Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.709
Gradimento
648
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
La cauzione deve indicare quale beneficiario l’Agenzia delle dogane e dei monopoli- Direzione gestione accise
e monopolio tabacchi e la relativa causale può essere riportata sinteticamente nel modo seguente: “… a
garanzia dell’imposta di consumo dovuta sulle immissioni in consumo di prodotti liquidi da inalazione, ai sensi
dell’articolo 3 del decreto ministeriale 29 dicembre 2014”.





D.6 E’ possibile utilizzare il codice a barre dei prodotti in sostituzione del codice assegnato
dall’Agenzia?

R.6. Nelle more dell’adozione delle procedure contabili informatizzate, prevista dal decreto ministeriale 29
dicembre 2014, è consentito che i prodotti liquidi da inalazione siano codificati con le procedure già utilizzate
dal depositario, a condizione che il depositario stesso comunichi all’Agenzia delle dogane e dei monopoli
l’elenco dei propri codici in formato xls.





D.7 E’ consentito il cambio dei prodotti difettosi?

R.7. Per evidenti ragioni di tutela dell’interesse erariale, la restituzione dai punti di vendita ai depositi di
prodotti, quale che sia il motivo della restituzione, deve essere autorizzato dall’Agenzia su richiesta da parte
del deposito. A seconda della motivazione della restituzione sarà disposto il cambio del prodotto con o senza
pagamento dell’imposta.





D.8. I punti di vendita, dopo il 1° gennaio 2015, possono vendere i prodotti acquistati prima di tale
data, senza applicare l’imposta?

R.8. Sì. Poiché l’imposta è dovuta esclusivamente dai depositari, soltanto per quest’ultimi sussiste l’obbligo di
applicare l’imposta ai prodotti forniti ai punti di vendita a decorrere dal 1° gennaio 2015.





D.9. I depositi fiscali di tabacchi lavorati possono produrre o detenere prodotti da inalazione senza
combustione?

R.9. No. I tabacchi lavorati sono prodotti assoggettati ad accisa, la quale è un’imposta di fabbricazione ed è
armonizzata a livello europeo, mentre i prodotti liquidi da inalazione sono, in Italia, assoggettati ad imposta di
consumo. Si tratta di regimi distinti, seppure sostanzialmente analoghi. L’autorizzazione a gestire un deposito
fiscale di tabacchi lavorati non costituisce, quindi, autorizzazione a gestire anche un deposito di prodotti liquidi
da inalazione. Fermo restando quanto sopra, nulla vieta che parte di un deposito fiscale di tabacchi lavorati
possa essere specificamente dedicata, con opportune delimitazioni, a deposito di prodotti liquidi da inalazione.
In tal caso il depositario autorizzato deve richiedere la modifica della capacità di stoccaggio del deposito
fiscale di tabacchi lavorati e inoltrare l’istanza di autorizzazione all’istituzione e gestione del deposito di
prodotti liquidi da inalazione.





D.10 Le spedizioni di prodotti liquidi da inalazione devono essere scortate da e-AD?

R.10. No. L’e-AD è il documento elettronico di accompagnamento delle spedizioni di prodotti assoggettati ad
accisa, cioè tabacchi lavorati, oli minerali, alcoli, ed è disciplinato da un apposito regolamento della
Commissione europea. I prodotti liquidi da inalazione non sono assoggettati ad accisa, che è un’imposta di
fabbricazione armonizzata a livello europeo, bensì ad imposta di consumo,. La circolazione degli stessi è
disciplinata dalle norme generali già applicate prima dell’1 gennaio 2015, e da quelle specifiche contenute
nell’articolo 6 del decreto ministeriale 29 dicembre 2014
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
Visite
238
Gradimento
6
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.462
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.536
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.097
Gradimento
2
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
3.172
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.132
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto