GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
Ovviamente credo di si ma volevo sapere da voi se è davvero così, io ho sempre usato il 650 ma ho avuto modo di provare una big egoCtwist della quale però non conosco il voltaggio effettivo ma, essendo una big presumo sia certamente superiore alla 650.
La suddetta ha la manopolina per aumentare o diminuire l'intensità e devo dire che sento il calore più forte, solo che ho notato che mi brucia velocemente le resistenze e presumo che con le big occorra usarne di più adeguate, vero?
 

Xciurax

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
13 Feb 2014
Messaggi
595
Gradimento
159
Punti
83
Località
Padova
Dispositivi in uso
Box BF Dna40
Atomizzatori in uso
UniQ V3
Assolutamente si, ovvero fino a 4.2 volt puoi usare quelle che usi con la ego normale sopra tale voltaggio invece occorrerebbe usare resistenze più alte.
Ti correggo riguardo all'associazione che fai del voltaggio con il "650" : il 650 piuttosto che il 900 0 1100 oppure il 1300 non è il voltaggio ma la capacità della batteria ovvero quanta energia contiene denominata "mha" cioè millesime parti degli Ampere... per capirci meglio se prendiamo una batteria da 1100 mha non sarà più potente di una da 650mha ma erogherà energia per un tempo maggiore, il voltaggio di queste batterie indipendentemente dai mha è di circa 3.7volt fissi, la classica batteria a voltaggio variabile con la rotellina sotto permette di regolarlo da 3.3 a 4.8 volt ma che hanno questa capacità e caratteristica (compresa la rotellina apposita naturalmente)ce ne sono sia da 650 che da 900 e via discorrendo .
Spero di essermi spiegato bene ;)
 

GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
Assolutamente si, ovvero fino a 4.2 volt puoi usare quelle che usi con la ego normale sopra tale voltaggio invece occorrerebbe usare resistenze più alte.
Ti correggo riguardo all'associazione che fai del voltaggio con il "650" : il 650 piuttosto che il 900 0 1100 oppure il 1300 non è il voltaggio ma la capacità della batteria ovvero quanta energia contiene denominata "mha" cioè millesime parti degli Ampere... per capirci meglio se prendiamo una batteria da 1100 mha non sarà più potente di una da 650mha ma erogherà energia per un tempo maggiore, il voltaggio di queste batterie indipendentemente dai mha è di circa 3.7volt fissi, la classica batteria a voltaggio variabile con la rotellina sotto permette di regolarlo da 3.3 a 4.8 volt ma che hanno questa capacità e caratteristica (compresa la rotellina apposita naturalmente)ce ne sono sia da 650 che da 900 e via discorrendo .
Spero di essermi spiegato bene ;)

Ti sei spiegato benissimo :) sono io che fatico a capirne di voltaggi e ampere... Correggimi se sbaglio:

nel caso prendessi una batteria con mha superiori a 650 devo anche prendere resistenze maggiori

con batteria e resistenza maggiori ho migliori risultati nello svapo?
 

Manueloz

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
1 Set 2013
Messaggi
90
Gradimento
10
Punti
23
Età
49
Località
Italia
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Isub tank, Melo
Ti sei spiegato benissimo :) sono io che fatico a capirne di voltaggi e ampere... Correggimi se sbaglio:

nel caso prendessi una batteria con mha superiori a 650 devo anche prendere resistenze maggiori

con batteria e resistenza maggiori ho migliori risultati nello svapo?


Il discorso delle resistenze maggiori credo sia legato più che altro al maggiore voltaggio, per capirci: un atomizzatore con testina da 1,8/2,2 ohm va bene sia su una semplice Ego che su un mod a batteria 18650, mentre su un vaporizzatore a voltaggio variabile è meglio intorno ai 2,5 ohm (presumendo che si usi spesso un voltaggio dai 4 volt in su, superiore insomma al canonico 3 e qualcosa), indipendentemente dalla capacità della batteria. Questo in linea generale, perchè poi per quello che mi riguarda mi pare che certi atomizzatori se la cavino bene su un varivolt anche con una testina da 2 ohm, come per esempio il Justfog che ha solo quel tipo di resistenza da quel che mi risulta. Magari bruceranno prima del dovuto, è possibile, ma non mi restituiscono in ogni caso un sapore di bruciato e/o scarso vapore.
Per quello che riguarda i migliori risultati, posso solo dire che con un voltaggio variabile ho una resa decisamente più corposa quando uso un aroma/mix dolce, il che non è affatto poco, mentre usando un tabaccoso mi limito a voltaggi più bassi; per il resto, non saprei. Da tempo sto usando un mod a doppia batteria 18650 che, pur avendo il voltaggio fisso, mi dà comunque un appagamento simile al VV.
 

Manueloz

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
1 Set 2013
Messaggi
90
Gradimento
10
Punti
23
Età
49
Località
Italia
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Isub tank, Melo
Comunque, per rendere più completo il quadro aggiungo - nel finale forse ho accorpato certi passaggi - che la batteria 18650 a cui avevo fatto riferimento riguardo a certi mod ha una capacità minima di 1600 mah (che mi risulti), ed è sostituibile a differenza di quelle fisse nei vaporizzatori standard (così come per i formati 18350 e 18500) ,che a fine vita vengono gettate assieme al dispositivo. Comunque sia in un caso come nell' altro, sia delle e-sig standard che i mod possono essere a voltaggio variabile.
 

GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
Alla fine mi sa che andrò anch'io sulla variabile
 

Xciurax

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
13 Feb 2014
Messaggi
595
Gradimento
159
Punti
83
Località
Padova
Dispositivi in uso
Box BF Dna40
Atomizzatori in uso
UniQ V3
Ti sei spiegato benissimo :) sono io che fatico a capirne di voltaggi e ampere... Correggimi se sbaglio:

nel caso prendessi una batteria con mha superiori a 650 devo anche prendere resistenze maggiori

con batteria e resistenza maggiori ho migliori risultati nello svapo?
No, a meno che oltre che superiore a 650mha non sia anche a voltaggio variabile.
Riguardo all'equazione resistenza maggiore+batteria più potente ​in linea di massima si è così ma per essere più potente una batteria deve erogare un voltaggio maggiore(V.) non solo avere più capacità(mha) anche se non è solo la variante della resistenza maggiore ad aumentarne la resa, un fattore che influisce ancor di più è lo spessore del filo resistivo utilizzato ma quì il discorso si farebbe lungo e mi sembra di capire cheper ora non intendi rigenerare da te gli atom quindi non ti interessa entrare nei meandri di queste cose.
 

GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
No, a meno che oltre che superiore a 650mha non sia anche a voltaggio variabile.
Riguardo all'equazione resistenza maggiore+batteria più potente ​in linea di massima si è così ma per essere più potente una batteria deve erogare un voltaggio maggiore(V.) non solo avere più capacità(mha) anche se non è solo la variante della resistenza maggiore ad aumentarne la resa, un fattore che influisce ancor di più è lo spessore del filo resistivo utilizzato ma quì il discorso si farebbe lungo e mi sembra di capire cheper ora non intendi rigenerare da te gli atom quindi non ti interessa entrare nei meandri di queste cose.

certo che mi interessa... Assolutamente si!
 

Xciurax

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
13 Feb 2014
Messaggi
595
Gradimento
159
Punti
83
Località
Padova
Dispositivi in uso
Box BF Dna40
Atomizzatori in uso
UniQ V3
certo che mi interessa... Assolutamente si!
Allora ti spiego : una resistenza da un certo valore es. 2 ohm si può creare in diversi modi essendoci molti tipi di filo resistivo in commercio sia in fatto di materiale(principalmente kanthal o nichelcromo) sia in fatto di spessore(si va dallo 0.10 allo o.60 e più) più sottile è il filo più la sua resistività sarà alta, se usando uno 0.15 per fare una resistenza da 2ohm ci vogliono es. 3cm di filo usando uno 0.20 ce ne vogliono 5cm, se col primo su una wick di 2mm faremo 4 spire col secondo ne faremo 6.... avremo con lo 0.20 molta più superficie di vaporizzazione cioè del filo a contatto col liquido che con lo 0.15 pur avendo sempre una resistenza da 2 ohm.... tu mi dirai : ma allora perchè dovrei usare lo 0.15??? perchè più grosso è il filo più ampere ci vogliono per riuscire a scaldarlo a dovere, se usiamo un filo troppo grosso per gli ampere che riesce ad erogare il mio PV non riuscirò a scaldarlo sufficientemente ed avere delle buone prestazioni, per capirci le resistenze fatte sulle testine che si usano sulle ego sono costruite con filo che va dallo 0.12 allo 0.16 massimo, quelle che costruiamo sui rigenerabili di norma partiamo dallo 0.20 in su....
Sono stato abbastanza sintetico perchè è tardi, ma potremmo aprire(se non c'è già) un 3D dedicato dove inserire anche una buona guida ;)
 

GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
Allora ti spiego : una resistenza da un certo valore es. 2 ohm si può creare in diversi modi essendoci molti tipi di filo resistivo in commercio sia in fatto di materiale(principalmente kanthal o nichelcromo) sia in fatto di spessore(si va dallo 0.10 allo o.60 e più) più sottile è il filo più la sua resistività sarà alta, se usando uno 0.15 per fare una resistenza da 2ohm ci vogliono es. 3cm di filo usando uno 0.20 ce ne vogliono 5cm, se col primo su una wick di 2mm faremo 4 spire col secondo ne faremo 6.... avremo con lo 0.20 molta più superficie di vaporizzazione cioè del filo a contatto col liquido che con lo 0.15 pur avendo sempre una resistenza da 2 ohm.... tu mi dirai : ma allora perchè dovrei usare lo 0.15??? perchè più grosso è il filo più ampere ci vogliono per riuscire a scaldarlo a dovere, se usiamo un filo troppo grosso per gli ampere che riesce ad erogare il mio PV non riuscirò a scaldarlo sufficientemente ed avere delle buone prestazioni, per capirci le resistenze fatte sulle testine che si usano sulle ego sono costruite con filo che va dallo 0.12 allo 0.16 massimo, quelle che costruiamo sui rigenerabili di norma partiamo dallo 0.20 in su....
Sono stato abbastanza sintetico perchè è tardi, ma potremmo aprire(se non c'è già) un 3D dedicato dove inserire anche una buona guida ;)

uhm mi sembra complicato ergo serve si una guida
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
809
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.761
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.966
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.367
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.117
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.958
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto