LokiDK

Utente SEF
Registrato
28 Set 2017
Messaggi
329
Gradimento
70
Punti
29
Località
Mazara del Vallo
Dispositivi in uso
none
Atomizzatori in uso
none
Buonasera vapers,

Mi chiedevo se ci fosse qui qualcuno che abbia già provato i liquidi e/o gli aromi di Black Note. Non so se sono molto conosciuti in Italia vista la concorrenza, ma sono liquidi NET, motivo per cui ho deciso di ordinarli, un Virginia e un Perique per il momento, al costo abbastanza interessante di 8,9 euro per 10ml di aroma. Entrambi sono consigliati dalla casa produttrice al 10% con un periodo di maturazione di 10/15 giorni.

Chiaramente darò le mie impressioni più avanti, sono stati spediti oggi (assieme al Precisoo classico, su consiglio del buon Raindog), ma intanto mi interessava conoscere le vostre, di impressioni, e magari consigli su diluizione e tempi di steeping etc.

Grazie mille!
 

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
11.497
Gradimento
2.249
Punti
414
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Troppi XD
Atomizzatori in uso
No Comment XDDD
Ciao @LokiDK,
non ho mai avuto modo di provarli, ma diverse volte ne hanno parlato bene. Due o tre anni fa c'era lo stand un fiera, ma non ho avuto modo di assaggiarli e sentirli, quindi le tue personali impressioni sarebbero gradite a tutti noi. :)
 
SEF - E-Cigarette Forum

LokiDK

Utente SEF
Registrato
28 Set 2017
Messaggi
329
Gradimento
70
Punti
29
Località
Mazara del Vallo
Dispositivi in uso
none
Atomizzatori in uso
none
@Sva3d non li ho nemmeno ancora preparati sinceramente, mi sono arrivati ieri assieme al Precisio, ma la cotonatura mi ha rubato tutta la serata 🙈 pensavo di cominciare a prepararli o domani sera o domenica, facendo due o tre boccette, in modo da provarli sia singoli che miscelati. Volevo seguire intanto le indicazioni sui 10/15 giorni e poi dimenticarli per un altro po', soprattutto perché ho un paio di scomposti già da parte da una decina di giorni e dovrò testarli prima - e anche di questi liquidi forse ne parlerò, l'ideatore delle ricette le ha pubblicate su ELR e sembrano interessanti.
 
Ultima modifica:
U

Utente 7978

Provato il latakia e il kentucky parecchio tempo fà, mai piu ripresi, il primo l'ho trovato poco incisivo, senza pretese, il loro kentucky invece mi ha fatto capire dopo quello della Tabaccheria che questo tabacco non mi piace assolutamente👎
 

GioGio

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
18 Ott 2018
Messaggi
2.410
Gradimento
691
Punti
159
Località
Italia
Nome
Giò
Dispositivi in uso
----
Atomizzatori in uso
----
Anche io non li conosco, ma ho visto che sono disponibili le SDS, ancora le devo analizzare per bene ma sembrano fatte decentemente, in standard con l'ultima moda del dico e non dico, quindi certamente meglio di niente! (y)
 

Edgar

Donatore SEF
Utente SEF
Registrato
25 Gen 2019
Messaggi
30
Gradimento
0
Punti
11
Località
Roma
Nome
Andrea
Dispositivi in uso
N/D
Atomizzatori in uso
Speed Revo, kayfun prime, berserker rta, expromizer v3,expro 2.1, penodat, by-ka 7,menelaus, strike, origen little, fev vs,900,millenium,vapor giant m5, wotofo profile,armor s,dvarw 16
Io ho provato solamente il latakia. A parte il fatto che credo sia l’unico latakia estratto da vecchie foglie di latakia Siriano. Si, é più delicato rispetto ad altri latakia, sicuramente al quello della Tabaccheria, però è anche quello che al mio palato risulta diverso da tutti gli altri, e li ho provati tutti. Lo trovo più aromatico e resinoso e meno affumicato e cuoioso degli altri. Ma queste sono ovviamente solo le mie impressioni.
 

LokiDK

Utente SEF
Registrato
28 Set 2017
Messaggi
329
Gradimento
70
Punti
29
Località
Mazara del Vallo
Dispositivi in uso
none
Atomizzatori in uso
none
@Edgar grazie per le impressioni, ho voluto prendere Virginia e Perique per avere qualcosa di più semplice e all-day, ma se mi piacciono prenderò tutta la linea. Il fatto che il Latakia non asfalti, comunque, è un'ottima cosa, imho, ma lo saprò dire più avanti.

@GioGio guarda, a meno che non abbia beccato un sito di liquidi omonimi, sulla pagina inglese si autoincensano un po' con la storia dei migliori estratti del mondo, però comunque tentar non nuoce. Ne riparleremo magari tra un mesetto, appena faranno il doppio dello steeping consigliato, poi nei prossimi mesi si vedrà come evolvono.
 

Ilaz

Utente SEF
Registrato
28 Ago 2017
Messaggi
98
Gradimento
9
Punti
19
Località
n/a
Dispositivi in uso
n/a
Atomizzatori in uso
n/a
Nel 2017, tramite un amico americano, mi era passato per le mani il loro cofanetto con assaggini in 10ml della loro linea originale pre-tpd.
Non avevo mai svapato NETs, e ricordo che ne rimasi veramente sorpreso. Conservo ancora un ottimo ricordo dell'esperienza.

Mi erano piaciuti in particolare il Quartet (latakia siriano) e il Solo (virginia mentolato).

Black Note mi era sempre risultato essere un brand americano di una Inc. americana, ma in realta` c'e` sempre stata dietro un'impronta italiana.
Sul packaging dei prodotti Black Note c'e` la firma "Crafted by Buchner", ovvero Peter Buchner Baucevich.
E dietro il brand Black Note in qualche modo c'e` la Chemfont, l'azienda chimica che commercia estrazioni di tabacchi a brand Vaporificio, che a detta di molti storiografi dello svapo sono stati i primi ad aver immesso in commercio estrazioni di tabacco in Italia, nel 2011/12 (10 anni fa!).
E la Chemfont e` in stretta collaborazione con la famiglia Buchner Baucevich, che commercia tabacco dal 1700 (su Sigmagazine si trova la storia), pertanto e` verosimile che i tabacchi utilizzati per le linee Black Note e Vaporificio fondamentalmente condividano la stessa fonte, lavorazione e tecnica di estrazione.
Forse in principio c'era solo una collaborazione di fornitura e know-how tra black Note e i Buchner Baucevich, ed in seguito la Inc. americana e` stata acquisita dal Vaporificio.

Questo qui era il cofanetto:
Aromi Black Note [SigarettaElettronicaForum.com]
 

LokiDK

Utente SEF
Registrato
28 Set 2017
Messaggi
329
Gradimento
70
Punti
29
Località
Mazara del Vallo
Dispositivi in uso
none
Atomizzatori in uso
none
@ilaz mi confermi qualcosa che in effetti sospettavo: cercando informazioni qua e là, sono capitato in un video del Santone del 2017 che li presentava come liquidi americani, in un video più recente di Alkemikosvapo invece come italianissimi e con proprio il coinvolgimento dei Buchner Baucevich. In entrambi i casi se ne parla bene, ma credo che in Italia, tra Tabaccheria, Azhad etc non siano così diffusi. Qui in Grecia dove sto io, invece, sono un po' più comuni, complice forse anche il fatto che ci sia meno concorrenza e, da quello che con la mia quasi nulla comprensione della lingua credo di aver capito, dal fatto che il tabacco puro non viene svapato più di tanto, più semplice trovare degli scomposti aromatizzati che aromi NET, e i liquidi tabaccosi che trovo sembrano essere per la maggior parte sintetici (visto che non specificano l'estrazione), che onestamente non mi aggradano. Vedremo intanto tra una quindicina di giorni come si comportano, stasera ne preparo un po' - troppi straordinari, non sono riuscito a trovare il tempo e la voglia.
 
Ultima modifica:

Sva3d

Membro dello Staff
Moderatore
Utente SEF
Registrato
10 Feb 2018
Messaggi
11.497
Gradimento
2.249
Punti
414
Località
Italia
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Troppi XD
Atomizzatori in uso
No Comment XDDD
Sospettavo qualcosa, credo che sicuramente siano quelli del Vaporificio, di questi, e ne ho fatto scorta, ho preso il loro Latakia, vero Syrian Latakia ed il Moro un Kentucky italiano molto particolare. Se il Latakia è ottimo quasi fin da subito, prima di scaparli li faccio stabilizzare almeno una settimana, per il Moro consiglio un mese affinché le molecole che compongono questo aroma si conglobino bene con il resto. Prima non mi è piaciuto, adesso saranno più di 6/7 mesi insieme al Latakia.


P. S.: ho ancora un 40 ml della loro linea che ormai non esiste più del loro Syrian Latakia. Nel By Ka V7 è poesia pura. :love:
Come anche il loro intensissimo Kentucky Fire Cured, che ho apprezzato da matti dopo un anno di steeping.
 

Articoli e Guide

Coomenti ad Articoli e Guide

Alto