Fonte: Tests show bootleg marijuana vapes tainted with hydrogen cyanide

Test dimostrano che la cartucce di marijuana di contrabbando sono contaminate con acido cianidrico.


NBC News ha commissionato test di laboratorio su imitazioni di cartucce alla marijuana ed ha riscontrato un pesticida collegato all'acido cianidrico in 10 prodotti su 10.


"Fabian Castillo soffriva di ansia invalidante quando suo zio gli diede una "marijuana vape pen" un giorno dell'ultimo Dicembre.
"Aiuterà a calmarti", gli disse suo zio secondo il racconto di Castillo.

Nell'arco dei vari mesi successivi, il kit di vaping ha funzionato come previsto.Castillo, che si era appena diplomato nella scuola superiore in California del sud, si sentiva sentito piu rilassato e produttivo.
Non aveva idea al tempo che stesse usando, ciò che ora crede sia, una penna da vaping di contrabbando riempita con un mix tossico di agenti chimici.
Ma nel 2 Agosto, il respiro di Castillo era diventato affannoso. Sua madre lo portò al pronto soccorso dove, ci racconta, una lastra a raggi-x ha rivelato seri danni ai suoi polmoni.
"Non potevo respirare. Non potevo parlare. Letteralmente,non potevo nemmeno muovere le mani." dice Castillo, diciannovenne.
Ha passato i seguenti 9 giorni in uno stato di coma farmacologico. Otto settimane dopo, continua ad avere difficoltà a respirare profondamente.

La crescente popolarità dei prodotti da svapo (sia legali che falsificati) sta alimentando una crisi di sanità pubblica che ha tormentato la comunità medica.
Una dozzina di persone è morta a causa di una misteriosa malattia polmonare collegata alle vape pens, e altre 805 sono state ospitalizzate in 46 stati, secondo i funzionari federali della salute.

"Abbiamo a che fare con una nuova epidemia" dice il/la Dr. Melodi Pirzada, un pneumologo pediatrico al NYU winthrop Hospital in Mineola, New York, a Long Island.

Il Centro per il Controllo e Prevenzione delle Malattie (CDC ndt) dice che molti dei pazienti hanno riportato di aver usato kit di vaping contenente THC, l'ingrediente psicoattivo contenuto nella marijuana. Alcuni funzionari statali della salute hanno indicato che l'acetato di vitamina E, un solvente usato per "tagliare" la cannabis per uso nelle vape pens, puo essere responsabile per l'epidemia.

Ma nessuna singola sostanza è o prodotto è stato ancora collegato a tutti i casi di malattie polmonari associate al vaping.dice il CDC, lasciando la comunità medica alle prese con una crisi sanitaria.senza causa conosciuta,in piena esplosione.
Allo stesso tempo, la FDA sta faticando a tener sotto controllo ciò che gli esperti definiscono un'industria rapidamente divenuta da miliardi di dollari con un fiorente mercato nero.
Il risultato: Gli americani hanno accesso ad un sorprendente assortimento di penne da svapo al THC senza aver alcun modo per sapere cosa effettivamente contengano.

Cercando risposte, NBC News ha commissionato uno dei maggiori laboratori nazionali d'analisi sulla cannabis per testare un campione di cartuccia al THC (18 in tutto) ottenuti da venditori a norma e da venditori sottobanco.
I risultati sono estremamente allarmanti.

Delle tre cartucce comprate dai venditori a norma in California, la compagnia di analisi CannaSafe non ha trovato metalli pesanti, pesticidi, o solventi residui come la Vitamina E.
Ma 13 dei restanti 15 campioni contenenti THC procurati tramite mercato nero, si è scoperto contenessero Vitamina E.


CannaSafe ha anche testato 10 cartucce non regolamentate per pesticidi. Tutte e 10 sono risultate positive.
I prodotti contenevano tutti myclobutanil (Miclobutanile), un fungicida che puo trasformarsi in hydrogen cyanide (Acido cianidrico) quando bruciato.


"Sicuramente non vuoi ritrovarti a fumare cianuro." dice Antonio Frazier, il vice presidente delle operazioni a CannaSafe. "Non penso che nessuno comprerebbe una cartuccia che riportasse 'Acido cianidrico' sull'etichetta "

Pirzada descrive l'esistenza del Miclobutanile come "Estremamente preoccupante", aggiungendo che "comporterà un effetto fortemente tossico sui polmoni."
Il pneumologista di New York ha anche espresso preoccupazione sulla presenza di vitamina E, che è anche causa conosciuta di significanti danni ai polmoni quando inalata, nel mix di THC. "Non dovrebbe essere inalata nei polmoni." dice.

Pirzada ha curato quattro pazienti, tutti teenagers, che soffrivano da danni ai polmoni collegati al vaping. Ha detto che gli esami condotti sullo stesso mix da svapo usato da uno dei suoi pazienti ha riportato presenze di Vitamina E.
Il ragazzo di 18 anni è arrivato all'ospedale con sintomi analoghi alla polmonite. Ma entro 48 ore, dice Pirzada, la sua condizione è deteriorata rapidamente ed e' stato collegato ad un respiratore.
Ha passato 5 giorni collegato al supporto vitale prima che potesse essere capace di respirare con le sue forze e guarire con l'aiuto di steroidi. "Il livello di supporto richiesto perchè rimanesse in vita e' stato molto alto" dice Pirzada.

Pazienti simili sono arrivati a frotte negli ospedali sparsi neil paese.
Durante l'estate, una ragazza di 18 anni è arrivata al UCLA Health con una brutta tosse, febbre, nausea e respirazione difficoltosa. Entro 48 ore, le sue funzioni polmonari sono deteriorate al punto tale che i dottori l'hanno inviata al reparto di terapia intensiva e collegata ad un respiratore.

Il teenager, che racconta di aver svapato tabacco e "Pot product" (Cannabinoidi,suppongo Ndt.) ogni giorno per gli scorsi due anni, e' infine stato rilasciato dall'ospedale dopo che le sue condizioni sono migliorate.
"Si è ammalata tanto e rapidamente" dice la DR. Kathryn Melmed, la pneumologista che ha salvato la vita della ragazzina.

Meno di 15 miglia da UCLA Health risiede un'area centrale di Los Angeles di 12 blocchi colma di Vape Shops. I negozi vendono cartucce vuote e confezioni, rendendo molto semplice per chiunque abbia accesso al THC ed ad un solvente come la Vitamina E,produrre i propri prodotti da svapo di contrabbando.

La california ha legalizzato la marijuana ad uso ricreativo per adulti sopra i 21 anni nel 2016.
David Downs, il capo del reparto californiano per Leafly, un giornale online dedicato all'industria della cannabis, dice che il centro di Los Angeles funge da destinazione finale per una catena di distribuzione che si origina in Cina.
"Tutto comincia in Cina dove puoi procurarti cartucce vuote sia per il mercato del THC che per quello della nicotina, cosi come gli additivi, aromi e addensanti che sono inserite in queste cartucce insieme all'olio di THC" dice Downs.
"E' un'industria matura e radicata che comincia dalla cina e finisce nei nostri cortili."

Downs afferma che chiunque compra "Vapes" di contrabbando sta mettendo la sua salute a rischio.
"Ciò che dico è 'Guarda, se compri una falsa borsa di Gucci, non finirà certo per causarti un danno polmonare; ma se compri una cartuccia da svapo falsa, e' ciò che potrebbe succedere" continua Downs.

Il commissario in carica dell'FDA Ned Sharpless, nel parlare ad una commissione del congresso questo mercoledì, ha detto che gli investigatori stanno lavorando per identificare i prodotti tossici e nel "Seguire la catena di distribuzione fino alla fonte".
Shapless ha detto al "House Energy and Commerce subcommittee",il quale ha compito di supervisionare L'FDA: "FDA non intende prendere alcuna azione in merito all'uso personale di qualunque tipo di prodotto da svapo, il nostro interesse e' nel fornitore."
"Ma per essere chiari, se veniamo a scoprire che qualcuno sta producendo o distribuendo prodotti per svapo adulterati o illeciti,causando malattie e morti per profitto personale, lo considereremo un atto criminale."

L'associazione Americana di Vaping insiste che quest'epiedemia è collegata all'olio di THC e alle cartucce false.

Uno dei negozi visitati da NBC NEWS in Los Angeles vende confezioni per Dank Vapes Gorilla Glue, lo stesso marchio di prodotti da svapo che Castillo usava prima di finire all'ospedale in terapia intensiva. Il prodotto non è in alcun modo associato con Gorilla Glue, la compagnia che produce super colla e altri adesivi.

Come aspirante cantante, Castillo non è ancora tornato in piena salute.
Ogni volta che prova a fare un respiro profondo, si sente come se avesse corso una intera rampa di scale. Castillo sta anche lottando con una strana sensazione che lo porta a sentirsi come se stesse cadendo nel vuoto e che risulta in contrazioni muscolari.
Ha detto che sta parlando per scoraggiare altri dal mettere la propria vita a rischiio usando prodotti di svapo. "Tuttò è dovuto andare in pausa perchè ho deciso di svapare" Castillo afferma "Pensavo fosse senza rischi"



Mi scuso se e' mezzo illegibile ma io e la formattazione siamo su due mondi a parte