Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Dopo l'ultima legge porcata emanata dal governo riguardo la pubblicità per le sigarette elettroniche, equiparandole con un laborioso processo di fantasia al tabacco (come dire che l'acqua e la farina sono la stessa cosa) guardate cosa diventa la pubblicità del settore.

Mantente la calma...

E' una legge fatta dai due partiti che sono stati gli autori dello sfacello Italiano degli ultimi 20 anni.

Eppure loro non hanno nessuna colpa... essendo solo nostra che li abbiamo votati, sordi e ciechi di quello che ci accadeva intorno...

Questi i risultati....
Tasse, tasse, tasse...

E ovviamente i soldi quando mancano nelle casse dello stato perchè sono spariti non si sa come... anzi si sa..
si prendono sempre dalle tasche dei soliti idioti... quello siamo per loro....
E noi li continuiamo a votare...
siamo fatti così... :)
:shock::shock::shock:
che idioti....




D.Lgs. 16-12-2004 n. 300



Attuazione della direttiva 2003/33/CE in materia di pubblicità e di sponsorizzazione dei prodotti del tabacco.

Pubblicato nella Gazz. Uff. 20 dicembre 2004, n. 297.

D.Lgs. 16 dicembre 2004, n. 300

Pubblicato nella Gazz. Uff. 20 dicembre 2004, n. 297.



Attuazione della direttiva 2003/33/CE in materia di pubblicità e di sponsorizzazione dei prodotti del tabacco.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Vista la legge 31 ottobre 2003, n. 306, ed in particolare l'articolo 1 e l'allegato B;

Vista la direttiva 2003/33/CE del 26 maggio 2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri in materia di pubblicità e di sponsorizzazione a favore dei prodotti del tabacco;

Vista la legge 10 aprile 1962, n. 165, e successive modificazioni;

Vista la legge 6 agosto 1990, n. 223, ed, in particolare, l'articolo 8, comma 14;

Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 15 ottobre 2004;

Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni parlamentari;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 3 dicembre 2004;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro per le politiche comunitarie, di concerto con i Ministri degli affari esteri, della giustizia, dell'economia e delle finanze, delle attività produttive, della salute e delle comunicazioni;

Emana il seguente decreto legislativo:

1. Definizioni.

1. Ai fini del presente decreto legislativo si intendono per:

a) prodotti del tabacco: tutti i prodotti destinati ad essere fumati, fiutati, succhiati o masticati se costituiti, anche parzialmente, di tabacco;

b) pubblicità : ogni forma di comunicazione commerciale che abbia lo scopo o l'effetto, diretto od indiretto, di promuovere un prodotto del tabacco;

c) sponsorizzazione: qualsiasi forma di contributo pubblico o privato ad un evento, un'attività o una persona che abbia lo scopo o l'effetto, diretto od indiretto, di promuovere un prodotto del tabacco;

d) servizi della società dell'informazione: i servizi di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b), della legge 21 giugno 1986, n. 317, e successive modificazioni.

2. Pubblicità a mezzo stampa e mediante i servizi della società dell'informazione.

1. Ferma restando la disposizione di cui all'articolo unico della legge 10 aprile 1962, n. 165, è vietata la pubblicità a mezzo stampa e mediante altre pubblicazioni stampate, con le eccezioni di cui al comma 2.

2. La pubblicità a mezzo stampa e mediante altre pubblicazioni stampate è consentita soltanto nelle pubblicazioni destinate esclusivamente ai professionisti del commercio del tabacco e nelle pubblicazioni stampate ed edite in Paesi non appartenenti alla Comunità europea, che non siano principalmente destinate al mercato comunitario.




3. E' vietata la pubblicità nei servizi della società dell'informazione.

3. Pubblicità radiofonica.

1. E' vietata la pubblicità radiofonica a favore dei prodotti del tabacco.

2. I programmi radiofonici non possono essere sponsorizzati da persone fisiche o giuridiche la cui principale attività consista nella fabbricazione o vendita di prodotti del tabacco.

4. Sponsorizzazione di eventi e di attività .

1. La sponsorizzazione di un evento o di un'attività è vietata qualora gli stessi si svolgano contemporaneamente in più di uno Stato appartenente alla Comunità europea ovvero il cui organizzatore sia costituito da più soggetti residenti in più di uno Stato della Comunità.

2. E' vietata altresì la sponsorizzazione di un evento che per quanto attiene la sua organizzazione produca direttamente effetti transfrontalieri.

3. Le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 non si applicano alla sponsorizzazione di un evento, o di attività praticate nel suo ambito, quando questo si svolge esclusivamente nel territorio dello Stato.

4. E' vietata la distribuzione gratuita di prodotti del tabacco nel contesto della sponsorizzazione degli eventi di cui ai commi 1 e 2, che abbia lo scopo o l'effetto diretto od indiretto di promuovere tali prodotti.

5. Sanzioni.

1. Chiunque effettua pubblicità a mezzo stampa o nei servizi della società dell'informazione in violazione dei divieti stabiliti all'articolo 2 è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 2.582,25 a euro 25.822,80.

2. Alla stessa sanzione è soggetto chiunque effettui pubblicità radiofonica vietata ai sensi dell'articolo 3 ovvero, la sponsorizzazione vietata degli eventi od attività di cui all'articolo 4, commi 1 e 2.

6. Legittimazione ad agire contro le violazioni.

1. Le associazioni dei consumatori e degli utenti rappresentative a livello nazionale, iscritte nell'elenco previsto dall'articolo 5 della legge 30 luglio 1998, n. 281, sono legittimate ad agire in giudizio contro le violazioni ai divieti previsti dal presente decreto legislativo.
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
Sottoscrivo.
 
N

Non Registrato

Salve,
a parte le considerazioni politiche da cui mi dissocio, condivido la preoccupazione e l'indignazione di tutti voi. Il nodo è questo:
la sigaretta elettronica non è tabacco. La nicotina è un'altra cosa?
Per quanto riguarda la tassazione dell'hardware: avete mai pagato accisa su una pipa in legno?
Queste questioni vanno sollevate nelle sedi opportune da associazioni di settore.

Le considerazioni personali che sento di esprimere sono:
- non è la politica a tassare ma le lobby, e la scusa della copertura per le carceri fa ridere. La tassa serve a tutelare i tabaccai e le case farmaceutiche che producono farmaci antitumorali...sennò a chi li vendono;
- ad alcuni operatori del settore l'accisa fa comodo, essendo votati a Confindustria più che ad associazioni di settore;
- la regolamentazione ci vuole, altrimenti perdiamo quel poco di credibilità che abbiamo conservato;
- per quanto riguarda la pubblicità, si sta tentando di smussare i divieti. Comunque bisogna puntare ad un compromesso del tipo: niente pubblicità legata al sesso, niente pubblicità legata alla salute, etc...
- evitare il Monopolio di Stato è la priorità. Su tutto il resto si può mediare, a partire dalla percentuale dell'accisa: un 25% sarebbe ottimale, ma solo sui liquidi.


Purtroppo hanno il coltello dalla parte del manico e bisogna essere prudenti nelle contromosse. Spesso il legislatore, essendo in dubbio, semplicemente VIETA!

Che fare? aspettare gli sviluppi dei prossimi giorni e poi procedere ad un'azione collettiva cercando di attirare l'attenzione di chi non conosce il mondo dell' e-cig: l'opinione pubblica!

Lo Stato non dovrebbe tassare un dispositivo che nei fatti è un dissuasore al fumo e non tabacco.

Un saluto a tutti,
Carmine
svapoworld.com
 

Markvaping68

SEF Top Contributors
Utente SEF
Registrato
2 Gen 2013
Messaggi
1.517
Gradimento
146
Punti
113
Località
Monza e Brianza
Dispositivi in uso
VTC Mini
Atomizzatori in uso
Kayfun tutti...
... Il nodo è questo: la sigaretta elettronica non è tabacco. La nicotina è un'altra cosa?

Non mi è chiaro il senso della domanda. La nicotina è una sostanza presente anche nei peperoni (anche se in piccolissima parte) e se si vuole stabilire una tassazione in base al contenuto di nicotina... bisognerebbe tassare anche i peperoni.

Per quanto riguarda la tassazione dell'hardware: avete mai pagato accisa su una pipa in legno? Queste questioni vanno sollevate nelle sedi opportune da associazioni di settore.

Certamente no. Concordo sul fatto che va rivisto completamente il problema. Le batterie 18650 dei BB (tanto per fare un esempio) hanno altre applicazioni che nulla hanno a che fare con lo svapo. Tasseranno anche quelle che comprerò in ferramenta per la torcia da sub? Il governo è continuamente in affanno. Fanno il gioco delle tre carte con i nostri soldi spostando a destra e a manca i potenziali introiti per far tornare i conti. Il tutto perché non sono capaci di fare quei tagli agli sprechi che sono sotto agli occhi di tutti (o non lo vogliono fare).

Le considerazioni personali che sento di esprimere sono:
- non è la politica a tassare ma le lobby, e la scusa della copertura per le carceri fa ridere. La tassa serve a tutelare i tabaccai e le case farmaceutiche che producono farmaci antitumorali...sennò a chi li vendono;

Certo. E' palesemente una tassa pro tabaccai. E' noto infatti che le multinazionali del tabacco si stanno già operando per produrre le loro sigarette elettroniche. In Italia troveranno la strada spianata ad hoc tale percui i tabaccai si troveranno costretti anche e soprattutto a vendere i loro prodotti.

- ad alcuni operatori del settore l'accisa fa comodo, essendo votati a Confindustria più che ad associazioni di settore;

Puoi essere più chiaro? :-?... non l'ho capita.

- la regolamentazione ci vuole, altrimenti perdiamo quel poco di credibilità che abbiamo conservato;

Concordo.

- per quanto riguarda la pubblicità, si sta tentando di smussare i divieti. Comunque bisogna puntare ad un compromesso del tipo: niente pubblicità legata al sesso, niente pubblicità legata alla salute, etc...

Direi proprio di si. Non è ammissibile vietare la pubblicità per partito preso. Diversamente anche i distributori automatici di sigarette andrebbero vietati: sono esposti lungo la strada e espongono il logo delle marche di sigarette.

- evitare il Monopolio di Stato è la priorità.

Concordo.

Su tutto il resto si può mediare, a partire dalla percentuale dell'accisa: un 25% sarebbe ottimale, ma solo sui liquidi.

Uhm... non sono molto d'accordo. Capisco che voi come negozianti... piuttosto che vedersi castrata un attività imprenditoriale preferite... "la via di mezzo". Ma da consumatore dico che se si da l'opportunità di mettere l'accisa sui liquidi... si da allo stato l'opportunità di aumentarla quando vuole (vedi "benzina"). Da consumatore e da italiano sono stufo delle solite "balle" che lo stato ha sparato negli ultimi decenni per far passare la pillolina (rivelatasi poi supposta) dell'aumento delle accise sui carburanti. Alcune di queste sono state becere perché carpite con l'inganno. La guerra in Bosnia... poi quella in Kosovo... sempre con la promessa che sarebbe stata tolta finita l'emergenza.

Purtroppo hanno il coltello dalla parte del manico e bisogna essere prudenti nelle contromosse. Spesso il legislatore, essendo in dubbio, semplicemente VIETA!

Eh... lo so... infatti capisco quando dici "meglio un 25% piuttosto che un 60%"...

Che fare? aspettare gli sviluppi dei prossimi giorni e poi procedere ad un'azione collettiva cercando di attirare l'attenzione di chi non conosce il mondo dell' e-cig: l'opinione pubblica!

Attenzione! Svapatori e fumatori sono una minoranza in Italia. L'ideale sarebbe cercare di aumentare il più possibile il numero degli svapatori... perché chi non fuma e non svapa preferisce un accisa sui tabacchi e sulle sigarette elettroniche che non una sulla benzina...

Lo Stato non dovrebbe tassare un dispositivo che nei fatti è un dissuasore al fumo e non tabacco.

Uno stato serio dovrebbe prendere l'accisa prevista per le sigarette elettroniche ed aggiungerla a quella quella già presente sui tabacchi. Degli effetti del fumo di tabacco si sa già tutto. Si sa anche che se vietasse la vendita delle sigarette analogiche risparmierebbe cifre astronomiche in cure mediche.
Si lo so... fantascienza....
 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Ciao Carmine,
si di sicuro sono daccordo su tutto quello che dici, tranne che: "sono le lobby a tassare e non la politca"
eh no.. su questo non mi trovo...
le leggi le fanno i politici non le lobby... le lobby si servono dei politici per i loro interessi.... ed i politici per denaro, vendono anche le proprie convinzioni, basta pagare....

ti ricordi questo video?? non so se tu lo abbia visto, ma ecco chi c'è in parlamento e come la pensa...

 

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Dice...
"Io non ho mai lavorato in Italia" :shock::shock::shock:

poi continua...

"Tanto questi sono tutti malviventi, questi pensano solo ai cazzi loro" "e se ti possono inkulair...." :shock::shock::shock:
(meglio non riportare gli ultimi puntini ...)
 
Ultima modifica:

Marko

Membro dello Staff
Admin
Registrato
16 Dic 2011
Messaggi
11.720
Gradimento
651
Punti
382
Località
Napoli
Nome
Marco
Dispositivi in uso
Vari
Atomizzatori in uso
Svariati
Poi volete sapere perchè questa legge è chiaramente incostituzionale?
Semplice, guardate come si annuncia, questa legge:

Emana il seguente decreto legislativo:

1. Definizioni.

1. Ai fini del presente decreto legislativo si intendono per:

a) prodotti del tabacco: tutti i prodotti destinati ad essere fumati, fiutati, succhiati o masticati se costituiti, anche parzialmente, di tabacco;



....se costituiti, anche parzialmente, di tabacco.

Essendo che nelle sigarette eettroniche non vi è ombra di tabacco... questa legge è incostituzionale..

Bisogna scrivere una lettera alla Corte Costituzionale affinchè esamini questo assurdo decreto.
 
Ultima modifica:

GrandePuffo

Utente SEF
Registrato
2 Set 2013
Messaggi
1.541
Gradimento
705
Punti
163
Località
Milano provincia
Nome
Giorgio
Dispositivi in uso
Evic Primo SE EVic VTC Ipv6x dual- eVic firmware
Atomizzatori in uso
Ammit Siren 2-Tron S- Siren dg. Momentus gus dripper Origen,Vaporesso Gemini Tank ijast2
E' una legge fatta dai due partiti che sono stati gli autori dello sfacello Italiano degli ultimi 20 anni.

Eppure loro non hanno nessuna colpa... essendo solo nostra che li abbiamo votati, sordi e ciechi di quello che ci accadeva intorno...

io invece mi associo, condivido e sottoscrivo e mi fermo quì senza aggiungere valanghe di vituperi su quella gente per rispetto del forum

sono fiero di non averli mai votati e, ciononostante, mi tocca subire le loro porcherie

per il resto condivido e spero che la palese incostituzionalità sia foriera di cancellazione del disegno ma, aimè, sono sicuro che troveranno l'ennesimo inganno
 
N

Non Registrato

Salve,
secondo me siamo in un periodo in cui si può solo aspirare al male minore, e questo non vale solo per i commercianti (leggi=lavoratori che rischiano il posto!).
L'accisa, se moderata (25% tipo) sarà stemperata con una riduzione di prezzo del prodotto all'origine. Il consumatore pagherà poco in più, il commerciante guadagnerà molto in meno ma potrà continuare a lavorare, lo Stato incasserà e basta!

Chi afferma che gli svapatori in Italia sono pochi ha perfettamente ragione. Ma chiediamoci agli "altri" cosa interessa se tassano, vietano o disintegrano la sigaretta elettronica?
I punti di vista di noi appassionati lasciano il tempo che trovano purtroppo. Coinvolgere l'opinione pubblica è auspicabile (ma molto costoso).
Aspettiamo il 9 settembre...potrebbero cambiare molte cose

Un saluto a tutti
Carmine
svapoworld.com
 

Guide

Iv3shf
Tempo di lettura 4 min.
5,00 stella(e) 1 valutazioni
Visite
886
Gradimento
6
Valutazioni
1
In parte è farina del mio sacco, in parte presa da un vecchio articolo della TPA, che trovo ancora oggi interessante e diventa sempre più attuale visto le normative che sono in aria, fa capire a chi ancora non lo sa, come sono fatti gli aromi, spero vi piaccia, leggetelo con calma quando avete...
Sva3d
Tempo di lettura 1 min.
Visite
1.810
Per calcolare la resistenza interna di una box bisogna avere il dado in rame, chiamato Calibration Tool for DNA200, ad oggi introvabile, parlo di questo: il miglior strumento atto allo scopo, si trovava qui (link), oppure un filo spesso di rame per cortocircuitare un atomizzatore (usatene uno...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
2.015
Gradimento
2
Valutazioni
3
Un saluto a tutti ed inizio subito postandovi un video di come si è sempre lavorato un pad di Muji o cotoni organici similari: Bene! Forse per il cloud di un tempo poteva andare anche bene come regola. Sta di fatto che se ne spreca un po' e si perde anche un bel po' di tempo a stare, con...
Touch
Tempo di lettura 10 min.
Visite
1.401
Gradimento
4
Ciao a tutti, stavo leggendo qua e la vari post nel forum, ad un tratto mi hanno colpito alcune righe dove si nominava la qualità dell'acciaio usata per gli ATOM. Ho scambiato qualche parola con @Sva3d e mi son convinto a darvi qualche nozione su questo materiale. Allora per iniziare non farò...
Iv3shf
Tempo di lettura 9 min.
5,00 stella(e) 3 valutazioni
Visite
4.276
Gradimento
13
Valutazioni
3
Una delle cose di cui parlo spesso sono le combinazioni aromatiche, l'articolo precedente ha ormai qualche annetto e andrebbe aggiornato e probabilmente lo farò, per chi non l'avesse letto, ecco il rimando...
Sva3d
Tempo di lettura 2 min.
Visite
4.109
Commenti
8
Come promesso, eccomi a descrivere quale tipo di rigenerazione, in particolare sul cotone, ho testato in questi dieci giorni e più, sperimentando tutti i cotoni più noti (Cloud9, Bacon V2, Bacon Prime, Titanium Fumytech, Titanium Fiber Cotton, Miracle UD, Native Wicks Platinum Plus, Fiber...
Alto