Questa configurazione e' adatta anche al Kennedy 22 mm e a tutti gli atomizzatori con l'aria che arriva da sotto la coil.

IMG_20160322_153626.jpg

Per questa rigenerazione ho utilizzato del Kanthal A1 22 AWG (0.65 mm). Otto spire su punta da 3 mm per una resistenza di 0.23 ohm.
Se avete intenzione di utilizzare questo atom su un meccanico consiglio di rigenerarlo a 7 spire. Questo perché essendo un atomizzatore molto arioso necessita di molti Watt per rendere al meglio. Montato sulla Tugboat meccanica lo sentivo un po' debole anche con le batterie cariche. Sulla Tugboat elettronica sto svapando a 4.5 V.

Il primo step è quello di posizionare le coil esattamente sopra i fori dell'aria.

IMG_20160321_135832.jpg

Come la maggior parte degli atomizzatori dal competizione, il Kennedy 24 non ha la regolazione dell'aria.
Possiamo però andare a modificare il flusso diminuendo o aumentando la distanza fra la coil e i fori dell'aria.

IMG_20160321_135839.jpg

IMG_20160321_140337.jpg

Ho deciso di girare le coil su punta da 3 mm per poter usare più cotone e godere di una maggiore autonomia fra una drippata e l'altra.
Il cotone da me utilizzato e il Native Wicks.

IMG_20160321_140901.jpg

È importante posizionare il cotone in modo che sia ben distante dai fori dell'aria. Questo per evitare che il liquido sgoccioli all'interno dei fori.

IMG_20160321_141125.jpg

Consiglio inoltre di lasciare spazio fra il bordo del tank e i post del negativo. Se mettete troppo cotone e questo dovesse riempire questo spazio rischiate che il liquido drippato in eccesso possa uscire dal deck.

IMG_20160321_141136.jpg

L'ultimo consiglio riguarda il dripping. Consiglio di drippare il liquido direttamente sulle coil e sul cotone rimuovendo il drip tip. Come dice Rip Trippers nella sua recensione del Kennedy 22, "pennellate" le coil con il liquido. Questo per evitare che il liquido entri nei fori dell'aria per poi uscire sulla vostra mod. Negli ultimi video del Santone dello Svapo, nei quali usa il Kennedy, noterete che lui drippa direttamente attraverso il drip tip. Noterete anche che ogni due per tre asciuga la mod con un fazzoletto. Consiglio quindi di perdere qualche secondo in più e drippare correttamente.
  • Like
Apprezzamenti: Marko
Informazioni sull'autore
Flore
Florestano Solenne

Commenti

Scrivi un tuo parere

Informazioni Tutorial Atomizzatore a Dripper

Autore
Flore
Tempo di lettura
Tempo di lettura 2 min.
Visite
579
Ultimo aggiornamento

Condividi questo tutorial atomizzatore a dripper

Alto