TUTORIAL RIGENERAZIONE: OUMIER WASP NANO RDA

Il Wasp Nano RDA è un dripperino polmonare single post da 22mm di Oumier, dal costo contenuto ma dall'ottima resa aromatica. Arriva nella sua graziosa scatolina fornito di pin BF, cap in PEI, una bustina di spare parts ed un pezzetto di cotone. Visto il successo ottenuto, ultimamente ne sono stati prodotti in diverse colorazioni, il mio è quello classico in acciaio con il cap di colore ambrato. Per il serraggio dei fili troviamo delle vitine a taglio al posto delle solite brugoline, forse un po' delicate, per cui consiglio l'utilizzo di un cacciavite di precisione di buona qualità.

IMG_20171018_150245.jpg IMG_20171018_150407.jpg

Nelle foto seguenti possiamo notare la cura nei dettagli del fondo del deck e le asole di entrata dell'aria, perfettamente orizzontali, che assicurano una buona ariosità. Gli o-ring sono adeguati ed hanno una giusta tenuta, consentendo di togliere e rimettere il cap con facilità.

IMG_20171018_150515.jpg IMG_20171018_150533.jpg

La vasca è poco capiente per cui non bisogna esagerare con la squonkata pena la fuoriuscita di liquido, comunque 2/3 tiri si riescono tranquillamente a fare. Il cap essendo in PEI non ama temperature troppo alte, meglio assestarsi su un flusso termico non troppo caldo. Il foro superiore consente l'eventuale inserimento di un drip tip aggiuntivo.

IMG_20171018_153952.jpg IMG_20171018_154017.jpg

Come rigenerazione propongo quella che sto utilizzando adesso con soddisfazione su box circuitata DNA75. Acciaio SS316L 26ga contact coil 5 spire su punta da 3mm 0,44Ohm, che a 26W porta un flusso termico di circa 250mW/mm2. Tagliamo circa 12cm di filo e arrotoliamo le spire cercando di tenerle strette sul coil jig, eventualmente schiacciamole il più possibile.

IMG_20171018_182100.jpg IMG_20171018_182126.jpg

Avendo fatto una contact coil le torrette di serraggio saranno un po' distanti e le leg piuttosto lunghe. Serriamole, tagliamo l'eccedenza e raddrizziamo la coil centrandola nel deck e nel foro di aerazione. Poi procediamo a stringere le spire con una pinza in ceramica e nel contempo a fare delle attivazioni, finché si accenderanno correttamente dall'interno verso l'esterno.

IMG_20171018_182712.jpg IMG_20171018_184023.jpg

Dopo aver inserito il cotone tagliamo i baffi. Per la giusta lunghezza regoliamoci con l'o-ring nero più basso del deck. Sfoltiamo le punte ed inseriamole all'interno della vasca, cercando di tenerle attaccate al bordo per lasciare più spazio possibile e non tappare il foro di ingresso del liquido.

IMG_20171018_184705.jpg IMG_20171018_185602.jpg

Con questo setup la resa aromatica, a mio parere, è veramente ottima ed il vapore prodotto cremoso ed in grande quantità. Non amo i tabaccosi, per cui con fruttati e cremosi che richiedono un HF tiepido direi che questo Wasp Nano si comporta egregiamente.

Buono Svapo a tutti :)
Informazioni sull'autore
The Doctor
Informatica, Svapo, Donne e Motori Gioie e Dolori.

Commenti

Scrivi un tuo parere

Informazioni Tutorial Atomizzatore a Dripper

Autore
The Doctor
Tempo di lettura
Tempo di lettura 2 min.
Visite
1.360
Ultimo aggiornamento

Altro di The Doctor

Condividi questo tutorial atomizzatore a dripper

Alto