Rebbel84

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Mar 2015
Messaggi
972
Gradimento
228
Punti
98
Località
Maniago
Dispositivi in uso
Dani V2 Plus, Hcigar VT75, Vaporflask Squonk, SX Mini M class, RDNA40, Evic VTC mini ....
Atomizzatori in uso
TilemahosV2 Plus, Kayfun V5, Kayfun LP, TFV4, Chalice3, Phenomenom lite, Lemo 2, Nautilus Mini ...
ATOMIZZATORI SUB OHM
(Guida rapida per capirne il funzionamento)
Ho deciso di scrivere questo articolo per cercare di aiutare soprattuttochi si affaccia al mondo delle sigarette elettroniche elencando le caratteristiche di questi tipi di atomizzatori che vista la “moda” del momento stanno avendo molto successo, ma allo stesso tempo stanno causando molta confusione ai “novelli” dello svapo, ci sono moltecose da capire prima di iniziare ad utilizzare degli atomizzatori diquesto tipo, andiamo per gradi:

- Cosa sono gli Atomizzatori Subohm e perché vengono chiamati così
  • Quali Batterie usare
  • Quantanicotina usate solitamente nei vostri e-liquid
  • Come bisogna“tirare” o meglio “aspirare” per utilizzarli


Per prima cosa vengono chiamati Subohm perchè montano una Coil che hauna resistenza all’interno inferiore ad 1ohm, queste resistenze influiscono sulla quantità di vapore che l’atomizzatore andrà aderogare (i nuvoloni da ciminiera) e sulla potenza minima in Watt che necessitano per funzionare.
I primi atomizzatori Subohm più popolari erano 3 fino a pochi mesi fa (Atlantis, Subtank, Delta2), e montavano delle coil che avevano una resistenza da 0,5 ohm e che di solito si potevano utilizzare al massimo dai 30 ai 45Watt, ma adesso con “la moda” in corso ogni casa costruttrice che ha a che fare con le E-cig ha il “suo” atomizzatore subohm e la cosa “preoccupante è che sono scesi anche con gli ohm, ci sono attualmente alcuni tipi di atomizzatori subohm che montano coil da 0,2 ohm e che si possono “spingere” fino a 100 Watt!! Ora con questi pochi dati che vi hofornito finora la prima cosa da capire è che non tutte le Batterie oBig battery sono “compatibili” con questi tipi di atomizzatori,per esempio una Battery da 20 Watt molto probabilmente non vi “leggerà” nemmeno l’atomizzatore, e se ve lo riconosce 20 Watt sono comunque pochi per goderne appieno le caratteristiche che questi atomizzatori possono darvi. Poi c’è il discorso sicurezza, infatti quando andiamo ad utilizzare questi dispositivi entrano in gioco diversi fattori, uno dei più importanti è quale tipo di batteria “montate” sul vostro big battery, se avete dei dispositivi che hanno la batteria interna integrata e hanno una potenza dai 30Watt in sù non avete questo problema, ma se usate le batterie ricaricabili bisogna scegliere quelle che hanno un alto coefficiente di scarico dialmeno 25/30 Ampere. Detto questo passiamo alla percentuale dinicotina che usate nei vostri liquidi, se su un atomizzatore tradizionale tipo Jusfog o Nautilus usate dei liquidi a18% di nicotina, su un atom. subohm dovete almeno dimezzarla perché la quantità di vapore che inalate in 1 secondo è 3 volte maggiore rispetto agli atom tradizionali, quindi dopo due svapate vi girerebbe la testa oppure vi darebbe la sensazione di “grattare in gola”.
Passiamo a come bisogna svapare con questi atom.
Sub ohm: scordatevi il tiro simile alle sigarette tradizionali, per fare i nuvoloni di vapore bisogna aspirare direttamente a polmoni, ed è per questo che mi sento di sconsigliare a chiunque voglia smettere di fumare e passare alle E-cig di comperare questi tipi di atomizzatori, perché a causa del loro “modo di tirare” differente , non replicano il tipo di fumata che conoscevate con le sigarette analogiche. Infatti ho riscontrato molti casi di persone, nuove allo svapo, che pensavano che il loro atomizzatore subohm fosse difettato, perché “tiravano” come erano abituati e anche dopo aver spiegato che il tipo di “tiro” è diverso non capivano. A mio parere questi subohm non sono da demonizzare perché ad uno“svapatore” che ha già smesso con le sigarette tradizionali può diventare un’alternativa tanto per cambiare, ma lo consiglio come 3° Atomizzatore “da avere nella propria collezione”, appunto tanto per provare, ma ad una persona che vuole smettere di fumare le sigarette analogiche li sconsiglio vivamente perché appunto non replicano il tipo di “tiro chiuso” a cui siete abituati. C’è da dire anche che alcuni tipi di e-liquid aromatici soprattutto quelli “cremosi o burrosi” potrebbero perdere molte delle loro caratteristiche visto che la temperatura che raggiungono gli atomizzatori subohm è più alta rispetto ai tradizionali atom.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Melfaroma

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
29 Gen 2015
Messaggi
158
Gradimento
57
Punti
48
Località
Roma
Dispositivi in uso
Eleaf 40Watt/ 60Watt
Atomizzatori in uso
kayfun/Royal hunter
Ottimo articolo
 

Rebbel84

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
28 Mar 2015
Messaggi
972
Gradimento
228
Punti
98
Località
Maniago
Dispositivi in uso
Dani V2 Plus, Hcigar VT75, Vaporflask Squonk, SX Mini M class, RDNA40, Evic VTC mini ....
Atomizzatori in uso
TilemahosV2 Plus, Kayfun V5, Kayfun LP, TFV4, Chalice3, Phenomenom lite, Lemo 2, Nautilus Mini ...
Grazie Fabio, a breve ne vorrei fare uno sulle batterie ricaricabili su come vanno usate e quali scegliere,e magari uno sugli E-liquid (da cosa sono composti, come scalare la nicotina ecc.)
appena ho un pò di tempo.:3:
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
Visite
238
Gradimento
6
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.462
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
1.536
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.097
Gradimento
2
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
3.172
Gradimento
11
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
3.133
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto