vista la “moda”del momento, stanno riscuotendo molto successo, allo stesso tempo stanno causando molta confusione ai “novelli” dello svapo, ci sono molte cose da capire prima di iniziare ad utilizzare degli atomizzatori di questo tipo, andiamo per gradi:
- Cosa sono gli Atomizzatori Subohm e perché vengono chiamati così;
- Quali Batterie usare;
- Quanta nicotina usate solitamente nei vostri e-liquid;
- Come bisogna “tirare” o meglio “aspirare” per utilizzarli.

Per prima cosa vengono chiamati Subohm perchè montano una coil che ha una resistenza inferiore ad 1 ohm, queste resistenze influiscono sulla quantità di vapore che l’atomizzatore andrà ad erogare (i nuvoloni da ciminiera) e sulla potenza minima in watt che necessitano per funzionare. I primi atomizzatori Subohm più popolari erano 3 fino a pochi mesi fa (Atlantis, Subtank, Delta2), e montavano delle coil che avevano una resistenza da 0,5 ohm e che di solito si potevano utilizzare al massimo dai 30 ai 45 watt, ma adesso con “la moda” in corso ogni casa costruttrice che ha a che fare con le E-cig ha il “suo” atomizzatore subohm e la cosa “preoccupante è che sono scesi anche con gli ohm, ci sono attualmente alcuni tipi di atomizzatori subohm che montano coil da 0,2 ohm e che si possono“spingere” fino a 100 watt!!, ora con questi pochi dati che vi ho fornito finora la prima cosa da capire è che non tutte le batterie o Big Battery sono “compatibili” con questo tipo di atomizzatori, per esempio una Battery da 20 watt molto probabilmente non vi“leggerà” nemmeno l’atomizzatore, e se ve lo riconosce 20 Watt sono comunque pochi per goderne appieno le caratteristiche che questi atomizzatori possono darvi. Poi c’è il discorso sicurezza, infatti quando andiamo ad utilizzare questi dispositivi entrano in gioco diversi fattori, uno dei più importanti è quale tipo di batteria“montate” sul vostro big battery, se avete dei dispositivi che hanno la batteria interna integrata e hanno una potenza dai 30Watt insù non avete questo problema, ma se usate le batterie ricaricabili bisogna scegliere quelle che hanno un alto coefficiente di scarico di almeno 25/30 Ampere.
Detto questo passiamo alla percentuale di nicotina che usate nei vostri liquidi, se su un atomizzatore tradizionale tipo Jusfog o Nautilus usate dei liquidi a18% di nicotina, su un atom subohm dovete almeno dimezzarla perché la quantità di vapore che inalate in 1 secondo è 3 volte maggiore rispetto agli atom. tradizionali, quindi dopo due svapate avreste giramenti di testa oppure vi darebbe la sensazione di “grattare in gola”. Passiamo a come bisogna svapare con questi atom. Sub ohm:scordatevi il tiro simile alle sigarette tradizionali, per fare i nuvoloni di vapore bisogna aspirare direttamente a polmoni, ed è per questo che mi sento di sconsigliare a chiunque voglia smettere di fumare e passare alle E-cig di comperare questi tipi di atomizzatori,perché a causa del loro “modo di tirare” differente , non replicano il tipo di fumata che conoscevate con le sigarette analogiche. Infatti ho riscontrato molti casi di persone, nuove allo svapo, che pensavano che il loro atomizzatore subohm fossedifettato,perché “tiravano” come erano abituati e anche dopo aver spiegato che il tipo di “tiro” è diverso non capivano.
A mio parere questi subohm non sono da demonizzare perché ad uno“svapatore” che ha già smesso con le sigarette tradizionali può diventare un’alternativa tanto per cambiare, ma lo consiglio come 3° atomizzatore “da avere nella propria collezione”, appunto tanto per provare, ma ad una persona che vuole smettere di fumare le sigarette analogiche li sconsiglio vivamente perché appunto non replicano il tipo di “tiro chiuso” a cui siete abituati.
C’è da dire anche che alcuni tipi di e-liquid aromatici soprattutto quelli “cremosi o burrosi” potrebbero perdere molte delle loro caratteristiche visto che la temperatura che raggiungono gli atomizzatori subohm è più alta rispetto ai tradizionali atom.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Destyny

Utente SEF
Registrato
22 Apr 2015
Messaggi
969
Gradimento
445
Punti
143
Località
Genova
Dispositivi in uso
Molte
Atomizzatori in uso
Tanti
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

Complimenti @rebbel84 per l'ottimo articolo e per l'importante contributo che stai fornendo a questo forum.
 

Rebbel84

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Mar 2015
Messaggi
972
Gradimento
228
Punti
98
Località
Maniago
Dispositivi in uso
Dani V2 Plus, Hcigar VT75, Vaporflask Squonk, SX Mini M class, RDNA40, Evic VTC mini ....
Atomizzatori in uso
TilemahosV2 Plus, Kayfun V5, Kayfun LP, TFV4, Chalice3, Phenomenom lite, Lemo 2, Nautilus Mini ...
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

Come ti ho detto è stato un piacere, speriamo possa aiutare chi si approccia al mondo svapo visto che ormai ci sono in giro veramente tanti atom. subohm, sarebbe belllo anche creare un articolo sull'uso delle batterie ricaricabili per bigbattery, se ho tempo lo faccio, solo mi dovrò documentare ancora un pò, poi per il forum questo ed altro!!!
e grazie ancora:victorious:
 

marcogio

Utente SEF
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
17
Gradimento
1
Punti
8
Località
terni
Dispositivi in uso
istick 100
Atomizzatori in uso
expromizer v2
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

Ma per quanto riguarda la formazione di formaldeidi, è pericoloso a svapare a questi wattaggi??
Il riscaldamento della resistenza è elevata o sbaglio?
 
Ultima modifica di un moderatore:

Rebbel84

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Mar 2015
Messaggi
972
Gradimento
228
Punti
98
Località
Maniago
Dispositivi in uso
Dani V2 Plus, Hcigar VT75, Vaporflask Squonk, SX Mini M class, RDNA40, Evic VTC mini ....
Atomizzatori in uso
TilemahosV2 Plus, Kayfun V5, Kayfun LP, TFV4, Chalice3, Phenomenom lite, Lemo 2, Nautilus Mini ...
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

ma per quanto riguarda la formazione di formaldeidii sono pericolosi a svagare a questo wattaggi il riscaldamento della resistenza è elevata sbaglio?
Ciao Marco, il "discorso formaldeide" è stato molto usato dalle lobby del tabacco e da dottori e giornalisti sul loro libro paga per SCREDITARE la E-CIG!!!!!!!
Detto questo io non sono ne un Dottore ne un Chimico, ma guardando centinaia su centinaia di video su youtube ce ne sono alcuni che spiegano che la formaldeide si può formare durante il processo di svapo, ma i Test effettuati per dichiarare tali accuse sono stati fatti con sigarette elettroniche a wattaggi neanche troppo alti ma usando atomizzatori "entry level" tipo i "CE4",(obsoleti) quindi alla fine il valore scentifico di questi esperimenti è pari a 0!! Ora però bisogna fare una premessa, al momento sono di moda gli atomizzatori Subohm, e ne stanno producendo sempre di più e sempre con delle resistenze nelle Coil che richiedono alti wattaggi, con delle Coil da 0,2Ohm, per avere uno svapo soddisfacente bisogna usarli almeno a 60/70 Watt o anche di più, e sinceramente non sono sicuro che sia molto "salutare inalare" delle quantità di vapore per secondo pari a quelle che emette una centrale termoelettrica a carbone(è per fare un esempio sarcastico). Detto questo come in tutte le cose se usate in maniera impropria possono sorgere problemi, ma se usi il tuo atomizzatore in maniera consapevole, non dovresti avere problemi, per esempio tu che usi un "Kayfun Lite Plus V2" sarebbe opportuno fare delle resistenze che stanno in un "range" dai 1,1 Ohm ai 1,8 Ohm( che sono cosigliati per avere la miglior resa dal tuo atom.) e se hai una certa dimestichezza con le resistenze non dovresti avere problemi e quindi non supereresti mai i 20Watt. Ti sconsiglio di fare delle resistenze Subohm perchè potresti "sciogliere" il "Peek insulator", almeno che non lo cambi con uno apposito per lo svapo in Subohm (li trovi nei vari shop online).
Spero di essermi espresso in maniera semplice e comprensibile, ora ti posto un video che è in inglese,e il tipo in questione fa un'esperimento uguale a quello che hanno pubblicato mesi fà alcuni dottori, e dimostra le accuse infondate formulate per screditare il settore, in poche parole l'esperimento consiste nello svapare ad un wattaggio non elevatissimo ma con un'atomizzatoren obsoleto, e quindi a quel wattaggio nessun Vaper sano di mente ci svaperebbe perchè sarebbe come aspirare il vapore dei gas di scarico di una marmitta. :3:
 

marcogio

Utente SEF
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
17
Gradimento
1
Punti
8
Località
terni
Dispositivi in uso
istick 100
Atomizzatori in uso
expromizer v2
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

grazie marco della tua risposta io in effetti uso resistere da 1hom al massimo 1,5 la potenza che uso è circa 11w 15 max non mi piace spingere oltre latom anche perché poi si perde un po di aroma la mia domanda era solo curiosita dei sub hom che a me non convincono gran che anche se stanno diventando una moda per fare molto fumo come io dioco tutto fumo e niente arrosto infatti io non li ho mai usati ma penso che si perde molto aroma nei sub visto che si riscalda troppo il liquido ovviamente sono mie impressioni da profano visto che non li ho mai usati ma considerando quello che si sa sulle resistene
 

clowninlove

Utente SEF
Registrato
18 Ott 2015
Messaggi
7
Gradimento
1
Punti
8
Località
torino
Dispositivi in uso
hana modz
Atomizzatori in uso
kayfun4
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

ciao..quali sonmo oggi i migliori atom ,o subohm che consigli:chuncky: grazie ciao
 

Marcoprato68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Gen 2013
Messaggi
66
Gradimento
6
Punti
23
Età
56
Località
Prato
Dispositivi in uso
Tanti, troppi
Atomizzatori in uso
Troppi
goblin mini, in single o dual coil :) ;)
 

Frasca

Utente SEF
Registrato
23 Ott 2015
Messaggi
4
Gradimento
4
Punti
8
Località
Modica
Dispositivi in uso
meccanici vari-box t
Atomizzatori in uso
Dome - T3s - origene
Bellissima -facilissima - chiarissima.COMPLIMENTI
 

Igiit

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
18 Set 2015
Messaggi
2.789
Gradimento
1.207
Punti
218
Località
Udine
Nome
Igi
Dispositivi in uso
SXmini M class, SXmini G-class, IPV5-200, Vt133-DNA200, DNA75, Alien 220W. ...
Atomizzatori in uso
ByKa v7, Ataman v2 se, KFL+
Re: GUIDA AGLI ATOMIZZATORI SUBOHM - by rebbel84

grazie marco della tua risposta io in effetti uso resistere da 1hom al massimo 1,5 la potenza che uso è circa 11w 15 max non mi piace spingere oltre latom anche perché poi si perde un po di aroma la mia domanda era solo curiosita dei sub hom che a me non convincono gran che anche se stanno diventando una moda per fare molto fumo come io dioco tutto fumo e niente arrosto infatti io non li ho mai usati ma penso che si perde molto aroma nei sub visto che si riscalda troppo il liquido ovviamente sono mie impressioni da profano visto che non li ho mai usati ma considerando quello che si sa sulle resistene

La temperatura dei vapori non dipende tanto dalla potenza di erogazione quanto dalla densità di potenza per unità di superficie della coil.

Se usi una coil gigantesca con filo da 0.5 mm, diametro interno 4 mm e 10 spire con passo 1 mm, avrai una superficie (della coil) di 256 mm2 che è la superficie attraverso la quale viene ceduto il calore al liquido. Se alimenti una coil di questo genere con 10 W non generi proprio vapore, a 50 W avrai un vapore tiepidino e comincierà a diventare caldo verso i 100 W.

Al contrario, se usi una coil con filo da 0.25, diametro 2mm, 5 spire quasi a contatto, la sua superficie sarà di 35 mm2 circa e già con 10 watt avrai vapori tiepidi, a 50 W sentirai prima scoppiettare il liquido e poi un terribile puzzo di bruciato, a 100 W invece fonderai la coil.


Quindi l'equazione

tanti watt = temperature alte

non funziona, a meno che tu non fissi la geometria della coil.
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
730
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.706
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.911
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.321
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.006
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.861
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto