Adesso Svapo - Shop di Vendita Online di Sigarette
Svapoloco
Svapo Magic - Vendita Sigarette Elettroniche e Liquidi
Svapo's - Vendita Sigarette Elettroniche e prodotti per lo svapo
Circuiti DNA Ed Il Blocco Ohm [SigarettaElettronicaForum.com]

Nelle varie discussioni ho notato che spesso la funzione blocco Ohm del DNA e di altri circuiti non viene del tutto compresa. Questa funzione ha generalmente due compiti diversi: fornire il punto 0, cioè il valore resistivo a freddo, e bloccare la resistenza in caso di instabilità elettrica in modo da mantenerla fissa. Questo nella maggior parte dei circuiti, nel DNA invece ha soltanto il secondo di questi due compiti. Ma non è un limite, anzi.

Proviamo ad introdurre i due concetti:

1 - Il punto 0
Un metallo che varia il suo valore resistivo con la temperatura può variarlo anche semplicemente perché si è passati dall'aperto, in cui magari fa freddo e ci sono 2 gradi, all'interno dove ce ne sono 22. I circuiti che con la funzione Ohm lock danno il punto 0 e contemporaneamente bloccano la resistenza, non tengono conto di questa variabile e danno per scontato che il blocco avvenga a 20 gradi (generalmente).
Il risultato è il seguente: se si blocca la resistenza all'interno di casa, a 21 gradi, ci si ritrova con un errore tutto sommato trascurabile (forse una decina di gradi sulle temperature di regime), se la si blocca dopo averla tenuta in tasca ed averla portata a 30 gradi l'errore è molto maggiore, se invece la si blocca all'aperto, a 2 gradi, quella differenza di 18 gradi sul punto 0 si tradurrà in decine e decine di gradi di imprecisione quando ci si avvicina alle temperature di regime.
Il DNA invece non consente all'utilizzatore di decidere quando leggere la resistenza, ma lo fa in automatico quando avvitiamo l'atomizzatore e soprattutto quando la box non viene utilizzata da qualche minuto, in maniera tale da aggiornare il punto 0 a seconda della temperatura esterna: il circuito sa che se non abbiamo utilizzato la box per un determinato tempo la resistenza è tornata a temperatura ambiente, e va ad aggiornare il punto 0 sapendo che se lo trovasse diverso da come era prima è perché è cambiata la temperatura dell'ambiente. Quindi anche se abbiamo avvitato un atomizzatore non a freddo (non facciamolo, perché le prime svapate sarebbero completamente sballate!), se lo lasciamo là un po', automaticamente il DNA aggiornerà il punto 0. Utilizzare il blocco ohm nel DNA rende tale peculiarità completamente inutile.

2 - Bloccare la resistenza
Per chi invece pensa che bloccare gli ohm possa risolvere il problema dell'instabilità elettrica, beh, è un grosso errore! Perché anche ad ohm bloccati, la lettura in tempo reale della resistenza (quella che fa il circuito durante la svapata per controllare la temperatura) va a leggere gli ohm effettivi: supponiamo che la resistenza a freddo balli tra 0,59 e 0,62, noi (con il DNA o qualsiasi altro circuito) la blocchiamo a 0,60, la box prende quella lettura come se fosse stabile, e il problema è proprio questo! Quando la resistenza arriva a 0,66 il circuito sa che con un contatto stabile una resistenza che a 20° è 0,60 ohm a 0,66 sarebbe ad esempio a 180° (numero a caso perché non so a memoria le curve dei materiali) e reagisce di conseguenza, ma non è detto che sia così! Se la resistenza fosse arrivata a 0,66 solo in parte perché la coil si è scaldata e per la restante parte perché i contatti non sono stabili? Ad esempio il calore in caso di contatti stabili l'avrebbe portata a 0,64, ma poi il quel momento la box legge 0,66 perché i contatti stabili non lo sono affatto. Il punto è che quell'errore di lettura porta a temperature completamente sballate.


In sostanza in molti circuiti bloccare la resistenza è essenziale perché serve per dare il punto 0, ma ci porta inevitabilmente ai problemi sopra descritti, e inoltre se uno pensa di poter risolvere con questa funzione il problema dell'instabilità elettrica si sbaglia di grosso.
Il DNA questo lo sa, pertanto non utilizza la prima funzione, e per quanto riguarda la seconda quando sente contatti particolarmente instabili semplicemente blocca il TC.

Quindi a mio avviso il blocco Ohm del DNA non va usato in TC e se l'atomizzatore non è stabile bisognerà banalmente orientarsi su un semplice variwatt.


Piccola aggiunta. Il blocco ohm può venire utilizzato prima della sostituzione delle cella al fine di non dover aspettare che la coil torni a temperatura ambiente prima di poter svapare di nuovo: bloccare gli ohm, fare una svapata, cambiare la batteria, fare una svapata, sbloccare gli ohm.
Informazioni sull'autore
Alvi
Alvise

Cinofilia, produzione musicale, scacchi, letteratura anticonvenzionale, calcio, basket

Informazioni Articolo

Autore
Alvi
Visite
156
Last update

Altro di Alvi

Condividi questo articolo

Alto