Legislazione Convegno “La sigaretta elettronica in Italia, tra regolamentazione e tassazione”

Fiesel

Utente SEF
Registrato
12 Set 2013
Messaggi
16
Gradimento
0
Punti
9
Località
Roma
Si terrà a Roma il 29 Ottobre presso la Camera dei Deputati, Complesso di Via Vicolo Valdina, 3.


PROGRAMMA:

ORE 10:00 APERTURA LAVORI

10:00 SALUTO
10:05 On.le Beatrice Lorenzin , Ministro della Salute
10:15 On.le Simona Vicari, Sottosegretario MiSE
10:25 On. Alberto Giorgetti, Sottosegretario MEF

ORE 10:30 PRIMA PARTE: IL QUADRO ESISTENTE

10:35 Anafe - Confindustria – L’industria della e-cig e dei liquidi, eccellenza italiana
10:50 Fiesel – Confesercenti – Retail e-cig, una formula esportata in tutto il mondo
11:10 Simmons&Simmons - Presentazione del quadro normativo esistente

ORE 11:30 – 11:45 COFFEE BREAK

ORE 12:00 SECONDA PARTE: PROPOSTE E POSIZIONI DEGLI STAKEHOLDERS

12:05 On. Ignazio Abrignani, Vicepresidente Commissione Attività Produttive
12:10 On. Francesco Boccia, Presidente Commissione Bilancio
12:15 On. Enrico Zanetti, Commissione Finanze
12:20 On. Massimo Corsaro, Commissione Bilancio
12:25 On. Fabio Lavagno, Commissione Finanze
12:30 On. Aris Prodani, Commissione Attività Produttive
12:35 Pres. Francesca Bianconi, Assotabaccai - Confesercenti
12:40 Pres. Giovanni Risso, Federazione Italiana Tabaccai
12:45 Pres. Fabrizio Oleari, Istituto Superiore di Sanità
12:50 Dott. Massimiliano Begotti, LIFE – Federcontribuenti
ORE 13:00 CONCLUSIONI


Potete partecipare tutti, anzi, partecipate il più possibile, dobbiamo far vedere che siamo tanti e che ci interessiamo tutti alla sorte di questo settore.
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Dal titolo del convegno si prospetta molto interessante. Onestamente non capisco molto il senso di tutte quelle persone deputate ad intervenire quando di fatto hanno poi a disposizione 5 minuti a testa.
La presenza dell'On. Giorgetti è un po' inquietante onestamente. Vedo però la presenza dell'On. Corsaro che in più di un occasione si è espresso in modo pesante verso la legge "porcata".

Chi altri in elenco ritiene necessaria una revisione della legge che entrerà in vigore il 1° gennaio prossimo?

Poco spazio viene dato a Massimiliano Begotti della LIFE e troppo Francesca Bianconi/Giovanni Risso. Anzi! Quei due proprio non capisco a che titolo sono autorizzati a parlare di un prodotto che NULLA a che fare con il tabacco.

Tre ore di convegno... 16 persone a parlare. Peccato.

Sarà possibile reperire da qualche parte il testo degli interventi o, meglio ancora, i video?
In bocca al lupo!
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.723
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Questa si che è un'ottima notizia!

Eh si in effetti 3 ore sono un po pochine se si considera i 5 minuti che ognuno avrà a disposizione per esporre le proprie tesi.
In ogni modo vedete se fosse possibile di prolungare di un ora la seduta così da dare più spazio a tutti.

Devo però dire che a questa riunione non vedo presente uno dei "personaggio chiave" di questa causa.
La LIAF
Toccherebbe invitare anche loro come controparte sulle argomentazioni di origine medico.

Mi raccomando a tutti, andiamo preparati, con tanti numeri alla mano...

Speriamo bene...
 

Francoo44

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
9 Ago 2013
Messaggi
181
Gradimento
12
Punti
33
Località
Prov di Verona
Dispositivi in uso
Ego
Atomizzatori in uso
CE 4
l unica cosa interessante del programma per cui valga la pena intervenire a questa farsa è la pausa caffè....:24:
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.723
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
:24:

:(

:-?

Te dici?? :scratchheadyellow:
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.723
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Sai Franco non credo sia così...
Secondo me credo vogliono reintrodurre la possibilità di pubblicizzare i prodotti...
Perchè le stesse lobby che hanno creato questo blocco, adesso vogliono vendere e quindi gli interessa fare pubblicità...
E guarda caso la philip morris stà per lanciare un prodotto (un'inalatore di tabacco) copiato dal vaporizer, che verrà venduto nelle tabaccherie, si dice dal 3 Novembre.
Per cui essendo presente a questa riunione anche l'assotabaccai, mi raccomando a voi ragazzi di andare con documentazioni alla mano per fargli capire che quest'ultimo oggetto (il Ploom) è un prodotto che è possibile ricondurre al tabacco ed ai suoi usi, perchè è presente il tabacco nel device.
Le E-Cigarette invece non hanno nulla a che vedere con il tabacco, perchè non vi è alcuna presenza di quest'ultimo ne diretta ne indiretta, daltronde la nicotina non è presente solo nel tabacco.
E c'è anche da notare che con le E-Cigarette è previsto anche l'uso senza nicotina.
Date uno sguardo a questo thread aperto al riguardo:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
 
Ultima modifica:

Francoo44

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
9 Ago 2013
Messaggi
181
Gradimento
12
Punti
33
Località
Prov di Verona
Dispositivi in uso
Ego
Atomizzatori in uso
CE 4
pubblicizzare prodotti contenenti tabacco è impossibile sia in Europa che negli USA...su questo non ci piove..philip morris volente o dolente.

io credo che l erario si sia reso conto che affidando le esig ai tabaccai... si sia fatto un gran caxxata in quanto il prodotto più tecnologico che un tabaccaio possa conoscere non va più in là di un accendino...

di questi tempi che lo stato è alla spasmodica ricerca di entrate.. dai tabaccaio non ci rimedia una mazza sullle esig.

quindi si tenterà di far sopravvivere quei 4 negozi di esig ancora rimasti...

questi incontri o convegni allargati a tutti (mancano solo le multinazionali del tabacco ) generano più che altro confusione ognuno difenderà i propi associati... quindi risultati ZERO.

l unica persona che dovrebbe decidere su questo argomento è il ministro della salute... ma purtroppo non ha le palle !
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
... io credo che l erario si sia reso conto che affidando le esig ai tabaccai... si sia fatto un gran caxxata in quanto il prodotto più tecnologico che un tabaccaio possa conoscere non va più in là di un accendino...

Eh si! peccato che sia ormai troppo tardi per accorgersene.

... di questi tempi che lo stato è alla spasmodica ricerca di entrate.. dai tabaccaio non ci rimedia una mazza sullle esig. quindi si tenterà di far sopravvivere quei 4 negozi di esig ancora rimasti...

Troppo tardi. Molti dei negozi che frequentavo... in previsione della tassa han già preferito chiudere per portarsi avanti nella ricerca di un altro lavoro. Entro la fine dell'anno chiuderanno tutti gli altri.
Non occorreva essere un genio della finanza per capire che sarebbe finito così... e far finta ora di accorgersi degli effetti deleteri della tassa si è ancora più ridicoli delle chiacchierate 14 euro in più in busta paga.
Per questo ribadisco quello che penso da tempo... e cioè che tutto è stato pensato a tavolino. Non posso pensare di essere governato da persone così stolte da non immaginare gli effetti che avrebbe avuto quell'avventata accisa sui prodotti da svapo. L'obiettivo era ed è UNO solo: togliere dalle balle la sigaretta elettronica per favorire tabaccai e far risalire il consumo di tabacco... dal momento che molte delle persone che avranno difficoltà nell'acquisto online dall'estero, faranno prima a tornare a fumarsi tabacco e ammalarsi come sempre... così son tutti contenti: tabaccai, farmacie, cliniche private... e casse dello stato.
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.723
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Eh si Franco in effetti non ci avevo pensato... (che il ploom ricadrebbe nelle norme sul tabacco... anche se è sempre da vedere...)

In ogni modo anche il vostro discorso non fa una piega.
 

Fiesel

Utente SEF
Registrato
12 Set 2013
Messaggi
16
Gradimento
0
Punti
9
Località
Roma
[h=4]Anafe-Confindustria e Fiesel-Confesercenti con le istituzioni per la prima volta allo stesso tavolo[/h] Un’altra tassa è possibile: questo il messaggio che è emerso nel corso della mattinata di dibattito presso la Sala del Cenacolo del Complesso della Camera dei Deputati di Vicolo Valdina dal titolo “La sigaretta elettronica in Italia, tra regolamentazione e tassazione”. Una giornata di confronto organizzata da Anafe-Confindustria in collaborazione con Fiesel-Confesercenti (le due principali associazioni di categoria che riuniscono i produttori e gli esercenti di sigarette e liquidi per sigarette elettroniche) e che ha visto Governo, Parlamento, Istituzioni e Associazioni di categoria dialogare per la prima volta sul futuro della sigaretta elettronica in Italia.
Presente per il Ministero della Salute il Direttore Generale della Prevenzione, Carlo Ruocco. Per l’Istituto Superiore di Sanità, la direttrice Roberta Pacifici che, nel confermare la minore tossicità delle sigarette elettroniche data l’assenza della combustione del tabacco, ha ribadito l’importanza di una regolamentazione e di certezze sugli effetti per la salute delle sigarette elettroniche nel lungo periodo.
A livello politico hanno assistito all’incontro, numerosi esponenti appartenenti ai diversi schieramenti, tra cui il Presidente della Commissione Cultura della Camera Giancarlo Galan. L’on. Fabio Lavagno (SEL) ha affermato che il legislatore, nell’elaborare la tassazione al 58,5% sulle sigarette elettroniche, non ha fatto audizioni con tutte le parti coinvolte, non ha acquisito le informazioni necessarie per conoscere il mercato di cui stava andando ad occuparsi e, in questo, ha fatto un errore, perseguendo il solo obiettivo di “fare cassa”. L’On. Aris Prodani (Movimento 5 Stelle) ha posto l’accento sul fatto che se l’interesse primario fosse stato la salute dei cittadini “la sigaretta elettronica non avrebbe dovuto subire nessuna tassazione, ma al contrario il Governo avrebbe dovuto sostenere il settore” che ha portato sul mercato un prodotto meno dannoso e che ha creato posti di lavoro e nuove opportunità anche di esportazione.
Infine, l’On. Ignazio Abrignani (Vicepresidente X Commissione Attività Produttive, PDL) ha ricordato il suo impegno volto a sostenere il settore delle sigarette elettroniche presentando un progetto di legge che da un lato regolamenta il settore, e dall’atro gli permette di continuare a crescere e investire, in un momento in cui il nostro Paese ha un grande bisogno di fare impresa. Abrignani ha dichiarato che “anche a costo di scendere di nuovo in piazza” con le categorie dei produttori e distributori di sigarette elettroniche e liquidi per ricariche, combatterà una dura battaglia al Ministero dell’Economia e Finanze affinché questa tassa venga rimodulata e ridimensionata. “Non abbiamo ancora individuato eventuali danni per la salute, quindi resto d’accordo con una normativa che preveda alcune restrizioni. Ma la sigaretta elettronica fa meno male delle sigarette tradizionali, dobbiamo normare la novità e non prendere un settore in crescita e provare ad ammazzarlo con una tassa troppo alta”.
Per il settore delle sigarette elettroniche sono intervenuti i Presidenti delle due associazioni, Massimiliano Mancini per Anafe-Confindustria e Massimiliano Federici per Fiesel-Confesercenti. Per Massimiliano Mancini, presidente di Anafe-Confindustria “il settore della sigaretta elettronica ha bisogno di una regolamentazione a 360 gradi, che parta da una corretta definizione del prodotto e che regolamenti l’intera filiera produttiva e distributiva, passando per una tassazione equilibrata che non distrugga un settore estremamente vitale e nel quale l’Italia è leader europeo e secondo al mondo per capacità produttiva e distributiva”. Per Massimiliano Federici, presidente di Fiesel-Confesercenti “le conseguenze di una normativa che colpisce numerosi giovani imprenditori, oltre a produrre conseguenze dirette ed immediate sull’occupazione, minerà le certezze di una generazione di giovani che avrà imparato e terrà a memoria una dura lezione: in Italia non vale la pena mettersi in gioco e fare impresa nonostante si seguano le regole“.
I diversi interventi che si sono succeduti hanno dunque messo in risalto le criticità di una norma approvata in emergenza l’estate scorsa senza un reale confronto tra le parti coinvolte, suscitando grandi difficoltà di interpretazione e di attuazione, con inevitabili ripercussioni sull’intera filiera.
Il confronto di oggi ha portato alla luce diverse proposte costruttive che si pensa possano essere accolte positivamente anche da Governo e Parlamento.
(fonte:
Accedi o Registrati per vedere questo contenuto.
)
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
1.007
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.895
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
2.110
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.465
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.562
Gradimento
13
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
4.403
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto